Il problema vero

Pubblicato il 4 Novembre 2008 da Veronica Baker


Il problema vero

E’ l’economia reale.
Tutto quello che sta accadendo ed accadrà in futuro ha una logica ferrea.

E come sempre ci saranno i (soliti)  furbi (Goldman Sachs in primis) che hanno guadagnato un pacco di quattrini.
Mentre gli altri si leccheranno le ferite per sempre.

Ma occorre stare attenti : al di là delle solite belle paroline dei radical chic e dei loro bei propositi che si leggono in queste ultime ore sui giornali (poi si guardano i finanziamenti vari e si capiscono molte cose)  tutta questa concentrazione di fondi in poche mani non potrà durare per molto tempo.

Devono lasciare una fetta della torta anche ad altri attori mondiali, altrimenti qualche cosa di grosso succederà.

Il problema vero

In questi ultimi giorni sembra che basti posticipare il pagamento dei debiti e tutto è risolto.
Troppo facile.

Questa volta è un po’ diverso : ci dovrà essere un cambiamento concreto e che chi crea ricchezza deve ritornare ad essere al centro del sistema.

Non so come ci arriveremo.
Ma ci arriveremo senz’altro : questi sono equilibri naturali.

Inoltre poi leggi che Goldman Sachs ha dato o darà 37 Mld  di $ di bonus ai suoi top manager.
Non ci sono parole.
L’ epicentro ideologico dell’attuale crisi è proprio Goldman Sachs.
Ecco infatti i freddi numeri.

Se fosse fallita GS sarebbe fallita la principale responsabile di tutta questa crisi.

Qui hanno fatto fallire il mondo intero (o quasi) per ottenere la leadership finanziaria sul mercato americano e quindi mondiale.

goldman sachs 070706 mn

Personalmente alle favolette non credo più da un pezzo.
E sopravvivo in questa bolgia oramai disincantata ed immune da qualsiasi ideologia.
Oggigiorno, aria fritta, nonostante tutti i mass-media vogliano sempre e comunque ingannarci mentendoci sulla realtà.

L’unica cosa che conta è il proprio impegno personale e la voglia di fare.


44


Translate »
You cannot copy content of this page