Gli intoccabili

Pubblicato il 1 Febbraio 2022 da Veronica Baker

Il denaro c’è ma non si vede : qualcuno vince, qualcuno perde.
Il denaro di per sé non si crea né si distrugge.
Semplicemente si trasferisce da una intuizione ad un’altra, magicamente.

Gordon Gekko (Michael Douglas) – Wall Street


Gli intoccabili

Vanno eliminati tutti questi banchieri e finanzieri, con il codazzo di Phd e di matematici, creatori di strumenti derivati demenziali (i cosiddetti prodotti “strutturati”).
Non li si può continuare ad assecondare con tassi sotto allo zero, ricapitalizzazioni senza contropartite.

Sono discorsi troppo complessi per loro, abituati alle teorie matematiche ed ai numeri fini a se stessi.
Ma non esistono solo i numeri nel mondo reale, esistono le persone.

Ma naturalmente gli economisti non sapendo quantificare le persone le saltano a piè pari.
Inutile aspettare che i banchieri si degnino di comunicarci realmente tutto quello che hanno combinato, oppure che gli economisti ci spieghino con dei grafichetti senza significato la situazione reale.


Settembre 21, 2020


Il gatto e la volpe

Gli intoccabili
Cinque fra le più importanti banche mondiali…

Nuovi files trapelati (molto probabilmente da Wikileaks) rivelano che circa 2.7 trilioni di dollari di sospetto denaro sporco stanno in questo momento muovendosi nel sistema finanziario globale.

Si pensa che buona parte di questi fondi possano essere stati utilizzati per corrompere i politici di tutto il mondo – nonchè istituzioni mediche e scientifiche – per finanziare la ormai ben nota “farsa”.

D’altra parte, i banchieri non sono realmente mai perseguiti individualmente, se non in rarissimi casi.

E tra l’altro, nessun istituto di credito di grandi dimensioni è mai realmente coinvolto nelle indagini.

I banchieri di fascia “alta” non devono mai davvero preoccuparsi di eventuali indagini nei loro riguardi, ma semplicemente di raggiungere i loro enormi “bonus” personali che hanno fissato in precedenza nei consigli di amministrazione presieduti da loro stessi.

Nel caso malaugurato vengano arrestati (molto raramente) sarà la banca stessa che pagherà la cauzione e le spese processuali.

Non certo loro personalmente.

Nel caso in questione, cinque fra le più importanti banche mondiali (JPMorgan, HSBC, Standard Chartered Bank, Deutsche Bank e Bank of New York Mellon) hanno continuato le loro operazioni di riciclaggio di denaro sporco nonostante le autorità giudiziarie USA abbiano multato queste istituzioni finanziarie più volte sempre per il medesimo motivo.
Mai nessuna responsabilità per i banchieri.
Al limite – in caso di tracollo del valore azionario – pagheranno di tasca loro gli azionisti delle banche (in particolare i piccoli).

Finché i vari dipartimenti di giustizia del mondo (con una particolare menzione per il Dipartimento di Giustizia di New York) continueranno a proteggere personalmente i banchieri, non vedremo mai la fine di queste pratiche illecite.

Perché i procuratori e i giudici permettono che questo continui ?
Ovvio.
I governi sono corrotti dai banchieri.
I procuratori ed i giudici pure.
Ed i banchieri sono intoccabili.

Il gatto e la volpe.

È solo tutta una questione di soldi.
Il resto è conversazione.



Luglio 16, 2020


Il cosiddetto Club

New York City è nota per essere la città più corrotta dell’intero globo terrestre.
Impossibile fare concorrenza in qualsiasi modo al “Club”.
Chiunque ci provi alla fine verrà inesorabilmente stritolato.

Ma nel contempo chiunque invece faccia parte del “Club” e lavori a New York può compiere qualunque misfatto.
In un qualche modo ne uscirà sempre pulito o con un minimo danno.

Prendiamo il caso di MF Global, che ho già citato più volte.

