Indotto a basso costo

Pubblicato il 16 Dicembre 2019 da Veronica Baker

Chi non s’intende di economia non capisce affatto la storia.

Ezra Pound


Dicembre 3, 2019


Ah sì ?
Siamo le pezze da piedi d’Europa ?
Ci volete buttare fuori ?

Bene.
Da domani legalizziamo tutte le sostanze stupefacenti del mondo, apriamo catene di bordelli e casinò, imponiamo la presenza di strutture fisiche anche solo per l’imballaggio dei prodotti che verranno ad esser venduti qui.

Almeno io farei esattamente così.
Ti pare che potrebbe essere un problema piccolo, un’entità simile alle porte ?

Giuliano

Indotto a basso costo

7brasile1024 1024x768 1
Da ormai tanto tempo sono lontana dall’Europa…

Da ormai tanto tempo sono lontana dall’Europa.
Ma vivo in un paese dove è stata seguita la medesima via da te proposta.

Un’entità simile non solo non è un problema per il blocco Mittel-Europeo.
Anzi, è proprio il loro obiettivo finale.

Al resto d’Europa “virtuoso” (Germania in primis) da un punto di vista strategico (oltre che monetario) fa davvero molto comodo creare un indotto europeo a basso costo.
Esattamente come gli USA si comportano da decenni con il Messico ed in generale con tutto il Centro/SudAmerica.

La Germania ha una tecnologia che è sicuramente la più raffinata in Europa.

E proprio in virtù di una moneta ancora più forte (esattamente come gli USA con il $) attirerebbe sempre di più lavoratori specializzati ad alto contenuto tecnico.

Così facendo escluderebbe la manovalanza semplice, perfettamente sostituita da sistemi meccanizzati.
Che in questo modo rimarrebbe ai margini dell’Europa che “conta”.

Si spiegano così tante, ma tante cose nel tempo, perfettamente incongruenti con l’idea di europeizzazione che avrebbe voluto un’armonizzazione progressiva di tutti gli stati membri.

Starà ai paesi del Mediterraneo cercare di avere un peso abbastanza forte da obbligare chiunque a rinegoziare il debito.
Ma non mi pare che sia questa la strada imboccata.

Veronica



44


You cannot copy content of this page