Le pagine della vergogna (175)

Pubblicato il 21 Gennaio 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Spagna. Ennesima testimonianza sugli effetti collaterali.



Spagna. Una testimonianza choccante, ma non la prima di questo tipo.
Pare che siano sempre più diffusi casi di persone “no-vax” che entrano in ospedale con dei piccoli problemi, e poco dopo sono morti, con seri sospetti che abbiano subito una “eutanasia più o meno volontaria” (devono giustificare che i “no-vax” muoiono più dei “pro-vax” ?)

Ribadisco il mio consiglio : non fatevi ricoverare in qualsiasi ospedale, la vostra vita è in pericolo.



Mislav Kolakušić, deputato croato, ha chiamato Macron “assassino” al Parlamento europeo.
“Voi siete orgogliosi del fatto che non c’è la pena di morte in Europa, ma ci sono decine di migliaia di persone che sono morte a causa del cosiddetto “vaccino”.
Il cosiddetto “vaccino” è una pena di morte.
Un vero “vaccino” dovrebbe essere una libertà di scelta per il cittadino, altrimenti è costretto a morire”.



Parlamento del Lussemburgo, 12.01.2022

Il Prof. Christian Perronne ha esposto in modo elegante la frode del “virus farsa”, evidenziando l’assoluta assenza di dibattito contraddittorio da parte dei politici corrotti.

I test PCR sono fraudolenti.
I cosiddetti “vaccini” sono dei veleni.
Tutte le emergenze si basano su dati falsi.

Il VAERS non riporta nemmeno l’1% dei valori reali.
Questa frode globale ha violato il codice di Norimberga.

Nessuna novità pèer chi scrive su questo blog, già riferito da mesi e mesi.



WEF 2022. Guardate l’arroganza di questa “signora” che si autodefinisce “élite” e poi dice che il problema è che la “plebe” non ha più “fiducia” in loro.



TV Svizzera Italiana. Piccoli dittatori crescono. Domanda della conduttrice : chi elimineresti ? I “no-vax”.



Spagna. Nella prima figura, il giornale si contraddice nello stesso giorno.
Nella seconda, una testimonianza di un’infermiera.
Nella terza, solito spot di denigrazione per i “no-vax”.
Infine, un medico che rischia fra poco il carcere.






Canada. Stesso tema visto prima. Bambina intervista come “pro-vax”. Si scopre però che non è una dilettante…




Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page