Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?

Pubblicato il 20 Luglio 2021 da Veronica Baker

Tutto questo sulla base delle analisi oggettive che sono state compiute fino a questo momento.

Veronica Baker


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?

Una notizia impressionante solo per chi ancora ignora la verità.

Big Pharma sta esponendo milioni di persone al grafene (in maggioranza bambini ed anziani over 65) probabilmente già da molto tempo.
Intossicandole in silenzio.

Ecco i dettagli della fiala analizzata :

Azienda biofarmaceutica : Sanofi Pasteur Europe
Vaccino : Vaxigrip Tetra 0,5 ml
Campagna : Settembre/ottobre 2020
Data di scadenza : 08/2021
Codice : U3K741V

Ma praticamente tutti i cosiddetti “vaccini” (si vedano ad esempio gli studi del Dr. Klinghardt pubblicati proprio su questo blog) prodotti sono “corretti” in ogni modo con sostanze altamente tossiche.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Qui alcuni cristalli possono essere di saccarosio, forse.
Ma qui c’è una piega.
Questa è più appariscente.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Questa foto è stata scattata con meno ingrandimento, e quindi si può vedere una prospettiva di ciò che si osserva da più lontano. Ma qua, per esempio, i tessuti hanno una caratteristica simile all’ossido di grafene.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Qui si vede un po’ meglio, più ingrandito.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Questa è una fiala del “vaccino” Vaxigrip, contro l’influenza.
Qui è un po’ più ingrandito.
Ha una luminosità diversa perché dipende dal condensatore utilizzato nel microscopio ottico.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Qui si vede bene : ha le pieghe e i bordi ripiegati su se stessi.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Tutto questo non dovrebbe presente in nessun cosiddetto “vaccino”.
Qui, è ancora più ingrandito.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Ecco un’altra immagine.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Qui si vedono anche molti “pezzi” di quei “fazzoletti”.
Un po’ più ingrandita.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Ed eccola molto più ingrandita.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Questo è incredibile.

Questo è il cosiddetto “vaccino”.
Vaxigrip Tetra.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


Tetravalente ed annuale, anno 2020.
Scade quindi ora nell’Agosto 2021.


Grafene nei vaccini anti influenzali 2019 ?


L’influenza non è esistita quest’anno.

Ma il “terribile virus” invece è esistito.
Curiosa coincidenza, vero (come appunto dichiarai nell’Ottobre dell’anno scorso, come da link appena riportato sopra…la risposta della maggioranza fu allora : “complottista !”) ?

Questo è il cosiddetto “vaccino” anti-influenzale Vaxigrip dello scorso settembre/ottobre 2020.

Ricordate che molte persone che hanno mostrato magnetismo non erano state “inoculate” contro il COVID, non avevano mai indossato mascherine.
Eppure erano state inoculate con il “vaccino antinfluenzale”.

Molto sospetto, vero ?
E, naturalmente, tutti avevano proprietà magnetiche.

Questa analisi retrograda dei cosiddetti “vaccini” anti-influenzali 2019 conferma l’ipotesi che la “malattia” possa essere causata dal grafene (in realtà ne siamo già sicuri, solo che per sbugiardare completamente Big Pharma ed il suo monumentale apparato della menzogna occorrono prove non solo concrete, ma proprio minuziose).

E questo che era già presente nei vaccini antinfluenzali è l’ennesima prova di tutto ciò che succederà da qui in poi.
Ecco il perché tutto questo è successo nel modo in cui è successo.

C’erano già diversi sospetti riguardo il fatto che il “vaccino” antinfluenzale potesse avere causato il magnetismo di cui hanno sofferto le persone che hanno preso il cosiddetto “vaccino antinfluenzale” e non il cosiddetto “vaccino COVID”.

Ed anche questo rafforza la teoria che il grafene sia stato introdotto in molte fiale.

Potrebbero averlo inserito in tutte come nanotecnologia applicata alle fiale, e non solo in un cosiddetto “vaccino” particolare.
Tutto questo sulla base delle analisi oggettive che sono state compiute fino a questo momento.



You cannot copy content of this page