Game over

Pubblicato il 2 Agosto 2019 da Veronica Baker

Le crisi e le avversità spesso diventano occasione di crescita interiore.

Isabel Allende


Game over
I segnali di rallentamento dell’economia sono ovunque…

I giornali finanziari continuano a parlare dei movimenti nell’assetto di controllo delle società quotate e delle loro prospettive di crescita.

Ma sorvolano sempre sul fatto fondamentale.
I consumatori occidentali sono ormai giunti al capolinea.

I bilanci non sono all’apparenza peggiorati.

Non ci sono state trimestrali da mettersi le mani dei capelli.
Ma i segnali di rallentamento dell’economia sono ovunque.

La borsa naturalmente non è immune da tutto questo.
Anzi anticipa solitamente gli eventi futuri.

L’ Orso ed il Toro infatti riflettono i fattori culturali e politici della società sottostante.

Quando sono positivi, ottimisti e ci sono leader che incarnano valori positivi i mercati finanziari salgono.

Quando sono negativi, pessimisti e le cose si deteriorano invece i mercati scendono.

In fondo i trend di borsa non sono altro che trend culturali e sociali.
E vanno analizzati sui grafici di lungo periodo con questa logica.

Negli ultimi 25-30 anni si è pensato solo a strizzare il consumatore occidentale come un limone.
Inducendolo a spese folli e nella maggior parte dei casi superficiali e totalmente inutili.

A farlo indebitare fino al collo oltre il limite delle proprie possibilità.
Per poi dopo portargli via facilmente tutto ciò che aveva sognato di raggiungere illudendosi di poter vivere oltre le proprie risorse.

Game over

La partita è oramai terminata.
Il debito allargabile su scala mondiale ha raggiunto l’apice e si sta rapidamente contraendo.

Si potranno al limite sostenere temporaneamente i mercati con massicci tagli del costo del denaro.

Quando potrà durare ?
Pochi mesi.

Game over.



44


You cannot copy content of this page