Chiunque altro, se si fosse macchiato dei reati commessi dall’amministratore delegato di MF Global (ex Goldman Sachs, un marchio di garanzia), sarebbe in prigione a vita.
Ma essendo appunto uomo del “Club” nessuno ha mai fatto davvero nulla per condannarlo, a partire dal corrottissimo tribunale di New York.

In poche parole, MF Global negoziava illegalmente nei mercati finanziari utilizzando i conti dei suoi clienti (che tassativamente devono essere sempre “segregated”, cioè separati completamente dai fondi appartenenti al broker stesso) per le proprie operazioni di speculazione in derivati.

Il cosiddetto Club
Mai nessuna accusa per Corzine. Nemmeno per il fallimento di MF Global…

Mai nessuna accusa per Corzine.

Nemmeno per il fallimento di MF Global.

Anzi, tutti i banchieri di New York – protetti da un sistema giudiziario altamente corrotto – escono sempre completamente puliti da ogni scandalo.

Persino sono difesi.

Nel caso di MF Global addirittura sono stati bloccati i fondi (con la conseguente impossibilità di chiusura delle posizioni aperte) dei clienti (che in massima parte hanno subito ingenti perdite a causa di questa inopinata decisione) per coprire le perdite del broker stesso e permettere così la sua vendita (in gergo “Bailout”, cioè “salvataggio”) ai concorrenti di IB.

Invece in un normale e giusto stato di diritto Corzine (ed ovviamente in tutti gli altri casi analoghi, come ad esempio quello di Refco nel 2005) avrebbe dovuto essere considerato responsabile con l’obbligo di coprire lui personalmente con i suoi fondi privati le perdite della sua società (come capita infatti normalmente ai comuni imprenditori).

L’intero sistema finanziario è a rischio oggi perchè il sistema corrotto ha sempre protetto i banchieri in ogni modo, facendoli diventare sempre di più i nuovi “intoccabili”.

La situazione non è certo diversa in Europa.
Ecco ad esempio quello che è successo a Cipro nel 2013.

Your transaction has been cancelled due to a technical issue.
This ATM cannot complete withdrawals at this time.

Questa fu la scritta che comparve da un giorno all’altro nei bancomat ciprioti.
A banche chiuse tassarono da una notte all’altra tutti i conti correnti da 100.000 € in su per il 9.9% di tassa patrimoniale , sotto 100.000 € il 6.75%.

Officials have struggled to find an agreement that would rescue Cyprus, which accounts for just half of a percent of the euro region’s economy, without unsettling investors in larger countries and sparking a new round of market contagion.

Policy makers began meeting at 5 p.m. yesterday in a hastily convened gathering, seeking to overcome differences on bondholder losses while financial markets were closed.

“Further measures concern the increase of the withholding tax on capital income, a restructuring and recapitalisation of banks, an increase of the statutory corporate income tax rate and a bail-in of junior bondholders,” according to a communique released by ministers after the talks.

It didn’t specify whether bank or sovereign bond holders could be affected.

State iniziando a capire il perchè l’UE sta facendo di tutto per arrivare ad una completa abolizione del contante ?
Allora la scusa fu che la metà dei conti correnti a Cipro erano intestati a cittadini russi, e quindi era in un certo senso “etico” (dal loro punto di vista) prelevare forzatamente dai loro conti correnti il 10% del loro controvalore.

In futuro, possono inventarsi qualsiasi scusa.

I lockdown e la perdita graduale delle libertà civili serviranno non solo a reprimere i disordini civili ormai crescenti.
Ma anche e soprattutto per fornire una copertura politica al fallimento della loro ideologia comunista.

Non dite che non ve lo avevo detto.


Maggio 26, 2020


Loschi figuri

La (purtroppo) celeberrima rivista “The Economist” ha usato la sua prima pagina di copertina per pubblicizzare l’agenda politica di Bill Gates riguardo il Climate Change.
Nessuna sorpresa in effetti.

Basta conoscere gli editori : loschi figuri come gli Elkann/Agnelli (coloro che nel 2006 – agendo mediaticamente nello stesso medesimo modo – sono riusciti a distruggere la passione della mia infanzia) e gli ancora più squallidi Rothschild (presenti invariabilmente negli ultimi due secoli in tutti gli eventi più sanguinosi della storia moderna).

