Disordini in aumento

Pubblicato il 29 Maggio 2020 da Veronica Baker

Contro il male è possibile protestare, ci si può compromettere, in caso di necessità è possibile opporsi con la forza.
Il male porta sempre con sé il germe dell’autodissoluzione, perché dietro di sé nell’uomo lascia almeno un senso di malessere.
Ma contro la stupidità non abbiamo difese.

Dietrich Bonhöfër


I disordini civili stanno diventando sempre più violenti.
Esattamente come previsto da qualche settimana.



Disordini in aumento

Disordini in aumento
Il malcontento crescerà sempre di più…

Non ci voleva in effetti molto per immaginare che la distruzione di così tanti posti di lavoro – nonchè i desideri, i sogni, le aspirazioni, i progetti delle persone – avrebbe portato a questo risultato.

D’altra parte, il danno economico per la stragrande maggioranza delle persone è indescrivibile.

Le statistiche ufficiali parlano che “almeno” il 5% delle piccole imprese non riaprirà.
In realtà, tutti sanno che la stima iniziale è almeno di 5 volte tanto.

E nel 2022 si vedrà definitivamente la portata di questo scempio.

Naturalmente più i governi insisteranno nel dire che hanno compiuto sempre le scelte giuste, più le proteste si intensificheranno.

Diventando sempre più violente.

Il malcontento crescerà sempre di più, e come ho già detto più volte, insieme ai giornalisti, al personale medico e paramedico i politici diventeranno sempre di più l’oggetto di queste violenze.

Non esiste ovviamente alcuna giustificazione, nè scientifica, nè tecnologia, nè economica a tutto il male che hanno compiuto.
Utilizzare un indicatore stocastico per analizzare e studiare l’andamento di un qualsiasi trend è – esattamente come ho detto più volte – una presa completa per il culo.

Progettato alla fine degli anni ’70 e che notoriamente non serve a nulla (come tutti gli indicatori, per altro), se non a buttare a zero il saldo del proprio account.

Non prevede l’ampiezza di un movimento o la durata di un trend.
Ma solo la direzione.

Già, trend-following “duro e puro”.
Prevedendo sempre e comunque un andamento lineare, e mai ciclico.
Come tanti finti guru del trading continuano tuttora a pubblicizzare come il mantra assoluto.

Senza però mai mostrare nè alcun andamento del loro tipo di gestione.
In poche parola, occorre seguire i loro modelli “sulla fiducia”.

Nella mia più che ventennale carriera ne ho visti e soprattutto conosciuti molti di personaggi del genere.
E molti di loro continuano sempre a godere di un credito incredibile verso il pubblico e soprattutto la stampa.
Nonostante non abbiano mai dimostrato davvero nulla sulle loro reali capacità.

Lavorare in questo modo – giocando letteralmente con la vita delle persone – è assolutamente criminale.
Ma d’altra parte, chi ancora pensa che viviamo in una democrazia probabilmente crede ancora anche in Babbo Natale.

Ovviamente tutti i social network da tempo sono parte di questo processo di censura e di deumanizzazione della persona.
YouTube – non è certo una novità questa – è in una guerra a tutto campo contro la libertà di parola.
Twitter è sulla medesima falsariga, sta iniziando infatti a censurare contenuti che a loro non sono graditi.

La cifre della truffa ormai sono ben note a tutti coloro che le vogliono vedere.
Come già detto, siamo ampiamente oltre la frode.

Ammettiamo – per assurdo – che i decessi (dovuti al fantomatico “evento”) siano reali.
Sappiamo benissimo che non lo sono.
Ma in ogni caso analizziamo un po’ di dati governativi, presi a campione.

Lo so, questa non è certo una statistica scientifica.
Ma se prendiamo i numeri in tutti gli stati, i risultati sono più o meno sempre gli stessi.

In Germania : 171.000 casi con 7.510 morti.
I tedeschi sono circa 83 milioni.
Si tratta solo dello 0.008% circa.

Qua dove vivo : 215 morti, a fronte di una popolazione di 4milioni e 300mila.
La % di decessi è ancora più bassa : 0.005%

Disordini in aumento
Coincidenze molto singolari, vero ?

Nessuno del mainstream avrà mai il coraggio di dire che è stata una qualsiasi influenza, addirittura più debole del normale.
E che le cifre dei “decessi” sono state sempre e comunque volontariamente truccate a fini politici.

I certificati di morte sono stati tutti falsificati.
Ed i funerali negati sempre senza alcuna autopsia.
Perchè la maggioranza dei morti sono stati proprio ammazzati dai medici e dagli infermieri.

D’altra parte il budget stanziato è di 13.000 $ per ogni “malato” e 39.000 $ per ogni ricoverato messo sotto “ventilatore”.
Ed i ventilatori in una situazione del genere fanno letteralmente “esplodere” i polmoni, provocando morte certa.

Ovviamente il mainstream non dirà mai che qualsiasi raffreddore (od influenza, nei casi leggermente più forti) ha gli stessi sintomi del virus truffa.

I raffreddori appaiono e compaiono tutti gli anni, ovviamente, soprattutto in autunno ed in inverno, per la tendenza delle persone a rimanere al chiuso.
L’aria secca asciuga il condotto nasale, ed in questo modo può arrivare una piccola infezione, dai sintomi lievi.
Anche i livelli di umidità tendono ad essere più bassi con il freddo.

Tutte le infezioni respiratorie dovute ai virus invernali sopravvivono poi più facilmente e più a lungo in condizioni di bassa umidità.
Isolarsi e chiudersi in casa è esattamente l’opposto di ciò che si dovrebbe fare.
È invece necessaria respirare aria fresca (e possibilmente salubre).

“Mild thirst, occasional hunger and tiredness at night”.

Ed ecco come funziona l’auto-suggestione della gente.
Basta guardare il prossimo episodio della serie de “I Simpsons”, episodio numero 470 intitolato “The fool monty” ed andato in onda il 21 Novembre 2010.

Coincidenze molto singolari, vero ?



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page