Le pagine della vergogna (162)

Pubblicato il 17 Gennaio 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Brasile. Ancora un altro bambino, Pedro Henrique di 15 anni, ha subito improvvisamente un attacco cardiaco ed è volato in cielo.
Sotto, un’altra bimba cilena che ha subito la stessa sorte.




Italia. Uno scena straziante da un hub. Decesso immediato dopo inoculazione. Ancora una volta confermata la teoria del Dr. Andreas Noack.

Un “vaccino” quando viene iniettato nel muscolo, per controllare se la siringa ha perforato una vena prima di iniettare la sostanza, viene aspirato ; invece di spingere, si ritira il pistone della siringa.

Se dovesse uscire del sangue, si incomincia da capo finché non si può essere certi di aver evitato i vasi sanguigni.

Se la siringa che somministra l’iniezione intramuscolare inavvertitamente perfora una vena, permette all’idrossido di grafene GHO di entrare direttamente nel flusso sanguigno, affettando il tessuto epiteliale nei vasi sanguigni degli sfortunati destinatari della inoculazione.

Ma nel 2021 l’OMS ha abolito questa procedura assolutamente necessaria per una “vaccinazione” corretta con il risultato che invece si trasforma in una roulette russa ; a chi è stata perforata una vena verranno lesionati, passo dopo passo, i vasi sanguigni, mentre per gli altri questo problema sarà molto meno acuto.




Italia. Mia opinione : fortunatamente di over50 “no-vax” ne hanno presi pochissimi.




Manipolazione mediatica da parte dei mass-media. Notare come non si nascondano proprio più…






Italia. Speciale giustizia. Amnesty International afferma che in Italia i “no-vax” sono discriminati, mentre si apprende che la giustizia in Italia sta occupandosi dal 2003 di una diatriba su un “sciacquone troppo rumoroso”.
Nel frattempo, però, tutte le multe comminate fino ad ora per violazione della legge durante questo periodo del “virus farsa” sono state annullate.





Italia. Dov’è la Costituzione che dovremmo difendere ?



Italia. Ai confini del manicomio. Notizia riportata da “Il Giornale” : si ammala tre volte in un anno, l’appello ai cosiddetti “no-vax”, diventate “pro-vax”.
Ma questo non ha avuto il dubbio che si sia ammalato proprio perchè ha preso il cosiddetto “vaccino”.

Mentre questa sotto si commenta da sola.



Italia. Francesco Carbone è l’unico che spiega davvero cos’è lo stato italiano e quale è la vera Mafia.
Segnalo per la seconda volta il video in questione, imperdibile per capire il cosiddetto “sistema Italia”.




Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page