Il mio stile di vita

Pubblicato il 4 Giugno 2019 da Veronica Baker

Il tratto dominante della sensibilità individualista è infatti questo : il sentimento della “differenza” umana, dell’unicità delle persone.
L’individualista ama questa “differenza” non solamente in sé stesso, ma anche negli altri.

È portato a riconoscerla, a tenerne conto ed a compiacervisi.
Ciò suppone un’intelligenza fine e delicata.

Georges Palante


Il mio stile di vita
Mai appiattirsi nei confronti della normalità…

Il mio stile di vita da sempre si ispira ai principi che ho fissato sia nella mia vita lavorativa che in quella privata :

1.Curare la mia crescita personale.
2.Essere intellettualmente ed emotivamente aperta nei confronti del mondo.

3.Amare la libertà, la libera impresa e di conseguenza promuovere il capitalismo.
4.Avere il piacere di mostrare la crescita della mia attività lavorativa indipendente.

5.Impegnarmi attivamente in tutto ciò che voglio realmente fare.
6.Ascoltare sempre attentamente in ogni situazione.

7.Non porre mai alcuna domanda diretta, soprattutto “Perchè ?”, nè usare termini come “Si dovrebbe”, “Si deve”, “Sarebbe meglio” oppure “Dovresti”.
8.Non giudicare mai, nè fornire mai alcun consiglio diretto.

9.Parlare sempre al presente indicativo in prima persona : soggetto/verbo/oggetto.
10.Cercare di coinvolgere intensamente ed emotivamente nelle discussioni.

11.Condividere le mie emozioni.
12.Cercare di comprendere e soprattutto capire i sentimenti provati.

13.Considerare i problemi che si incontrano nella vita come un’occasione di crescita personale.
14.Credere sempre nella evoluzione naturale e non nella casualità dei fatti.
15.Essere felice dei miei sentimenti provati e nel contempo preoccuparmi di quelli provati da chi interagisce con me.

In poche parole sono, i principi basilari che muovono il nostro inconscio e quindi tutto ciò che ci riguarda intimamente.
Paure, emozioni, blocchi interiori, sentimenti.

Occorre non avere mai paura di alcuna avversità.
Qualunque sia.

Il mio stile di vita : essere sempre me stessa

Il bene più grande che possediamo è la nostra individualità.
Mai appiattirsi nei confronti della cosiddetta “normalità”.

Stiamo rinnegando le nostre origini e ci stanno imponendo usi e costumi non nostri.
Un processo di globalizzazione che ci sta cannibalizzando sempre di più.

Ma andare contro la nostra indole significa rinnegare il nostro DNA.
Quindi morire.

Come dico sempre, volere è potere.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page