Le pagine della vergogna (114)

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


“Seguendo le raccomandazioni del governo, farei del terrorismo”.

Un infermiere che lavora al centro medico di Fayetteville, Virginia, ha inviato una lettera in cui spiega le ragioni del suo rifiuto di rispettare i protocolli e le istruzioni stabilite.

“Le linee guida esposte creano un’atmosfera di paura o di orrore a causa di test PCR errati, il fallimento o la limitazione del trattamento preventivo o precoce, l’uso di farmaci dannosi per il trattamento ospedaliero, e la sottomissione della popolazione a dei cosiddetti “vaccini” sperimentali.
È una violazione del codice di Norimberga e credo che sia terrorismo”.



Qualche mese fa, quando ho parlato il progetto di usare dei microchip al fine di controllare la popolazione sono stata definita “complottista”.

Casualmente poi si scopre che alla TV russa non solo riportano la medesima notizia, ma soprattutto spiegano che fa parte del progetto DARPA del Pentagono.
Improvvisamente non sono più una “complottista” ?



Allora…Miguel Bosé “imbecille”, “complottista”… poi dopo si scopre che aveva ragione.
Chissà come mai i cosiddetti “complottisti” hanno sempre ragione…


photo 2022 01 03 15 44 33


Messico : gli avvocati locali hanno preparato questo certificato di esenzione dal cosiddetto “vaccino” (e da loro la percentuale degli avvelenati non arriva al 50% della popolazione).


photo 2022 01 02 19 11 42


Italia : lo stato prima ricatta, e poi se ne lava ne mani quando deve prendersi delle responsabilità.
Draghi ? Un vile affarista.


Screenshot 20220103 204647


Guatemala : si accascia al suolo e muore giovane calciatore professionista di 23 anni. Esclusa correlazione.


wp4210791


Argentina : testimonianza della moglie di un calciatore professionista deceduto dopo la seconda dose del cosiddetto “vaccino”. Esclusa correlazione.



Argentina : magnetismo dopo il cosiddetto “vaccino” Sputnik.



Caro amico/a,
richiedi il tuo slave-passaport.
È gratis.

Tutto quello che devi fare è in(O)cularti con sostanze potenzialmente mortali, di cui nessuno però è responsabile dei loro effetti.
Non il governo, non la casa farmaceutica, non il medico che si è appena rifiutato di firmare la prescrizione.
Né (ovviamente) l’assicurazione sanitaria.

Il tuo slave-passaport ti dirà in quale città potrai recarti questa settimana, a che ora ti permetteranno di uscire di casa, in quali stabilimenti ti hanno dato il permesso di entrare.

A breve nel tuo slave-passport saranno inclusi anche i seguenti privilegi : che lavori potrai svolgere, che persone potrai avvicinare. chi dovrai denunciare per disobbedienza, in che giorno potrai andare a fare la spesa al supermercato.

Ricordati di rinnovare la tua dose bimestrale di veleno prima che il tuo slave-passaport scada, se non vuoi perdere il privilegio di uscire dalla tua casa, spostarti nel tuo paese, oppure comprare del cibo.

Nel dubbio, ricordati che lo stato agisce esclusivamente sia per il tuo bene che per quello comune.
Lo dicono gli esperti (profumatamente pagati con le tue imposte) e soprattutto lo dice la TV.


photo 2022 01 03 12 33 44


Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page