Un (mega) hedge fund dal capitale umano

Pubblicato il 14 Marzo 2013 da Veronica Baker

Anche chi scrive su questo sito rivendica nella vita virtuale così come in quella reale la scelta di interlocutori che più le aggradano.

E se lo fa Grillo che è un uomo pubblico, il quale si nega alle interviste della stampa e della televisione italiana, magnificando le virtù di quella straniera, posso nel mio piccolo farlo anch’io. Per inciso, quando concede interviste ai giornali stranieri, lo fa esclusivamente per vomitare e sputtanare questo disgraziato Paese ( come da copione che deve recitare ).

Per altro,se rivolgo la parola a chi non ha piacere di rispondermi nella vita reale, io da persona educata non insisto ; allo stesso modo non insisto nel voler essere ascoltata o letta , ognuno è libero di avere le opinioni che vuole.

Ma dato che qualcosa ho imparato in questi anni in cui ho frequentato i mercati, posso a ben ragione analizzare concretamente quella che io definisco la più grande speculazione finanziaria della storia mondiale (ai danni di tutti gli ita(g)liani, e che finirà molto male, a mio avviso ).

Grillo elogiato da Thorne

E’ proprio il caso di dire che ambasciator (americano) non porta pene.

Ma se Goldman Sachs è felice dell’esito del voto, ho qualche ragione di non esserlo io. Se Thorne di Obama è felice dei grillini, ho qualche ragione di non esserlo io.

Inoltre -come già in questo blog scrissi anni fa -c’è il dettaglio non irrilevante della residenza in Svizzera di Grillo sin dal 2008:

Residenza in Svizzera di Grillo

Non solo per motivi fiscali, ma anche perchè se la terrà sempre ben stretta come eventuale via di fuga quando molto probabilmente gli succederà quello che in questi giorni sta accadendo a Berlusconi ( il crack ita(g)liano sarà identico a quello del Brasile nel 1992, il giorno del default Collor de Mello abbandonò il Brasile in elicottero rifugiandosi poi successivamente per anni proprio in Svizzera)

Voglio però iniziare a fare ragionare per gradi ,iniziando dal perchè il M5S rifuti la parola PARTITO.

Una operazione naturalmente studiata a tavolino nei minimi dettagli, basta andare nel sito di Casaleggio e guardare i video con attenzione (il Progetto Gaia è molto ben spiegato  —> proprio quello che sta applicando Grillo)

Com’è ben noto,ogni organizzazione politica ha una struttura finanziaria e degli investimenti/asset.

Se fosse un partito – quindi una organizzazione “no profit”- riceverebbe contributi da parte dallo Stato , per altro in netto calo a causa della crisi finanziaria.

Che cosa ha fatto allora Grillo ( o meglio il suo datore di lavoro ) ?

Ha usato una tecnica di asset management normalmente applicata al mercato della editoria e/o della musica , registrando il logo ( ed ovviamente i diritti sull’utilizzo )  a suo nome. Il suddetto logo ha ovviamente un valore finanziario, contabilizzato nello stato patrimoniale  ; e se poi è stato ancora più furbo – e sicuramente lo è stato ! –  lo ha conferito ad un fondazione onlus ma sempre controllata da lui, ma non mi dilungo oltre per non entrare troppo nel tecnico…

Chi possiede un asset deve gestirlo per avere valore FINANZIARIO, per cui ha fondato NON UN PARTITO, ma un MOVIMENTO, giustificando in questo modo le ROYALTIES che chiede per finanziare le attività del M5s.

ECCO PERCHE’ HA RIFIUTATO LA PAROLA PARTITO :  PER NON AVERE FINANZIAMENTI PUBBLICI E QUINDI USARE SIA QUELLI PRIVATI, SIA QUELLI CHE DERIVANO DAL SUO MARCHIO.

A questo punto è chiaro perche GOLDMAN SACHS  (E NON SOLO) SIA MOLTO CONTENTA , il M5s in cambio dei finanziamenti privati farà gli INTERESSI SPORCHISSIMI DEGLI AMERICANI  E DI TUTTE LE PEGGIORI LOBBIES ECONOMICO/FINANZIARIE MONDIALI ( cosa per altro già nota, almeno a me , basta non avere le fette di salumi sugli occhi…).

Ecco il perchè della sua campagna contro i finanziamenti pubblici , PERCHE’ IL VERO PUNTO DI FORZA DEL SUO MOVIMENTO SONO I FINANZIAMENTI PRIVATI.

E chi sono gli elettori del MOVIMENTO ?

I disperati, gli incazzati con lo STATO, e lui con questa rabbia che alimenterà e gestirà in prima persona sia via web che in piazza ( ecco il perchè del suo ingaggio personale come ATTORE ), TERRA’ VIVA L’ATTENZIONE SUL LOGO MOVIMENTO 5 STELLE.

