Di nuovo SNB in azione

Pubblicato il 9 Giugno 2010 da Veronica Baker

Di nuovo in azione la SNB, ma è tutto inutile : in questo modo si ritarda solamente l’ineluttabile, e la banca nazionale svizzera si ritroverà presto in mano delle riserve in € superiori a quelle che dovrebbe detenere e soprattutto delle minusvalenze da scrivere a bilancio nel medio periodo.

Le cifre che trapelano in questo momento sull’entità dell’intervento sono davvero impressionanti , come ci ricorda Zerohedge :

The SNB has released provisional data indicating FX investments on its balance sheet have exploded by 50% in just the last month, to CHF 232 billion from CHF 153 billion, is indicative of a rate of FX intervention in the market more than double the prior record set in April!All this has occurred as the SNB has tried to keep the EURCHF above 1.40….

Per altro, tutto inutile :

It has now officially failed at this attempt, as the Euro just hit a fresh all time low against the Franc of 1.3763.

Vedere per credere :

Due ore di resistenza al trend primario , complimenti !

Ed è anche molto evidente questo fatto :

Thus confirming that there is likely much more room for CHF appreciation in the near term, and more pain for Eastern European countries, where the bulk of real estate bubble borrowing has been denominated in CHFs. In the meantime the side effects of consistent SNB intervention are hard to miss: the Swiss balance sheet has increased to 3 times its pre-2009 average.

Le cifre dell’intervento e soprattutto la proporzione rispetto a quelle “normali” ?

Eccole :

La SNB fra poco sarà completamente impotente contro il suo apprezzamento nei confronti dell’€,basterà  la prima nuova notizia negativa diffusa sull’Est europeo ( per altro basta vedere gli spread fra i diversi stati europei per capire che questo accadrà di nuovo a breve) :

E JPM getta ulteriore benzina sul fuoco, ridicolizzando pubblicamente la SNB stessa (!) :

We would need to check my records a little more careful but we suspect the SNB has set a new world record with its FX intervention in May. Data released by the Swiss Statistics Office and confirmed to us by the SNB puts intervention at CHF 78.8bn in May (yes, that is the change of reserves, not their level). To put this into perspective, this is nearly three times the previous largest monthly intervention and amounts to 15% of GDP in just one month. Current reserves are now CHF 232bn or 43% of GDP.

We knew the SNB intervened in heroic quantities to defend the 1.40 level but this figure is way beyond even the most extreme estimates. It is in fact just plain silly, and confirms an FX policy that: 1) has run out of control; and 2) is even more unsustainable than thought.

…ma soprattutto :

Many positions were squeezed out in the stop-fest up to 1.45, leaving positions an awful lot cleaner than for some time. We re-sold EUR/CHF in the latest FX Weekly and suspect that now is the time to think about more extreme targets than the rolling 2-3% per quarter depreciation seen over the past year. One-touches in the mid-low 1.20’s over the coming year are starting to look a good prospect. We are therefore opening a 1Y EUR/CHF 1.2500 at-expiry digital put, priced at 13% off a 1.3870 spot.

Non è chiaro a questo punto se ci sarà un ultimo disperato intervento della SNB o meno, ma il destino dell’€ contro CHF pare segnato…..

EUR/CHF

In effetti, la strategia è semplice :  nell’attuale scacchiera mondiale del Forex , esiste in questo momento una debolezza ben precisa , che è stata fissata , l’€ .

Essendo una debolezza strutturale , non può essere in alcun modo corretta, ma solo difesa temporaneamente , respingendo i vari attacchi , finchè le munizioni saranno disponibili.

A quel punto, non sarà più possibile intervenire, e sarà il momento in cui verrà sferrato l’attacco decisivo ( l’ultima gamba del ribasso )

E’ anche evidente  che JPM – facendo una dichiarazione così spavalda – ha in questo momento il coltello dalla parte del manico, ed è una delle istituzioni più attive nel vendere € contro CHF .

Vi ricordate – od avete letto ciò che successe alla BoE nel 1992  ?

Ecco , le similitudini si sprecano…

Ma non aspettatevi una fine immediata dell’€, anche se i titoli iniziano a diffondersi fra le diverse testate :

Sarà un lungo processo che durerà anni ed anni, e che prima porterà ad una probabile depressione dell’Europa ( e poi degli USA …)

You cannot copy content of this page