Le pagine della vergogna (133)

Pubblicato il 8 Gennaio 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Italia : uno speciale sulle follie locali.








Spagna. Anche in Catalogna non scherzano.



Usa. California. Padre afferma la verità alla direzione scolastica : “volete solo creare paura distrugge una giunta scolastica in California per creare paura tra i bambini.



Una vicenda di cui avevo già parlato nei giorni scorsi.
Blue Pill anti “virus farsa” traccianti, di provenienza DARPA (da dove, se no ?) che permetteranno alle forze dell’ordine di controllare se sei stato “chippato”.



Estratto dal video del World Economic Forum sulla cosiddetta Quarta Rivoluzione Industriale.
Globalisti miliardari che parlano di come creare un mondo “giusto” e condividere la “ricchezza”…



Spagna : altro giovane doppiamente inoculato muore. Esclusa correlazione.



Burgos. Un consiglio dalla Spagna su cosa fare in una farmacia quando si discute dei PCR.
Ma i furboni, dopo due anni di truffa, li stanno sostituendo…



…con dei test altrettanto inutili, che daranno il 100% di falsi positivi.



Francia. Brigitte Bardot fra i no-vax.



Altro calciatore collassato. Nessuna correlazione.



Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page