Chi meno sa più crede di sapere

Pubblicato il 13 Ottobre 2021 da Veronica Baker

È talmente ignorante che quando sente parlare di Tassoni pensa subito alla cedrata.

Enzo Biagi


Chi meno sa più crede di sapere

Pfizer, nome in codice per il più grande serial killer della storia dell’umanità, ha purtroppo colpito ancora.
Il suo spillo avvelenato ha infilzato per la ennesima volta una creatura innocente.

Personalmente stimo che in tutto il mondo questo serial killer possa avere già ucciso più di 1.000.000 di persone, specialmente quelle sole, indifese, vecchie e deboli.

Ma incredibilmente, le autorità di polizia, politiche e giudiziarie non hanno ancora dato l’ordine di indagare, localizzare, arrestare e giudicare per omicidio seriale, genocidio e crimini contro l’umanità questo serial killer (non certo l’unico in azione purtroppo in questo momento, altri hanno nome Janssen, AstraZeneca, SinoVac, Moderna, Sputnik…)


Fonte : 13 year old boy dies 44 days after receiving the Pfizer vaccine investigation started
Traduzione : Veronica Baker

Vale do Anari, Rondonia – Un ragazzo di 13 anni è morto 6 settimane dopo aver ricevuto il vaccino COVID-19 della Pfizer.

W****** (essendo un minore, si dovrebbe avere il rispetto di non nominare l’intero nome), studente, è stato “inoculato” il 25 agosto.
Ha sofferto di sintomi multipli poco dopo.

È crollato ed si è addormentato per sempre l’8 ottobre in una clinica nell’area urbana di Vale do Anari.
Il suo decesso improvviso, come risultato di un arresto cardiaco, è ora sotto inchiesta.

Ecco il documento ufficiale che mostra la data dell’avvelenamento :


Chi meno sa più crede di sapere


Il tredicenne era all’interno di una farmacia venerdì sera, 8 ottobre, quando improvvisamente è crollato.
Medici e passanti hanno cercato di rianimarlo per diversi minuti, ma il povero ragazzo non ha mai ripreso conoscenza.

Il suo corpo è stato inviato ad Ariquemes per la autopsia.
I funzionari cercheranno di determinare quale sia la relazione causale (ah beh,certo, casuale) tra la sua morte improvvisa e il suo primo avvelenamento Pfizer di 44 giorni prima.

Un video inquietante.



Ed ora alcune considerazioni a riguardo.

1. Purtroppo la gente non vuole recepire nemmeno le informazioni base, e crede incondizionatamente nella televisione.

E per il fenomeno della cosiddetta dissonanza cognitiva, molta gente ha già perso – ed in futuro sarà ancora più a rischio di perdere – la vita.

La vicenda raccontata infatti si è svolta nello stato di Rondonia, uno dei più poveri della Republica Federal do Brasil, dove purtroppo l’ignoranza ha il sopravvento.



2. Il presidente tuttora in carica (che in molti casi ha idee lontane anni luce dalle mie, ma che nella vicenda degli “avvelenamenti” ha ragione da vendere) ha pubblicamente dichiarato sin dal Dicembre dello scorso anno (come da video sopra, pubblicato da me già in data 30 Dicembre 2020) di NON “avvelenarsi” in ogni caso ed in particolare con Pfizer (dichiarazioni testuali : “se volete mettere la testa nella bocca di un coccodrillo, fatelo pure, io non vi posso obbligare a non farlo, ma non ve lo consiglio”, citando proprio l’estratto dal foglietto illustrativo che nessuno legge o quasi), mentre AstraZeneca non era stato approvato perchè in fase di prova aveva causato delle vittime (che poi come abbiamo visto alcuni stati lo abbiamo somministrato lo stesso come raccontato in quest’altra triste vicenda è un altro aspetto su cui si potrebbe discutere a lungo).

Inoltre recentemente ha pure rispedito al mittente veleni della Sinovac a causa di “contenuti estranei presenti” (il famigerato grafene).

Purtroppo (a causa del periodo triste in questione), essendo una repubblica FEDERALE con leggi molti simili a quelle USA (pur se sono due paesi costituzionalmente diversi), ogni stato ed ogni prefettura (più o meno equivalente alle contee americane) può stabilire delle leggi più o meno coercitive.

Esiste inoltre in rete un’intervista in giro in cui il presidente afferma testualmente che “se un prefetto di m**** fa delle leggi di m**** il nostro popolo se gli togli le armi non può difendersi dagli abusi della Polizia locale…”.
Un pensiero espresso in modo decisamente inurbano ma (purtroppo) condivisibile per i tempi che stiamo vivendo.


