E’ troppo

Pubblicato il 16 Ottobre 2020 da Veronica Baker

Tutto nasce sempre da un eccesso.
La grande arte è nata da grandi terrori, grandi solitudini, grandi inibizioni, instabilità, ed ogni volta le ha sapute equilibrare.

Anaïs Nin


E' troppo
La culona Merkel si sta scavando la fossa la sola…

In Francia, Macron ha annunciato un vero e proprio coprifuoco a partire dalle ore 21 per la città di Parigi e per le ore 20 nelle altre città.

Monsieur Mezzasegà sta scherzando con il fuoco.
Un finale alla Luigi XVI si sta sempre più avvicinando.

In Germania, la culona Merkel si sta scavando la fossa la sola.

Ma ha già da tempo prenotato i biglietti aerei per il Paraguay.

Dove dal prossimo anno andrà a svernare nella sua fazenda acquistata con i quattrini provenienti dal “Club”.

Il suo compito è (provare a) trasformare la Germania attuale come quella in cui lei è cresciuta (Berlino Est).
Sopprimendo tutte le libertà e tutto il dissenso politico.
Non ci riuscirà.

Una puerpera di Philadelphia ha partorito un bel bimbo.
Siccome il test all'”influenza killer” era positivo (totalmente asintomatico), non le è stato possibile abbracciare il bambino cui aveva appena dato alla luce per 15 giorni.

E’ troppo

Davvero follia pura.
D’ora in poi presumo si tornerà come una volta a partorire in casa propria.

Intanto i soliti noti hanno già annunciato che vogliono vietare il Natale e tutte le feste comandate.
Mentre in alcuni degli stati USA – quelli governati dai Democratici, ovviamente – sono vietati i viaggi, ed impongono quarantene per la festa del Ringraziamento.
Tutto già previsto in tempi non sospetti.

Le elite questa volta stanno commettendo davvero un gravissimo errore.

Tutto questo porterà ben presto ad una violenta rivoluzione contro di loro.
Ben presto la situazione gli sfuggirà definitivamente di mano.
E forse a questo punto si renderanno conto che il loro potere deve essere limitato almeno dal buon senso.

Quando è troppo, è troppo.
Infatti stanno iniziando nel fronte dei politici le prime defezioni importanti.

Il sindaco di Manchester Andy Burnham è uscito allo scoperto e si è rifiutato di seguire le richieste di Boris Johnson :

“We have unanimously opposed the government’s plans for Tier 3.
They are asking us to gamble our residents’ jobs, homes and businesses…on a strategy their own experts tell them might not work.”

La differenza tra un politico non corrotto come Burnham ed uno come Johnson che invece ha venduto il suo paese all’agenda del “Club”



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page