Il pericolo sottovalutato di Antifa

Pubblicato il 3 Giugno 2020 da Veronica Baker

Quando tra gli imbecilli ed i furbi si stabilisce una alleanza, state bene attenti che il fascismo è alle porte.

Leonardo Sciascia


Il pericolo sottovalutato di Antifa

Il pericolo sottovalutato di Antifa
Un movimento estremamente razzista…

Antifa (da leggere non come ANTI FAscism, ma come ANTI First Amendment) è un gruppo di “comunisti” radicali bianchi altamente organizzati e pericolosi.

E soprattutto finanziati dal “solito” George Soros (e quindi a cascata dai famigerati Rothschild).

Sono un movimento estremamente razzista, il che li accomuna al triste nazional-socialismo di hitleriana memoria.
Infatti il loro scopo finale è rovesciare il governo degli Stati Uniti e creare un governo “comunista”.

Fino ad ora le manifestazioni violente di Antifa e dei loro gruppi affini sono state praticamente ignorate.
Ma è chiaro che si tratta di un movimento anarchico-comunista estremo.

La loro uniforme è un vestito compeltamente nero, brandiscono armi come martelli o bastoni per rompere le finestre ed incoraggiare i saccheggi.

In questo modo alimentano disordini civili dipingendo graffiti “FTP” (Fuck The Police), “ACAB” (All Cops Are Bastards) oppure “1312” (codice numerico di ACAB).

Ovviamente i saccheggi e gli incendi contribuiscono a distruggere le economie locali.
I disordini possono naturalmente mettere altamente in difficoltà e persino travolgere Polizia e forze militari.

Tutto questo porterà alla destabilizzazione degli stati sovrani.
Naturalmente questo è l’obiettivo finale di Antifa.

E’ inoltre importante sottolineare che le maggioranza delle manifestazioni che stanno diffondendosi a macchia d’olio anche in Europa sono iniziate a divenire più violente dopo l’inizio dei disordini a Minneapolis.

Questo fa pensare che Antifa stia organizzando un complotto a livello internazionale.
Infatti una escalation di tensioni è un invito all’insorgere di guerre civili.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page