La Donna di Picche

Pubblicato il 26 Novembre 2020 da Veronica Baker

A briscola si può perdere con 55 in mano.

“Proverbio italiano”


La Donna di Picche

Praticamente tutti hanno giocato almeno una volta ad Hearts.
Anche perchè fino a poco tempo fa era installato insieme al sistema operativo Windows di Microsoft.

Ecco in breve le regole base.

Scopo del gioco

Essenzialmente è evitare di segnare punti.
La partita finisce quando qualcuno raggiunge o supera i 100 punti.
Il vincitore è il giocatore con il punteggio più basso in quel punto.

Distribuzione iniziale delle carte

La distribuzione e il gioco è effettuato sempre in senso orario.
Tutte le carte sono distribuite ai 4 partecipanti in modo tale che ognuno ne abbia 13.

Nel corso della prima mano dopo la distribuzione ogni giocatore passa tre carte qualsiasi a faccia in giù al giocatore che sta alla sua sinistra.
A sua volta ognuno raccoglie le carte passate, le guarda e le aggiunge alle sue.

Svolgimento del gioco

Chi ha il 2 di picche inizia la partita.
Gli altri giocatori, in senso orario, devono giocare una carta del seme di apertura se è possibile.
Se non hanno una carta di quel seme, possono giocare un’altra carta.
La persona che ha giocato la carta più alta del seme d’apertura vince la presa ed apre la successiva mano.

Non è consentito aprire con una carta di cuori finchè una carta di cuori non è stata giocata in una presa precedente.
A meno che la mano contenga solo carte di cuori.

Scartare una carta di cuori, che permette di utilizzare i cuori come apertura in futuro, è chiamato cuori infranti.
Mentre scartare una carta di penalità in una presa è chiamato dipingere la presa.

Un giocatore la cui mano consiste interamente di cuori può calare qualsiasi carta di cuori.
Può quindi infrangere i cuori, anche se non sono stati infranti in precedenza.

Ai giocatori è permesso di calare carte di picche in qualsiasi presa dopo la prima mano.
Infatti, è una normale tattica di aprire con picche di basso valore per cercare di non catturare la Donna di Picche.

Punteggio

Ogni giocatore segna i punti di penalità per le carte nelle prese che ha vinto.
Ogni carta di cuori segna un punto.
Ma la Donna di Picche segna 13 punti.

Ma se qualcuno riesce a prendere tutte le carte di punto il punteggio di tutti gli altri giocatori aumenterà di 26 punti.

La partita continua fino a quando un giocatore ha raggiunto o superato i 100 punti alla conclusione della mano.
La persona con il punteggio più basso è il vincitore.

Un gioco molto interessante

Simbolismi più o meno occulti.
Prima di tutto i cuori infranti.

Ma indubbiamente la carta più importante del mazzo è la Donna di Picche.
Una vera e propria “matta” (od, in gergo, briscola) capace di cambiare repentinamente i piani di tutti gli altri “giocatori”.

E come si traduce in inglese “briscola” o “matta” ?
La sorpresa non mancherà.

Infatti per qualcuno le cose stanno iniziando ad andare nel verso sbagliato.


La Donna di Picche


You cannot copy content of this page