Quelli che recentemente ABC News ha definito i “nostri amici super-ricchi”.

Secondo costoro è il momento di introdurre una carbon tax.
E’ il momento “di rimettere in piedi l’economia” con investimenti rispettosi per il clima che “grazie ai bassi tassi di interesse” saranno decisamente “più accessibili”.
Ed il mondo “deve cogliere l’attimo” (non fuggente, ovviamente).

Loschi figuri
Il “Club” non ha nessuna intenzione di risanare l’economia…

Il “Club” non ha mai avuto – nè ora, nè in passato – nessuna intenzione di risanare l’economia.

Solo imporre nuove tasse per distruggere il tenore di vita della popolazione.
Ed è ovvio a chiunque abbia un cervello pensante che il Climate Change è una colossale bufala sin dagli albori.

Le elite desiderano esclusivamente una depressione che duri a lungo nel tempo, e che soprattutto non crei nessun nuovo posto di lavoro.
Questi personaggi desiderano esclusivamente povertà, morte e distruzione nel mondo.

Il loro folle sogno – e purtroppo riusciranno ad ottenerlo – sarà la Terza Guerra Mondiale.
In questo modo la popolazione sarà ridotta facilmente in poco tempo di almeno il 10-15%, con loro somma felicità.

E’ noto da sempre che adorano vedere gli “inferiori” (così ci chiamano, oltre che ad esempio con altri epiteti più “gentili” e rispettosi come “maiali”) ammazzarsi fra di loro “quando hanno voglia di aizzare le masse”.

Infatti sta iniziando dietro alle quinte una nuova guerra fredda tra Cina e Stati Uniti.

Che ovviamente non avrà un lieto fine.

I politici occidentali (corrottissimi e tutti venduti al dio denaro) faranno incazzare così tanto la popolazione mondiale che avranno bisogno di creare artificialmente un capro espiatorio.
Chi meglio della Cina (il solito spauracchio, e per altro in questo momento l’unico disponibile) ?

A sua volta questa Grande Depressione colpirà pesantemente anche la Cina.
Che a sua volta incolperà gli Stati Uniti.

Con l’aumentare delle tensioni, aumenteranno anche le prospettive di guerra.
Non solo l’Occidente entrerà in guerra contro la Cina.
Ma anche (ovviamente) contro la Russia, destinata a diventare la nuova prima superpotenza mondiale..

Loschi figuri
Il resto del lavoro sporco sarà compiuto dal vaccino truffa…

Il resto del lavoro sporco sarà compiuto dal cosiddetto “vaccino” truffa.

Al resto penseranno la fame, la carestie, le malattie conseguenti (queste purtroppo vere, non come l’innocuo virus truffa).
In questo modo, in una decina di anni al massimo avranno depopolato il globo terrestre di almeno un 40% di persone, soprattutto Occidentali (e di religione Cristiana od Ebraica).

Non hanno mai celato nulla di questo, sia ben chiaro.
I loro loschi progetti sono sempre annunciati in anticipo.

E la loro rivista preferita è proprio “The Economist”.
La cui copertina (sempre decisamente criptica) di inizio anno svela “i loro obiettivi” per l’anno successivo.
La agenda di questo club privee di “galantuomini”.

Il primo (ben noto a tutti ormai) è l’eliminazione di Donald Trump ed il conseguente disequilibrio totale del globo terrestre (occorre infatti notare che manca la riga di quattro lettere in alto a sinistra).

Da menzionare anche la assenza della riga di dieci caratteri in corrispondenza di “Poison G” prima e di “Diversity Night” successivamente.
Secondo loro la “perfezione” ed il “cambiamento” che però deve essere ancora raggiunto (la Sfera) ?

Ed al 20/20 oculare, “per chi sa vedere bene in avanti”.

