Le pagine della vergogna (285)

Pubblicato il 12 Aprile 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


70 ettari di bosco sacrificati per diventare una base militare.
Toscana, Parco di San Rossore.

La base militare sarà realizzata con i fondi del PNRR dopo l’ok di Mario Draghi.



Anche in questo caso, sempre meglio ricordare…



Il genere umano è ad un punto di non ritorno.
Il problema prima di tutto è etico, si deve rimettere prima di ogni altra cosa davanti il concetto di Vita, in tutti i sensi.



Non utilizzare mai i tuoi telefoni o tablet quando sono collegati.



Ed il premio per la migliroe attrice va ad…Ursula Van der Leyen.



Il rispetto della Vita per qualunque essere umano, del mondo animale e della natura…ecco quello che manca…



Pare che solo ora qualcuno si stia accorgendo di un fatto (almeno a me) evidente da tempo.
Ma le pecore ancora non lo hanno ancora capito…

La terza vignetta dei Simpson non è altro che la esemplificazione della cosiddetta “strategia della tensione”, attuata in modo “magistrale” (purtroppo…) in almeno 4 paesi d’Europa, dove nei fatti la costituzione è sospesa : Italia, Francia, Belgio, Spagna.





Affari di famiglia…



Oggettivamente la situazione è questa…




Occorrerebbe porsi solo delle domande, non trarre delle conclusioni sulla base di ciò che viene raccontato sui mass-media popolare.
Ma si sa che la capacità di utilizzo della logica da parte dell’italiota medio è stata coscientemente distrutta da 50 anni di propaganda martellante in senso contrario.
Questo ha portato non solo all’ipocrisia, ma proprio all’ottusità.









Il nemico è solo uno, da sempre.



Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page