Indottrinamento governativo

Pubblicato il 14 Settembre 2020 da Veronica Baker

I popoli sotto dittatura anelano alla libertà.
Se manca tale anelito, cessa il senso della personalità, il desiderio del progresso, il valore dell’iniziativa.
I popoli che tendono a progredire si affermano nella libertà e per la libertà.

Luigi Sturzo


Indottrinamento governativo

Indottrinamento governativo
Solamente il governo deve esistere. Ed essere venerato come una divinità…

In questo “complotto”, cui la maggioranza non vorrà mai credere (troppo ignorante, troppo stupida od affetta da dissonanza cognitiva, poco cambia) è compreso anche un nemmeno malcelato piano di distruggere qualsiasi credo religioso.

Sostituendolo con un credo esclusivamente politico.

Da sempre un cavallo di battaglia dei comunisti.
D’altra parte secondo la loro visione del mondo tutte le persone sono dei semplici pupazzetti di proprietà dello stato.

Durante il periodo pasquale, il governatore del Kentucky Andy Beshear ha annunciato l’intenzione di filmare prima e di registrare in un apposito database dopo i numeri di targa delle auto dei fedeli che si recavano alle funzioni religiose.
Lo scopo ?
Punirli con la forza a rimanere chiusi in casa per 14 giorni.

“Pericolo di contagio”.

Una legge evidentemente anticostituzionale.

Immediatamente abrogata dopo una azione legale da parte dei fedeli.

In altre zone degli USA non sono stati così fortunati.
A Greenville (Mississippi) la Polizia si è recata presso la Chiesa Battista locale ed ha multato di 500$ tutti i fedeli presenti alla funzione.
Il motivo ?

Penserete assembramenti non autorizzati.
No, invece.
Avevano programmato una funzione religiosa da svolgersi in modalità drive-in, cioè nelle proprie auto.
Difficile da crederci.
Ma vero.

Dal loro punto di vista la gente deve abbandonare qualsiasi credo religioso.
Solamente il governo deve esistere.
Ed essere venerato come una divinità.

Perchè “aiuta i bisognosi, i poveri ed in generale chi necessita di amorevoli cure”.
Ed in cambio di questo nobile gesto cosa desiderano ?
La suprema obbedienza alle loro leggi autoritarie.
E sottostare a qualunque loro richiesta.

Anche quelle di cui noi “inferiori” non riusciamo a capirne l’utilità.
Perchè – evidentemente – troppo stupidi per poterle capire.

Chiunque abbia vissuto per qualche tempo nella cortina di ferro, sa che queste mie parole non sono per nulla delle esagerazioni.
In Germania Est il governo insegnava ai bambini di riferire tutte le informazioni – come delle piccole spie – sull’operato dei loro genitori.
Soprattutto se erano dei “cospiratori” contro il governo.

Era “lo Stato” il loro vero “genitore”.
Non certo la madre od il padre.

No, non sono racconti di fantasia i miei.
Nè mi limito a raccontare ciò che hanno scritto altri.

Sono stata per davvero (1987) al di là del muro di Berlino.
E negli anni ’90 ho avuto la fortuna – unico lato positivo della mia attività scacchistica  – di avere stretti contatti con professionisti provenienti da queste terre vicine a noi.
Ma di cui fino a pochi anni prima sapevamo ben poco a causa della rigida censura effettuata dai governi locali.

Provate ancora oggi a parlare con qualcuno di loro, od i loro figli.
Vi diranno esattamente le medesime cose.

E chiedetevi perchè le manifestazioni popolari più imponenti (e soprattutto fino ad ora pacifiche) hanno iniziato a diffondersi proprio da Berlino.
Semplicemente perchè hanno vissuto sulla loro pelle gli orrori del nazismo prima e del comunismo dopo.

Ideologie “fratellastre” che da sempre traggono fondamento esclusivamente sulla propaganda e mai sull’oggettività dei fatti.
Prendiamo come esempio la “nuova istruzione” che stanno provando a diffondere negli USA (e ben presto quindi anche in Europa).

Perchè gli studenti universitari devono studiare da casa e non possono più assistere di persona alle lezioni dei loro docenti ?
Perchè i ragazzi delle scuole superiori devono fare firmare ai loro genitori una deroga speciale in cui dichiarano che assolutamente non devono trovarsi nella medesima stanza dei loro figli durante le loro lezioni virtuali ?

Lo scopo è ovviamente indottrinare i giovani.
E dividere nel contempo le famiglie.
Insegnando delle vere e proprie falsità e menzogne.

Una strategia evidente.
Altrimenti non avrebbero paura che i genitori possano in qualche modo ascoltare il contenuto delle loro lezioni.
Anzi, dovrebbero esserne contenti.

Personalmente, non lascerei mai nessun bambino od adolescente a contatto con questo tipo di “docenti”.
Piuttosto permetterei ai ragazzi di imparare da soli le nozioni necessarie ad affrontare la vita.
Assumendo – purtroppo solo per chi ne avesse le possibilità – uno o più docenti “privati” (e fidati) che si occupino della loro istruzione.

Lo scopo – nemmeno malcelato – del “Club”.
La distruzione dell’istruzione pubblica.

Secondo la loro “dotta” visione, in futuro solo pochi “eletti” potranno in futuro permettersi insegnanti privati e personalizzati in carne ed ossa.
Per tutti gli altri, insegnanti elettronici (a pagamento, mi pare scontato).

Ovviamente, come da loro copione prima hanno preso il controllo totale del mainstream.
Che ogni giorno che passa ci ricorda che il nostro destino è ormai irrimediabilmente segnato se non verremo sottomessi al loro Great Reset.

Indottrinamento governativo
Un obiettivo in effetti a portata di mano…

Per questo motivo occorre – secondo il loro punto di vista – rovesciare prima Donald Trump.
Un obiettivo in effetti “quasi” a portata di mano.
Seguito dalla sottomissione – con la forza, ovviamente – di tutti i paesi che ancora non vogliono seguire il loro nuovo Vangelo :

Russia, che ha dichiarato pubblicamente di non amare il loro nuovo ordine mondiale verde
Cina, i nuovi cattivoni del mondo intero
Centro-Sud America, dove i governi non stanno allineandosi completamente al loro losco piano nonostante siano d’accordo nello sterilizzare la maggior parte della popolazione

Poco male se a causa di tutto questo fra qualche anno scoppieranno conflitti internazionali che porteranno alla Terza Guerra Mondiale.

E’ “un male necessario per raggiungere pace, prosperità e ricchezza per tutti noi”.

In effetti, tutto questo è già noto da quasi un secolo.
Lenin e Hitler sono da sempre spacciati da sempre come personaggi appartenenti ad ideologie opposte.

Ma in realtà sono fratellastri che hanno in comune la medesima ideologia di base.
Pur avendo convinzioni politiche apparentemente diverse fra loro, hanno utilizzato esattamente la medesima strategia.
In poche parole, falsi opposti.

Come ripeto da tempo, questi pazzi devono essere fermati al più presto.
Ne va davvero della nostra esistenza.



44


You cannot copy content of this page