Più chiaro di così…


Loschi figuri


Un velocissimo sunto di alcuni – non tutti ovviamente – dei loro messaggi che meriterebbero un commento molto più approfondito :

“Trump Exit”—> L’obiettivo principale (massicci brogli elettorali in arrivo a Novembre 2020).
“Tax Men”—-> Tasse in arrivo dappertutto per la Depressione creata a tavolino, ma chi se lo aspettava…
“Mario Pirro”—-> Arriverà Mario (Draghi), ma la sua sarà una vittoria di Pirro.
“Die Rome”—> Fallimento dello stato italiano (notare la congiunzione anche con la parola “Bond”, quindi debito pubblico).
“Die Boris”—> Boris Johnson fuori gioco, basta vedere la sua inversione a 180 gradi su tutto, a partire dalla Brexit.
“BTC Role”—-> € digitalizzazione per “controllare l’economia sommersa”, schiavizzare le masse ed imporre qualsiasi balzello che venga in mente.
“Die Robin”—-> Estinzione dei pettirossi (= nessuna pietà per i cristiani) ?
“Omen Sion”—-> Ma va, mica lo avevamo capito che è tutto progettato da “The Zionist Club”.
“Mate Kiss”—> No baci, no abbracci = social distancing. Divide et impera…
“Poison G”—-> 5G. Sic et simpliciter.
“Rain Stale”—> Semplicemente Chemtrails alla massima potenza.
“War Russia”—> ? Coming soon…c’è solo da capire contro chi. Forse un assaggio lo abbiamo avuto a Marzo durante il meeting dell’Opec.
“Diversity Night”—-> Deumanizzazione del mondo, con la maschera in effetti siamo proprio tutti uguali…
“Sphera”—-> Il segreto del compimento della grande opera (secondo queste menti malate e perverse).
“Diva Rape”—-> Chi sarà delle tante (vendute al male assoluto) quella che fingerà ?

Sicuramente ce ne saranno anche altri.


So (ovviamente) che mi possono schiacciare come un microbo in qualsiasi momento.
Ma non mi avranno mai.

Alla fine della mia Vita terrena non so dove andrò a scontare i miei peccati.
Ma so dove andranno loro.

Direttamente in quell’Inferno che loro adorano tanto.



Giugno 13, 2020


Rating corrotti

Rating corrotti
i mercati ovviamente alla fine prezzano sempre il valore corretto…

L’Illinois è diventata la prima entità americana a chiedere fondi in prestito alla Federal Reserve tramite il nuovo veicolo finanziario (detto “Municipal Liquidity Facility”) creato per le amministrazioni statali e locali insolventi.

La Fed (sezione 13.3 del Federal Reserve Act, intitolato “Discounts for individuals, partnerships, and corporations”) può infatti concedere direttamente prestiti ad “individuals, partnerships and corporations” in “unusual and exigent circumstances”, per un massimo di 500 miliardi di $.

Il problema è che tuttora le tre agenzie di credito internazionale (S&P, Moody’s e Fitch) stanno tuttora certificando un rating ufficiale ancora un gradino superiore al cosiddetto non-investment grade debt, e non junk-bonds.

Però i mercati in questo momento stanno correttamente prezzando il debito dell’Illinois come insolvente.
Come può essere possibile ?

Semplice.

Basta pagare la “commissione” giusta ad una delle tre agenzie di credito (S&P, Moody’s o Fitch) e può essere sempre “certificato” un rating assolutamente arbitrario, per non dire proprio fasullo.
Benvenuti nel meraviglioso mondo dei rating corrotti.

La situazione ovviamente a livello istituzionale è nota a tutti da anni ed anni.
Un mega conflitto di interesse, dato che le tre agenzie di rating sono americane.
Quindi possono certificare come vogliono e quello che vogliono.

Staccate la spina a questi personaggi, grazie.


Ottobre 1, 2020


Una bella faccia tosta

Un articolo apparso oggi su BNN Bloomberg ha oggi colto la mia attenzione :

“The European Central Bank has applied to trademark the term “digital euro” as officials prepare to release an assessment of the benefits and drawbacks of creating a digital version of the currency.

