Le pagine della vergogna (266)

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Bollettino di guerra.


FO9AbJnXIAQomMQ


FO89bW6XwAwcGlN


FO9au9SWYAkIqDI


FO9qukJXMAEZy4g


FO9q51tXoAshpUk


7 1


999


FOnjS5CWUAQp6Ib


FPBUelBXoAocaHl


TRAGEDIA in centro. Poliziotto della stradale muore improvvisamente


Padova. imprenditore 50enne ha un malore in sella alla sua mountain bike. Inutili i soccorsi.


Si parla davvero molto poco del progetto di un accordo globale sulla gestione delle prossime “plandemie” da parte dell’OMS, UE e governi nazionali.
Il timore è che i governi passino direttamente sotto il controllo diretto dell’OMS e che quindi l’agenda transumanista del WEF di Klaus Schwab sia promossa globalmente.

Una ricerca delle fonti ufficiali mostra che almeno il primo punto citato è all’ordine del giorno.



A titolo puramente informativo, questi erano i partecipanti alla riunione del World Economic Forum di Davos 2020.
Praticamente tutte le principali istituzioni, governi e multinazionali più importanti erano rappresentate.


schwab impfung


Guardatela negli occhi. Dicono tutto.


index 1


Indubbiamente è vero che previene l’invecchiamento precoce : infatti chi lo prende ha una grande possibilità di non arrivare alla cosiddetta terza età…


index 2


Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page