In pratica Grillo è OWNER (TITOLARE) E SPOKESMAN (PORTAVOCE / TESTIMONIAL), quindi è PAGATO DUE VOLTE prima come TESTIMONIAL e poi con le ROYALTIES (DIRITTI DI AUTORE).

Ricapitolando in modo schematico :

  • Logo M5s —> diritti commerciali appartenenti a Grillo —> diffusione tramite blog —> inoltre sede del blog in SVIZZERA —> tassazione MOLTO vantaggiosa
  • Promotori del MARCHIO movimento 5 stelle –> politici italiani eletti per il movimento pagati DALLO STATO ed allo stesso tempo lavoratori DIPENDENTI di Grillo che porteranno e diffonderanno a loro volta il logo del movimento —> in cambio Grillo dà loro in concessione il suo logo e riceve royalties ( il motivo per cui TUTTI GLI ELETTI del M5S devono CEDERE una quota del loro STIPENDIO da parlamentari o da senatori al movimento e quindi a GRILLO stesso) per FINANZIARIE IL SUO MOVIMENTO—->in questo modo GIUSTIFICA L’OPERAZIONE TOGLIENDO NEL CONTEMPO IL FINANZIAMENTO AI PARTITI TRADIZIONALI.

SVEGLIA, SVEGLIA !

Grillo usa strategie di ALTA finanza (un vero e proprio asset management) a spese degli elettori italiani (creduloni) a costo per lui zero (escluso quelli di mantenimento dei server/web/blog ): infatti Grillo usa come asset i deputati/senatori italiani , che sono STIPENDIATI dallo STATO, quindi in termini finanziari a lui non costa nulla !

Lo ripeto ancora :

  • ASSET –> LOGO MOVIMENTO 5 STELLE —->MANAGEMENT —> MIX DI POLITICI ITALIANI PAGATI DALLO STATO CHE DIFFONDONO IL MARCHIO + COMUNICAZIONE WEB + MATERIALE INFORMATIVO/EVENTI CON IL SUO MARCHIO

In fondo – lui o chi per lui – sono dei geni .

La sua operazione politica e di marketing è sicuramente un capolavoro sia in termini di strategia/pianificazione, sia in termini di gestione esecutiva e comunicazione.

Detto questo,aggiungo che non sta facendo nulla di illegale , ma assai eticamente discutibile : semplicemente sta coniugando politica con business.

Per essere ancora più chiara, SPECULA SELVAGGIAMENTE SUI PROBLEMI DEL PAESE MANIPOLANDO IL MERCATO ( in questo caso l’opinione pubblica ) con le sue dichiarazioni rigorosamente rilasciate ALL’ESTERO, quindi INSIDER TRADING.

Quello lui sta facendo non è affatto ETICO ( anzi, siamo esattamente all’opposto ), perchè POLITICA vuol dire fare gli interessi del pubblico, dei cittadini,e non i propri ( e poi vuole legiferare sul conflitto di interesse ? ) .

Quindi E’ INUTILE ( almeno per me ) CHE GRILLO FACCIA L’UOMO DELLO STATO AL SERVIZIO DEI CITTADINI, NEL SENSO CHE LE MOTIVAZIONI CHE LO SPINGONO SONO ESCLUSIVAMENTE DI BUSINESS.

Certo, sta anche rischiando molto in questa operazione ( ed ecco il perchè della residenza in Svizzera, che ha un DOPPIO SIGNIFICATO , come spiegato all’inizio dell’articolo ) , ma ricordo che dietro i GRANDI RISCHI ci sono GRANDI PROFITTI ( come in un qualsiasi investimento mobiliare/immobiliare ).

Ma se analizziamo l’operazione esclusivamente dal punto economico , i suoi costi fissi sono esclusivamente quelli informatici ( piattaforma server/web/blog ) , mentre i suoi dipendenti , quindi i parlamentari , per lui sono un costo ZERO in quanto paga lo stato, cioè I SUOI ELETTORI ( ed indirettamente TUTTI NOI CITTADINI ITA(G)LIANI ).

Senza contare i ricavi che derivano dalla vendita di book, libri, eventi, dvd, tshirt, e soprattutto ROYALTIES.

Personalmente in fondo lo reputo un genio ( anche se del male ) ,perchè ha creato (sulle spalle della sofferenza della gente ) uno dei più grandi Hedge Fund mondiali praticamente senza utilizzare capitali.

Anche se doveva trovare un humus adeguato come il decerebrato popolo ita(g)liano.

Ora insultatemi pure,se volete.

You cannot copy content of this page