Le pagine della vergogna (124)

Pubblicato il 6 Gennaio 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Trovate dove sta il trucco.



Trovate le differenze.



Caritas : No comment. Da sempre “complici” del cosiddetto NWO, già 25 anni fa avevo capito di che pasta erano fatti, verificando di persona come i loro possibili “aiuti” fossero vincolati a determinate “etnie” piuttosto che altre.
Per altro, a che servono il vostro cibo ed i vostri vestiti, se la Umanità che li riceverà è destinata a morire in poco tempo causa veleni da voi richiesti ?
Ah, Bartolomeo Pepe nell’ultima sua intervista prima di essere eliminato aveva parlato anche di questo fatto.



Kazakhstan : la situazione degenera, esercito nelle strade. Il rischio che sta correndo l’Italia nelle prossime settimane.



Spagna : ciclista improvvisamente sviene a causa di un malore (probabilmente dovuto ad un precedente “avvelenamento”, ma in questo caso non è possibile determinarlo).

Notare come l’impulso elettromagnetico registrato dalla camera al secondo numero 0:23 corrisponda esattamente al malore mortale.
Triste inoltre constatare come le macchine abbiano continuato a transitare sulla strada senza fermarsi a soccorrerlo.



Concerto di Capodanno, 2022, Vienna. Aguzzate anche in questo caso la vista.



Cile : vignetta satirica (ma non troppo) del Dr. Angel Ruiz Valdepeñas



Giorgio Agamben. Troppo onesto e troppo sopra le parti per essere apprezzato dal popolo italiano.




Questa è la realtà di oggi negli ospedali. Svegliarsi, perchè è piuttosto urgente.



Questa è l’Italia attuale.

Panetteria chiusa per “epidemia causata dai titolari”.
Matrimonio annullato per malattia dovuta a “dimissioni dall’ospedale non conformi alle regole”.

Due vicende surreali.
Ma che vi aspettavate da un governo presieduto da un tizio del genere ?



Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page