Le pagine della vergogna (256)

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Bollettino di guerra.


TRAGEDIA A CASERTA. 46enne trovato morto in casa


LUTTO A MARCIANISE. Un malore improvviso si porta via “Ceppetto” a soli 58 anni


AVERSA. ADDIO MARGHERITA, mamma 58enne strappata alla vita


Brescia. Noto medico perde la vita a 58 anni.


Tragedia a Piano di Sorrento: un uomo ha perso la vita mentre passeggiava lungo il Corso


FOUngJjX0AE D w


FOXKnTDXIAAyOTM


FOXK3FfWQAItFRu


333


Follie di un paese ormai alla deriva più assoluta…


l


I mass-media sparano cifre a caso sull’Ucraina, tanto il po-pollo allegramente si beve tutto…questo indipendentemente dal fatto che anche UNA sola vittima è inaccettabile.


h


f


g


Proprio così, questa tattica è vecchia e nota da tempo, ma nessuno o quasi pare accorgersene.


photo 2022 03 21 07 35 40


Nessuna sorpresa purtroppo.
Ipse dixit (basandomi sui dati proprio del PHE Vaccine Surveillance Report del Regno Unito) :

“Tutte le persone doppiamente vaccinate oltre i 30 anni avranno perso il loro sistema immunitario entro marzo del prossimo anno.
Vedremo a breve se avrò ragione io, oppure i fact-checkers che affermano che “per qualche cosa prima o poi si deve pur morire” e che “nel documento da me riportato non c’era scritto nulla di tutto questo…”



b


Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page