Le pagine della vergogna (242)

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Bollettino di guerra.


Le pagine della vergogna


FNT92lOXsAErw


FNTr zSWQAQhYab


FNUt8JfWYAUE6 6


FNUoffqWQAMhqe6


FNVGKaZXIAArtzJ


FNWdqDWXIAodNhQ


FNWM7iQXIAUt1lJ


Morta a 45 anni Monia Rizzuto, titolare dei negozi “Trench” a Palermo


Muore improvvisamente Damiano Scaccia, imprenditore di 32 anni


Palermo. Stroncato da un malore a 55 anni.


E’ sicuro ? Sì, come tutti gli altri, sicuro di farvi crepare.


photo 2022 03 08 06 43 01


Ecco il motivo. Ovviamente mica ve lo scrivono nel foglietto illustrativo, nè ve lo raccopntano al TG…


photo 2022 03 08 11 48 07


Poveri italioti…



Ridicolo, ma vero.


photo 2022 03 08 06 41 21


FOIA : abbiamo la definitiva conferma che il danno provocato dai cosiddetti “vaccini” viene sistematicamente occultato. Lo hanno ormai capito tutti…


56340538 5427614682 o 300x2251


Alimentando sempre di più odio…



I russi stanno riportando i server delle loro società dentro il loro territorio, non stanno disconnettendosi dalla rete globale.
Se mai è la rete “globale” che sta provando a disconnettere e rendere inaccessibile tramite firewall i siti con hosting in Russia.


photo 2022 03 08 06 43 34


Questo non è festeggiare l’8 Marzo, se mai Carnevale.
D’altra parte, questi studenti indossano una tipica mascherina…



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page