Il segreto di Pulcinella

Pubblicato il 17 Novembre 2011 da Veronica Baker

Stars&Stripes collassano nell’ ultima ora  : dopo un recupero temporaneo verso la parità , i listini made in USA nelle ultime due ore hanno virato bruscamente verso sud – complice anche le imminenti scadenze tecniche di domani pomeriggio , vero tema predominante del giorno – ed hanno chiuso in forte ribasso : Nasdaq – 1.73%, S&P 500 -1.66%, Dow  -1.58%.

La motivazione “ufficiale” è un rapporto della “solita” agenzia di rating ( questa volta Fitch ) dove è stato di fatto scritto il segreto di Pulcinella : “la difficile situazione dell’Europa potrebbe avere delle conseguenze gravi anche sulle banche americane visto la loro esposizione” ( infatti non lo sa nessuno,ovviamente…)

Il  Crude ad oltre 100$ ( consegna Dicembre ) ha completato l’opera ( nonostante una revisione al ribasso dell’inflazione scesa dal 3.9% al 3.5% su base annua ) , anche se proprio grazie a questa news il Nikkei questa mattina ha rimbalzato dai minimi ( + .19% ).

Da segnalare che sono ripresi da parte degli investitori stranieri acquisti di asset made in USA , strategia  difensiva ovvia e già segnalata un mese fa all’inizio di Ottobre ( USD non può che salire in questo momento, ieri nuovo segnale di acquisto importante per la cronaca )

Dati societari del giorno e reazione dei mercati:

AMAT : -1.34% —> ( semis ) stima utili parte bassa range
LTD : -2.8%   —-> ( Victoria’s secret, lingerie ed alta moda ) stima utili 1T12 nella parte bassa del range
ANF : -13.64% —-> ( abbigliamento per teens ) utili per 57c/s, -20% rispetto al consensus
NTAP :-2.8% —-> ( system storage ) miss consensus
ADSK : +4.52% —> ( Autocad & design software ) +3c/s utili

Notizie societarie dall’Europa :

Telefonica : cessione di asset non strategici per ridurre il proprio debito. Vendita di Telecom ita(g)lia ( ma a chi..) ?

You cannot copy content of this page