CERN e le vere ragioni della carenza energetica europea

Pubblicato il 26 Ottobre 2021 da Veronica Baker

Non riesco a credere che lo stesso Dio che ci ha dotato di senso, ragione, e intelletto, ci ha destinati a rinunciare al loro uso.

Galileo Galilei


CERN e le vere ragioni della carenza energetica europea

L’LHC è stato costruito dall’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare (CERN) tra il 1998 e il 2008 in collaborazione con più di 10.000 scienziati e centinaia di università e laboratori, oltre a più di 100 paesi del mondo.

Gli scienziati sono riusciti ad accelerare le particelle al 99,9999991% della cosiddetta velocità della luce, il limite di velocità nell’universo.
Le prime collisioni sono state realizzate nel 2010 a un’energia di 3,5 teraelettronvolt (TeV).


carenza energetica europea


All’LHC sono stati costruiti nove rivelatori, situati nel sottosuolo in grandi caverne scavate nei punti di intersezione dell’LHC :

ATLAS
CMS
ALICE
LHCb
TOTEM
MoEDAL
LHCF
FASER
AWAKE

photo 2021 10 26 07 23 45
Il progetto di ingegneria civile per l’esperimento dell’acceleratore di plasma Wakefield guidato da protoni (Project AWAKE) ha inizio presso il CERN di Ginevra nel 2014.

Il progetto di ingegneria civile per l’esperimento dell’acceleratore di plasma Wakefield guidato da protoni (Project AWAKE) ha inizio presso il CERN di Ginevra nel 2014.

Nell’avvio del progetto AWAKE (Run 1), tra il 2016 e il 2018, è stato dimostrato con successo per la prima volta che un fascio di protoni può essere utilizzato per guidare i campi di attivazione del plasma e che gli elettroni iniettati esternamente sono accelerati da 20 MeV a 2 GeV su una lunghezza di 10 metri.

Questo significa raggiungere un gradiente di accelerazione medio di 200 MV/m, un gradiente molto più forte di quello ottenuto con le tecnologie convenzionali.

Nel 2016 una strana tempesta appare sopra il CERN.
I mass-media iniziano a speculare che stessero aprendo dei portali durante la fase di avvio del progetto AWAKE.

Nel settembre 2021 il progetto AWAKE inizia la sua seconda corsa (run 2).

L’LHC è stato rimodellato (High-Luminosity LHC) per lavorare ad un livello di luminosità più alto dell’acceleratore originale che ha trovato il famoso bosone di Higgs.

L’High-Luminosity LHC mira ad aumentare significativamente il numero di collisioni (una proprietà è nota come “luminosità”), un miglioramento che gli scienziati del CERN affermano che “aiuterà a capire meglio le circostanze in cui il bosone di Higgs è prodotto“.

Durante i due anni di arresto tecnico, l’LHCb ha subito una metamorfosi epocale.
Dopo più di due anni di lavori di aggiornamento e manutenzione, i quattro esperimenti principali dell’LHC stanno ultimando i preparativi per ricevere i fasci pilota.
La messa in servizio è iniziata nel maggio 2021.

Il Super Proton Synchrotron (SPS) ha visto i suoi primi fasci accelerati a maggio.



Nell’ottobre 2021, i quattro esperimenti dell’LHC si sono preparati per i fasci pilota.
Dopo più di due anni di lavori di aggiornamento e manutenzione, i quattro esperimenti principali dell’LHC stanno ultimando i preparativi per ricevere i fasci pilota.

Il nuovo acceleratore lineare di particelle si chiama Linac 4.
I primi fasci di protoni hanno circolato nella catena dell’acceleratore del CERN nel dicembre dello scorso anno, ed il primo fascio è stato iniettato nel PS Booster (PSB), collegandolo al nuovo Linac4 per la prima volta.

Il nuovo acceleratore di particelle circolare che il CERN vuole costruire e mettere in funzione nel (2038) funzionerà a un’energia di 100 TeV (teraelettronvolt).
L’attuale LHC opera ad un’energia di 16 TeV (teraelettronvolt).