Chi meno sa più crede di sapere
Esiste una legge di Internet – basata sulla correttezza e la fiducia – in cui si riconoscono i credits altrui mettendo la fonte, anche se straniera…

3. Qualcuno dovrebbe chiedere ai gestori di questo canale Telegram italiano abbastanza famoso perchè si spacciano di avere la esclusiva dei video che invece scaricano qua e là in rete (come in questo caso) e che evidentemente non sono di loro proprietà.

Ma se ne impossessano abusivamente mettendo la  loro filigrana.

Voler passare come “salvatori della patria” ed utilizzare materiale non proprio spacciandolo come tale senza mai mettere la fonte (tranne rare eccezioni) non è certo sinonimo di fiducia e correttezza, ma piuttosto di malcostume.

Roma caput mundi è passata da un pezzo.

Inoltre sistematicamente fanno in modo di boicottare tutti gli altri siti con scuse puerili (“noi non mettiamo nessun link”) tranne il loro.

Io una idea me la sono fatta a riguardo, e non è bella.
(P.s.: secondo loro se prendi il video dalla fonte originale e lo pubblichi su Telegram in un altro canale italiano hai tolto il “loro” logo e quindi vieni bannato).

Ah…qualcuno inoltre gli spieghi che in inglese weeks significa “settimane” e non “giorni”…i giorni quindi non sono 6, ma 44 (forse non vogliono fare vedere un 22*2, un numero caro ai talmudisti/satanisti/sionisti nonchè da sempre firma delle loro malefatte in questo triste periodo ? Quem sabe, mas há muitas suspeitas)…il senso ovviamente non cambia.

Chi meno sa più crede di sapere
E che Alberto Fortis avesse avuto ragione ?

Inoltre non penso siate i soli a fare così…

“c’è chi si alza in trincea”
“noi sapevamo già tutto”
“Noi cancelliamo l’accesso al nostro canale di coloro che riutilizzano i nostri video togliendo il logo”

Pensieri un po’ fascistoidi, eh ?

A questo punto la mia opinione sui gestori di questo canale è chiara : opposizione controllata al 100%.

Infatti sbraitano esclusivamente contro i politici, ma MAI contro i veri mandanti sionisti/massoni/talmudici/satanisti…nulla di nulla…come non hanno nemmeno mai menzionato la evidente correlazione fra il 5G ed il fatto che il “terribile virus” sia una sindrome da radiazione acuta.

Chi meno sa più crede di sapere
Da comiche la loro ultima frase, dato che sono i primi specializzati in questa pratica….

Come non vogliono mai parlare (e questo è il fatto più grave di tutti) della illegalità dei PCR (e la farsa cadrebbe all’istante per sempre, oltre a non essere mai più replicabile in futuro).

In poche parole : una opposizione inutile e deleteria che molto probabilmente porterà ancora di più al disastro un paese già così martoriato.

Infatti affermano di sapere tutto…quindi non sanno proprio nulla.

D’altra parte molto probabilmente questo mio sito – a causa del suo taglio principalmente scientifico – è troppo difficile da comprendere per l’abitante medio di un paese come l’Italia che vanta i seguenti tristi primati :

Paese analfabeta del millennio : fra i 24 paesi paesi industrializzati siamo “ultimi per conoscenze di base, penultimi per capacità di calcoli“.

Un italiano su cinque ha problemi di lettura, mentre in Giappone e Finlandia il rapporto scende a 1 su 20 e 1 su 10.
Inoltre quasi un terzo della popolazione leggendo un libro o qualsiasi altro testo scritto riesce a interpretare soltanto informazioni semplici.

Un italiano su due non legge nemmeno un libro all’anno.

Ma soprattutto dove :

Merito e sacrificio, a differenza di tutti gli altri paesi civili, non danno quasi mai alcuno sbocco concreto se non l’indigenza.

Un finale appunto annunciato, come scrisse più di 50 anni Pier Paolo Pasolini, uno che sull’argomento sionisti/talmudisti/satanisti/massoni conosceva anche troppo (per chi non lo sapesse, ha perso la vita proprio per questo, mica penserete sia stato casualmente “assassinato” mentre si incontrava con un “ragazzo di vita” ?) :

Recessione.
Rivedremo calzoni coi rattoppi
rossi tramonti sui borghi
vuoti di macchine
pieni di povera gente.

L’aria saprà di stracci bagnati
tutto sarà lontano
treni e corriere passeranno ogni tanto come in un sogno
E città grandi come mondi saranno piene di gente che va a piedi
con i vestiti grigi.



You cannot copy content of this page