Disinformatori in ritirata

Pubblicato il 4 Agosto 2020 da Veronica Baker

I censori tendono a fare quello che gli psicotici fanno : confondono la realtà con l’illusione.

David Cronenberg


Ci sono i soliti disinformatori (personaggi pagati dai diversi governi o da organizzazioni a loro collegate) che pubblicano deliberatamente foto false di altri eventi.
In questo modo il mainstream può etichettare l’intero evento come falso.

Disinformatori in ritirata

Disinformatori in ritirata
Sono persone così arroganti da pensare che tutta la gente sia stupida da bere tutte le loro fandonie…

Sono persone così arroganti da pensare che tutta la gente sia stupida da bere tutte le loro fandonie.

I governi stanno usando l’intera truffa del “virus killer” come mezzo per sopprimere la libertà di espressione del popolo.
Ma questa “stronzata” è talmente grande e vigliacca che i giornalisti, i medici e gli infermieri stanno davvero rischiando la vita.
Stanno camminando sul ciglio di un precipizio, senza rendersene conto.

Altre fonti (quelle non completamente controllate dai diversi governi) invece piano piano provano a smarcarsi dal mainstream, pubblicando foto vere e riferendo che la stampa tradizionale è ormai completamente manipolata.

I politici – sempre più isolati nelle loro torri di avorio – invece incolpano la polizia “per non aver fatto rispettare l’uso delle mascherine ed il distanziamento sociale”.

La volontà dei governi mondiali di rintracciare tutti in qualsiasi momento (il cosiddetto “controllo sociale”) è in realtà un misero e goffo tentativo di prevenire disordini civili.
Non servirà a nulla, se non ad alimentare ancora di più rabbia e devastazione.

Come previsto da tempo, sono sempre più tirannici perchè sanno di avere ormai perso il controllo della situazione.
Stanno provando in ogni modo a screditare le persone che protestano per una giusta causa.

Una nuova era di propaganda.
Che ben presto si trasformerà in una guerra contro il mainstream.

Ovviamente la decisione di imporre nuovi lockdown è dovuta esclusivamente al fatto che la gente non potrà mai pagare i debiti pregressi.

Con grave danno per la economia globale, destinata ad una profonda depressione nei prossimi due anni.

Una decisione che ben presto gli si rivolterà contro.
E’ inevitabile che tutti i politici coinvolti in questa farsa siano ormai arrivati al capolinea.

Perchè sono i primi (ma non gli unici) responsabili di questa situazione.

I danni provocati dai lockdown verranno ben presto alla luce in tutta la loro drammaticità.

Tutti i fondi pensionistici governativi sono falliti.
Il che significa che tutte le pensioni erogate dai vari governi possono non essere pagate da un momento all’altro.
Oppure essere drasticamente tagliate all’improvviso senza alcuna comunicazione precedente.

Tutti i programmi di aiuto per le fasce più deboli e bisognose stanno per essere sospesi.
Un centinaio di stati sovrani sono già insolventi.
Infatti hanno già presentato richiesta di aiuto al FMI.
Ben presto milioni di persone improvvisamente si ritroveranno senza lavoro e senza provviste alimentari.

Ma ovviamente il mainstream tace.

E solo allora la gente capirà la portata di questo scempio.



Disinformatori in ritirata


You cannot copy content of this page