Le pagine della vergogna (116)

Pubblicato il 4 Gennaio 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Il COSAP adesso si oppone fermamente al governo italiano.
Quando si tratta di difendere la loro salute, la Polizia chiede la applicazione delle leggi.
Oovviamente dopo avere visto i risultati degli avvelenamenti sui comuni cittadini e su tanti loro colleghi.

Meglio tardi che mai, però insomma…


Screenshot 20220104 105900


Invece il punto di vista della Folgore è assolutamente ineccepibile : “Abbiamo partecipato in tante missioni di pace all’estero, adesso (forse) è il momento di occuparci a salvare il nostro paese”.



Italia : testimonianze dal parlamento (rigorosamente in minuscolo, anzi parla mento, un po’ di etimologia !) . Il “vile affarista” decide tutto lui, nessuno si oppone…



Ecco per chi ancora non lo conoscesse il PNRR. Consiglio a tutti di scaricarlo e di leggerlo con molta attenzione.



I piloti delle linee aeree statunitensi fanno causa all’amministrazione USA di Joe Biden.
La motivazione ?
Avere messo in pericolo la loro vita in questo modo :

1. Tentare di imporre delle cosiddette “vaccinazioni” obbligatorie ai lavoratori.
2. Costringere i piloti ad inocularsi con una sostanza NON approvata dalla FDA

Ricordo ancora una volta che i cosiddetti “vaccini” sono sperimentali ed hanno ottenuto la autorizzazione solo per uso di emergenza, senza avere mai ottenuto alcuna approvazione da parte della FDA.

Negli USA per legge ai piloti è strettamente proibito di volare se si sono sottoposti a trattamenti non approvati dalla FDA (quindi sperimentali).
Ed anche in questo caso deve essere trascorso almeno un anno dall’approvazione.




Canada. Questa la testimonianza della Dr. Jessica Rose, immunologo virale.

Negli USA un bambino su 10 tra i 5 e gli 11 anni (quindi il 10% !) sta subendo effetti avversi già sin da ora.
Non solo miocarditi e pericarditi, ma anche problemi di autoimmunità e tumori.

Come purtroppo già scritto da molto tempo su questo blog.



Coloro che sono stati “inoculati” sono senza volerlo un pericolo pubblico per tutti gli altri.
I rischi di un malore improvviso sono davvero troppo alti…



Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page