La definitiva resa dei conti è sempre più vicina ?

Pubblicato il 4 Dicembre 2021 da Veronica Baker

Ecco il perchè della massiccia pressione sui cosiddetti “non vaccinati” e soprattutto della ignobile campagna di vaccinazione ingiustificata ed illegale di bambini e adolescenti.

Veronica Baker


La definitiva resa dei conti è sempre più vicina ?

La definitiva resa dei conti
Nelle condizioni attuali, i cosiddetti “vaccini” per evidenti motivi non possono ottenere il rinnovo per l’approvazione di emergenza…

Nelle condizioni attuali, i cosiddetti “vaccini” per evidenti motivi non possono ottenere il rinnovo per l’approvazione di emergenza.

Infatti le approvazioni condizionali sono valide solo per un anno e possono solo essere rinnovate.

Tutti i cosiddetti “vaccini” approvati nell’UE (e quindi in Germania) hanno ricevuto un’approvazione condizionata in data 23 aprile 2021.

Tutte le approvazioni scadranno fra il dicembre 2021 ed il gennaio 2022.

Poiché nessun produttore dei cosiddetti “vaccini” approvati condizionatamente ha presentato una nuova domanda, i cosiddetti “vaccini” non possono più essere utilizzati a partire da dicembre 2021/gennaio 2022 e devono essere distrutti.

Ecco il perchè della massiccia pressione sui cosiddetti “non vaccinati” e soprattutto della ignobile campagna chiamata impropriamente “vaccinazione” ingiustificata ed illegale di bambini e adolescenti.


La definitiva resa dei conti


Licia Renzulli, mentre si sta, ehm…inoculando con il tappo della siringa ?
Presidente della Commissione Bicamerale Infanzia e Adolescenza ?
Vergognati, che stai rovinando la vita a migliaia e migliaia di ragazzi ed adolescenti !


burioni


Il Karma che riceveranno indietro personaggi come questo sarà agghiacciante.


Ma perché i produttori non hanno richiesto ulteriori approvazioni per i vaccini approvati condizionalmente attualmente in uso ?
Perché certamente non otterranno ulteriori approvazioni (condizionali) a causa degli innumerevoli effetti collaterali e dell’incredibilmente alto numero di decessi.

Sul sito web della Commissione Europea, i cosiddetti “vaccini” COVID-19 sono elencati in cima alla lista, ed è possibile leggere quale dei cosiddetti “vaccini” è stato approvato e quando.
Gli effetti collaterali “riconosciuti” dai produttori possono essere letti in queste pagine.

Esempi :

Moderna – approvazione condizionata : 06.01.2021
BioNTech – approvazione condizionata : 21.12.2020
AstraZeneca – approvazione condizionata : 29.01.2021.

Ad esempio per BioNTech, il periodo di dodici mesi significa che questo “prodotto” non può più essere utilizzato dal 22 dicembre 2021, ed (almeno al momento) sul sito dell’EMA non è presente alcuna una nuova approvazione condizionata per questo cosiddetto “vaccino”.

Ecco il perchè anche dei continui ricatti del governo tedesco, in particolare da parte di Jens Spahn.
Nessuno dei cosiddetti “vaccini” approvati condizionatamente può essere usato dopo il periodo di approvazione (12 mesi dalla data di approvazione).

Ecco il motivo dell’enorme pressione che stanno compiendo in questo momento i politici tedeschi ed austriaci (ed in generale in tutta l’UE).
Perché tutto ciò che rimane in magazzino deve essere distrutto dopo la scadenza dal periodo di approvazione.



La definitiva resa dei conti
Perché questo fatto non viene mai menzionato ?

È davvero curioso notare quanta poca attenzione venga data all’accordo concluso fra BioNTech e la cinese Fosun Pharma per produrre un cosiddetto “vaccino” che ha già ucciso centinaia di migliaia di persone (e ne ucciderà decine di milioni ben presto) e ne ha menomate per sempre molte di più utilizzando il marchio Pfizer (che ricordiamo avere spostato i suoi laboratori dagli USA a Wuhan, Cina).

Queste due aziende farmaceutiche hanno stretto una “alleanza strategica” per produrre questo agente biochimico mortale per la distribuzione globale già dall’inizio di marzo del 2020, appena pochi giorni dopo che il cosiddetto “virus farsa” era stato dichiarato “plandemico”.

Perché questo fatto non viene mai menzionato ?

Ma ormai siamo alla definitiva resa dei conti.


BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page