Le pagine della vergogna (105)

Pubblicato il 30 Dicembre 2021 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Italia : chi ha firmato questo modulo ha accettato di farsi fregare alla grande (non voglio usare termini più volgari), dato che il cosiddetto “vaccino” protegge meno del 1% delle possibili “infezioni”, accettando inoltre ogni responsabilità nel caso di effetti a medio e lungo termine.
In poche parole chi ha firmato questo consenso è un analfabeta funzionale e ne subirà le conseguenze…purtroppo.



Roma : messaggio da parte di studenti “discriminati” a La Sapienza. Sono con voi (per quello che può servire) !



Roma, la Sapienza. “Sbirro” (non ci sono altre parole per definirlo) maleducato che non è capace nemmeno di un dialogo civile. Notare la chiusura da lord.



USA : pilota “caccia” dal suo aereo signora che non vuole sedersi vicino ad un no-vax.



Croazia : premier dichiara davanti alla Commissione Europea che nel loro paese non sarà mai messo alcun obbligo di “avvelenamento”



Cile : politico dichiara che il suo paese è stato “venduto” ad una sperimentazione sponsorizzata da Pfizer.



Bassetti, Crisanti, Pregliasco catano un Jingle Bells con parole “diverse”. Che vi vada lo spumante di traverso…



Io invece auguro un bel brindisi di fine di anno a chi non si è fatto grafenare nemmeno una volta…no, scherzo, davvero a tutti invece…però se non vi siete fatti avvelenare…forse è meglio per la vostra salute…


brindisi


Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page