Le pagine della vergogna (21)

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Effetti collaterali Janssen (J&J) : basta guardare in faccia questa povera ragazza…



Altra testimonianza di malasanità…



Pedro Sánchez (attuale premier della Spagna) : dovete vaccinarvi tutti per il bene del paese, siate solidali, siamo un grande paese, blablabla…stesso discorso in quasi tutti i paesi.
Ma lui ovviamente no !



Israele : dovete essere “vaccinati” presto con la terza dose se ne avete già ricevute due, mi raccomando, altrimenti non siete protetti dalla nuova variante !
Ehm..ma un vaccino non dovrebbe fornire la immunità ad una malattia per sempre ?

Ah , ma allora come farebbero ad ammalarsi più rapidamente ?
Genocida !



Un appello a tutti i giovani : salvate la propria vita, non avvelenatevi !



Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page