Le pagine della vergogna (254)

Pubblicato il 19 Marzo 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Bollettino di guerra.


Vigili del fuoco di Lecco in lutto per la morte di Diego Busdon, stroncato da un malore


09


98


Mentre parla con un amico si accascia per terra e muore: Luciano stroncato da trombosi


FOOAxtRWQAIZEk6


FOOAWK8XwAUG6e8


FOOAgjiXwAAgUC1


Messico. Ashley Carbajal Garcia era una ragazza di 15 anni sana ed allegra che amava cantare, ballare, comporre, suonare il piano e scrivere poesie.

Asheley è stata inoculata con il veleno della Pfizer e il giorno dopo si è svegliata con un forte mal di testa.
Ha preso su consiglio del medico un paracetamolo (notare che non si deve MAI  prendere il paracetamolo in questi casi, se mai antinfiammatori ed antiossidanti, ma non il paracetamolo, fa peggiorare la salute ! Il cosiddetto Sistema Sanitario lo raccomanda in questi casi, ma occorre fare il contrario).

Ed infatti, appena ha ingoiato la pillola Ashley ha iniziato a vomitare e ad avere convulsioni.
Portata in ospedale, le è stata diagnosticata la morte cerebrale a causa di un aneurisma.

La famiglia ha denunciato la negligenza medica in quello che viene chiamato “l’ospedale della morte”.
Interpellato dai media locali, Ivan Hernandex Diaz, federale del Ministero del Welfare messicano, ha testualmente affermato :

Non può essere stato il (cosiddetto) “vaccino”, poiché non ha presentato complicazioni durante la mezz’ora dopo l’inoculazione, ma il giorno seguente”.

Affermazione menzognera, assurda e criminale, facilmente sbugiardabile ad esempio da questo articolo.
Inoltre lo stesso federale ha affermato : “Non ci sono prove che il (cosiddetto) “vaccino” Pfizer presenti questo tipo di reazione” e che “nessuna delle reazioni prodotte da Pfizer coincide con il quadro del bambino”.

Ma la letteratura medico/scietifica – ora anche quella ufficiale – ormai abbonda di casi come questo.


Asheley Rosaura Carbajal Avina


Questo sarebbe l’oppositore al sistema italiota….povera Italia, come sei caduta in basso.


Screenshot 2022 03 19 at 13 05 30 Matteo Salvini su Twitter


Putin è un globalista, d’accordo, e su questo non ci dovrebbero essere dubbi…ma il giochetto divide et impera dei mass-media è davvero a livelli folli….



USA. Texas, un funzionario locale ha mostrato sostegno all’Ucraina, con l’aiuto del rap (e della cravatta gialla in doppiopetto blu).
Come sono ridotti male…



Testimonianza dall’Ucraina, “Chi vi ha aiutato ad uscire ? I ragazzi russi”



Solo nel paese degli italioti ho sentito accostare i seguenti concetti : “sono un complottista” e “mi faccio tre dosi del veleno, sono contro la guerra iniziata per colpa dei russi, etcetc…”
Oppure : “Mi faccio la doccia fredda, così risparmio e colpisco l’economia di Putin…”

Siamo all’apoteosi del ritardo mentale, sintomo di una società e di un paese davvero molto malato.


photo 2022 03 19 04 35 01


photo 2022 03 19 07 59 45


Avete appunto compreso a cosa serve l’Ucraina nella scacchiera internazionale ? E sin dall’anno scorso…
Un piano diabolico che va ad incastrarsi perfettamente con il cosiddetto Great Reset.


photo 2022 03 19 13 26 17


Signori e signore, ecco a cosa servono le cosiddette Nazioni Unite. Oxfam Docet.



Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page