Il coraggio delle persone libere

Pubblicato il 14 Novembre 2020 da Veronica Baker

Colui che è coraggioso è libero.

Lucio Anneo Seneca


Il coraggio delle persone libere
“Purtroppo non posso più mentire”, ha dichiarato inoltre l’infermiera…

Un’infermiera residente in Cornovaglia ha deciso di dimettersi in modo polemico, togliendosi pubblicamente il camice all’uscita dell’ospedale dove prima lavorava.
“Non ho bisogno dell’uniforme per dimostrare che lavoravo per loro, ma oggi mi dimetto pubblicamente”, ha dichiarato.

L’infermiera ha poi rivelato di aver ricevuto un’e-mail da uno dei suoi capi che le chiedeva una spiegazione sul perché del suo gesto e che la “avrebbe denunciata”.

“Purtroppo non posso più mentire”, ha dichiarato inoltre l’infermiera.

Spiegando che uno screenshot dei dati interni dell’ospedale mostrava senza ombra di dubbio la totale inesistenza del “virus killer” : tre persone in tre ospedali diversi in tutta la regione, 76 persone in 7 mesi le persone decedute “a causa di due o più patologie concomitanti”.

“Sono andata contro le regole del servizio sanitario nazionale, ed ho condiviso informazioni riservate che la gente ha bisogno di vedere”, ha inoltre aggiunto l’infermiera.
Dichiarando inoltre che altri medici ed infermieri della sua regione stavano già cercando da tempo di denunciare questa situazione.

Il coraggio delle persone libere

Anche lei una “complottista” come tutte le altre che l’hanno preceduta, vero ?
Come tutti gli altri dottori che hanno nel corso degli ultimi mesi dichiarato che è tutta una farsa, vero ?
E che ad esempio tutte le ambulanze che imperterrite corrono nelle città in orari e momenti “topici” anche in piena notte – compreso i luoghi dove esiste il coprifuoco notturno – suonando naturalmente le sirene al massimo volume sono regolarmente VUOTE ?

Sbaglio, od adesso i “complottisti” iniziano ad essere un po’ tantini

Mi spiace davvero tanto.
Ma a mio parere chi continua a negare in modo imperterrito quello che sta succedendo in questo momento (soprattutto se lavora in determinati ambienti) lo fa in modo pienamente consapevole.

E quindi mente sapendo di mentire.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page