Il nuovo LHC avrà una circonferenza di 100 km (l’attuale LHC è di 27 km).

Aggiornamenti del programma ALICE :

Subdetector
TPC
Miniframe
Muon Forward Tracker
Sistema di tracciamento interno migliorato

Aggiornamenti del programma ATLAS :

Aggiornamenti
Software
Trigger

Aggiornamenti del programma CMS :

Nuovi GEM
Pipeline
Pixel Tracker
Sottodetettori di luminosità

Aggiornamenti LHCb :

Rilevatore di inseguimento di particelle in fibra scintillante
Nuovo “SciFi” e rivelatori Cherenkov di immagini

Aggiornamento di Linac4 :

Acceleratore della catena di iniezione



Tutto questo è un buon riassunto che dovrebbe essere letto da tutti coloro che credono ancora che il CERN sia stato fermato dall’opera indefessa del Nuovo Messia “difensore dell’Umanità” (sempre massico tamudista/sionista però) Donald Trump.

Come potete vedere, questo arresto tecnico ha invece trasformato totalmente il CERN in modo radicale, ed ora è davvero molto più potente di prima.

Ed ora, chiedetevi il perchè della crisi energetica e del razionamento elettrico alle aziende, Svizzera compresa.

Uno sguardo sulla pericolosità di un lungo black-out energetico

Senza elettricità, le forniture adeguate di acqua e di combustibile vengono immediatamente a mancare.
Enormi magazzini di congelamento in cui il sistema di refrigerazione smette di funzionare e tutti i tipi di sostanze pericolose possono facilmente uscire.

E non è tutto.
Oltre alla perdita dell’intero commercio alimentare, delle stazioni di servizio e dei negozi, il black-out colpirebbe naturalmente anche la sicurezza delle banche.
Uno scenario inquietante che lascia molto, molto spazio alla speculazione. .

Si moltiplicano i segnali da parte degli oscuri di un imminente (e provocato ?) crollo dell’elettricità in tutta Europa.



L’inizio probabile : un sovraccarico causato da fluttuazioni simultanee e “casuali” in un sistema energetico diventato con il tempo sempre più instabile. Immediatamente dopo inizierebbe un effetto domino di reazioni “inaspettate”.

Ad esempio, dopo soli sette giorni, la fornitura di cibo alla popolazione scomparirebbe.

E se si protraesse per più di una settimana ?
Senza elettricità, ovviamente, tutte le società di telecomunicazioni fallirebbero.
Rete elettrica e rete Internet spenta in tutto il pianeta.

Tutto questo è ben noto grazie a Cyber Polygon che in un certo senso lo ha già “predetto”.

Carenza di cibo e di farmaci, ospedali che non funzionano, servizi pubblici inaccessibili, ingorghi, mancati pagamenti, fabbriche che chiudono, rischio molto alto di incidenti nucleari.

Niente nel frigorifero.
E, naturalmente, niente acqua.
Nei rubinetti e nelle cisterne.

Caos, assoluto.
Ricordate sempre il motto dei soliti oscuri :

“In Orbo Ab Caos”.

Uno dei detti più amati dei talmudisti/satanisti/sionisti.

L’altro è :

“Post Tenebras Lux”.

E come al solito, vorranno vendere coscienziosamente, dopo un precedente e brutale lavaggio del cervello, il loro “ordine” luminoso e “salvifico”.
Allo stesso modo dei cosiddetti “vaccini”.

Quindi, questa minaccia di blackout nasconde qualcosa di più grande sullo sfondo.

Insomma, in coincidenza con l’inizio del CERN dopo due anni di blocco totale, e con la Svizzera (proprio dove si trova il CERN, che coincidenza !) che sta “avvertendo” del taglio di corrente.

Perchè ?
I tagli massicci sono quasi certamente dovuti alla deviazione del flusso di corrente elettrica verso un’altra direzione.
E per fare questo hanno bisogno di una quantità enorme di energia come non si è mai vista prima.


BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page