The application was filed on Sept. 22 by the ECB’s legal representatives Bock Legal, according to the website of the European Union Intellectual Property Office.
An ECB spokesman confirmed the filing.”

Una bella faccia tosta
Il Club in effetti si muove sempre negli stessi giorni, ossessivamente, paranoicamente…

Eccallà !
Sempre puntuali come un orologio svizzero di vecchia generazione.

Il Club in effetti si muove sempre negli stessi giorni, ossessivamente, paranoicamente.
Questa volta hanno presentato la richiesta del brevetto dell’€ digitale il giorno 22.9.2020, tramite lo studio legale “Bock legal”.

Vale in effetti la pena analizzare un attimo la parola “Bock”, che in tedesco significa non solo “caprone” (ed in effetti questa gente sono delle vere e proprie….”capre !”) ma anche è un particolare tipo di “birra lager”.

Toh, che strano, la parola “lager” fa di nuovo capolino.
Il solito significato occulto dei soliti amici del Club.

D’altra parte hanno pure chiamato la blockchain che sta dietro all’€ digitale “Stesis”.
Il cui significato è stabilità.

Ma si legge “Stasi”.
Reminiscenza della vecchia, buona ed amata (solamente da loro ovviamente) Repubblica Democratica Tedesca.

“[…]ECB President Christine Lagarde has repeatedly talked about the topic, and said in an address to the European Parliament last week that a public consultation will be launched within days.

“The Eurosystem has so far not made a decision on whether to introduce a digital euro. But, like many other central banks around the world, we are exploring the benefits, risks and operational challenges of doing so,” she said in a speech last month.[…]”

A me veramente risulta che tali discussioni siano iniziate già nel 2018 dopo uno studio commissionato dalla Banque de France.
Però sono in effetti dettagli a questo punto…

D’altra parte, qualche giorno fa Ursula Von der Leyen è uscita con questa dichiarazione che non lascia proprio nessun dubbio :

“La Commissione [dell’UE] vuole sviluppare “un’identità elettronica europea sicura” che i cittadini dell’UE potrebbero usare ovunque – “per fare qualsiasi cosa, dal pagare le tasse al noleggio di una bicicletta”.
Sarebbe “una tecnologia in cui possiamo controllare noi stessi quali e come i dati vengono utilizzati”

Notare l’accostamento fra “un’identità elettronica europea sicura” e “tecnologia in cui noi stessi possiamo controllare quali e come i dati sono utilizzati”.
Come se ad un certo punto fosse possibile avere il controllo della privacy di dati sensibili.
Ovviamente utilizzati per finalità sicuramente losche da parte dei soliti elementi del “Club”.

E questa ha avuto pure il coraggio di dichiarare pure la seguente frase :

“[…]Vogliamo un insieme di regole che metta le persone al centro.
Gli algoritmi non devono essere una scatola nera e ci devono essere regole chiare se qualcosa va storto. La Commissione proporrà una legge in tal senso il prossimo anno.”[…]

Sì, certo, al centro del controllo da parte loro !
Un insieme di regole imposte cui – come stiamo osservando in questo momento – “per il bene comune e per la nostra sicurezza personale” dobbiamo sottostare “tappandoci la bocca”.

Ah già, ma nel finire la Van der Leyen dà il meglio di sè :

[…]Dobbiamo seguire principi chiari : il diritto alla privacy e alla connettività, la libertà di parola, il libero flusso dei dati e la sicurezza informatica.[…]

Libertà di parola ?

Sì, certo, esclusivamente quella che fa comodo a voi, la vostra campana !

La verità è che questa gente è ossessionata dal voler controllare ogni aspetto della vita delle persone.
La loro è una vera e propria paranoia.

Proprio non riescono a dormire alla notte se sanno che “qualcuno” non è in alcun modo “rintracciabile ” o “non possono sapere tutto sulla sua vita”.

Ho (purtroppo) conosciuto personalmente diversi elementi del genere, tutti uguali !

Lo ripeto di nuovo.
Sono gente malata da rinchiudere al più presto in un ospedale psichiatrico.

Prima che sia davvero troppo tardi.



You cannot copy content of this page