Il contagio delle idee

Pubblicato il 5 Agosto 2020 da Veronica Baker

L’uomo libero è come una nuvola bianca.
Una nuvola bianca è un mistero.

Si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa.
Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono.

Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta.
Il loro semplice essere in questo momento è perfezione.

Osho


Il contagio delle idee
Il deliberato tentativo di mistificare ciò che sta accadendo rivela una verità fondamentale…

Il deliberato tentativo di mistificare ciò che sta accadendo rivela una verità fondamentale.
Non solo la stampa si sta impegnando nel propagare fake news.

Ma soprattutto sta censurando qualsiasi voce contraria.
Un procedimento che è noto da almeno un secolo, e che da sempre hanno utilizzato per promuovere storicamente le “loro” rivoluzioni.

L’evento di Berlino è stato troppo importante e con una partecipazione davvero massiccia per essere minimizzato in questo squallido modo.

L’intera credibilità del mainstream mondiale è ormai persa per sempre.

E da un punto di vista della battaglia che dobbiamo combattere, questa è una buona notizia.

Perchè almeno un intero paese – la Germania – è conscio ormai che stiamo vivendo un colpo di stato su scala globale.

Ed il contagio delle idee – tramite la rete internet – ben presto sarà inarrestabile in tutto il mondo.

Das ist doch gar nicht wahr !

Questa è ovvviamente l’unica arma che abbiamo in questo momento per poter contrastare questi squallidi personaggi (dal primo al’ultimo, a 360° ovviamente).

Il contagio delle idee

Non solo indignarsi.
Ma fare azioni concrete contro il sistema.
Ovviamente completamente legali.

A volte una rivoluzione silenziosa e senza violenza può dare più risultati di quelle tradizionali.
Gandhi docet.

Lo so, è molto difficile fare sacrifici.
Nessuno vuole farne.
Nessuno vuole rischiare la sua piccola mediocrità.

Ma ben presto la grande massa si sveglierà dal torpore.
Esattamente quando si renderà conto che tutta l’intera “operazione” è solo un tentativo estremo di tenere vivo il marxismo.
E che le casse statali della stragrande maggioranza dei paesi mondiali è vuota.

I governi hanno bisogno come l’aria che la situazione attuale duri il maggior tempo possibile.
Hanno una paura folle delle rivolte popolari.
Ma il finale è inevitabile.

La situazione sta diventando ogni giorno sempre più drammatica.
Ma purtroppo la stragrande maggioranza della gente è destinata a perderà una buona parte dei risparmi di una vita.
Si rifiuta di prendere in considerazione che quello che stiamo vivendo è coordinato a livello globale sotto la stretta regia dell’ONU.

Eppure forse è ancora possibile riuscire a rendere l’impatto meno violento.
E’ un’impresa difficile.
Forse impossibile.

Ma per ri-vivere, a volte, bisogna toccare il fondo.
E spingere per risalire.
Questo percorso può essere faticoso.

Ed il fondo può essere molto lontano.

Ma poi ri-vivere è un po’ come ri-nascere.
Ri-trovare e ri-trovarsi.

Occorre avere solo il coraggio di spingere.
Talvolta solo con le proprie forze.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page