Danni irreparabili

Pubblicato il 24 Aprile 2020 da Veronica Baker

Anche quando viene chiusa la bocca, la domanda resta aperta.

Stanislaw Jerzy Lec


5ea0fefe7bc98e15a433c545
Danni irreparabili che il lockdown ha compiuto al mondo intero…

Il mainstream non riferirà mai dei danni irreparabili che il lockdown ha compiuto al mondo intero.
L’economia dei paesi del terzo mondo – come la Thailandia – è da sempre orientata verso i servizi.

Popolazioni che non hanno da parte alcun risparmio, e che ovviamente non ricevono nessun sussidio di disoccupazione.
In Thailandia – ma presto nella maggior parte dei paesi del mondo – distribuiscono già generi alimentari gratuiti per le persone che hanno praticamente perso tutto e sono sull’orlo della fame.

Le regole per usufruire di questo servizio sono (nella loro drammaticità) semplici.

I richiedenti devono registrarsi presso la più vicina stazione di Polizia, ottenere un codice identificativo, e dimostrare che non hanno realmente alcun reddito.

In pratica, saranno dipendenti da ora in poi per tutta la loro vita da un qualche tipo di sussidio statale.
Un vero e proprio sottoproletariato.

Queste sarebbero le vere notizie da riferire nel mainstream.
Ma gli elitisti di sinistra non lo faranno mai.

Perchè automaticamente mostrerebbe la responsabilità di quello che sta succedendo a Bill Gates, alle sue fondazioni, all’OMS.
Senza considerare la completa distruzione della socializzazione fra gli esseri umani.

Un danno ancora superiore.




StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page