La censura di YouTube

Pubblicato il 29 Aprile 2020 da Veronica Baker

Non leggo mai i giornali al mattino perché stampano solo quello che voglio io.

Napoleone III


La censura di YouTube
Ormai il livello di censura ha raggiunto livelli stalinistici…

L’amministratore delegato di YouTube Susan Wojcicki ha appena dichiarato alla CNN (acronimo di Clinton News Network) che la sua azienda (controllata da Google, ricordiamolo sempre) cancellerà immediatamente qualsiasi contenuto video che contraddice le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ormai il livello di censura ha raggiunto livelli che non si vedevano dai tempi di Stalin.
E YouTube è parte integrante di questa cospirazione contro il popolo intero.

Ma chi scrive su questo blog è indipendente e soprattutto si autofinanzia pagando di tasca propria la libera informazione.
Non faccio propaganda per nessuno (nemmeno per me stessa), e non ho alcuna intenzione (nè ora, nè mai) di intraprendere una qualsiasi carriera presso qualsiasi istituzione finanziaria, multinazionale o governo di qualsiasi paese.
L’archivio del mio blog è lì a dimostrarlo.

Sono una persona libera, e voglio rimanere tale.
E che quindi combatto contro questo disegno di censura per sopprimere la verità e sostenere delle vere e proprie fake news.

Il dissenso deve fare parte dei diritti fondamentali in una società libera e democratica.

La censura di YouTube

Ci sono nel mondo persone – come il Dr. Erickson – che arrivano a farsi licenziare dal proprio posto di lavoro pur di dire la verità su quello che sta succedendo.
Ma sul mainstream tradizionale nessuno lo dirà mai.

Preferendo invece santificare tutti gli infami che si sono venduti per quattro monete.



StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page