Chi piange ?

Pubblicato il 15 Marzo 2019 da Veronica Baker

Questa di Marinella è la storia vera
che scivolò nel fiume a primavera
ma il vento che la vide così bella
dal fiume la portò sopra a una stella

Fabrizio de AndrèLa canzone di Marinella


Chi piange ?
Un silenzio sempre assordante…

Il razzismo dell’esclusione proviene da tutti.

Dagli uomini che stuprano concedendosi l’alibi del prezzo.
Dalle attiviste che firmano appelli per le compagne di genere uccise, violate, schiacciate in ogni parte del mondo.

Che immancabilmente si dimenticano delle prostitute.

La sacrosanta indignazione per una ragazza “normale” straziata dal mostro che aveva accanto è un riflesso necessario, accompagnato da un coro di maggioranza.
Quando invece per lo stesso motivo muore una prostituta, il controcanto dolente è un flebile fiato di pochi, il lutto di una cerchia ristretta.

Un silenzio sempre assordante.

I media si concentrano esclusivamente sull’identità del presunto assassino, senza mai pensare a lei.
Il resto solo un cielo cupo e morboso.
Come se una fine tragica od uno stentato percorso ad ostacoli siano semplicemente la condanna che si deve a una colpa.

Chi piange per una puttana ?



StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page