Blackout assai sospetti

Pubblicato il 25 Gennaio 2021 da Veronica Baker

Una mezza verità è una bugia intera.

“Proverbio Yiddish”


Negli ultimi giorni ci sono stati dei misteriosi blackout.
Il primo circa due settimane fa in Vaticano.
E la Santa Sede non ha dato nessuna spiegazione al riguardo.

Qualche giorno prima era stata la volta del Pakistan.



Blackout assai sospetti

Stanotte c’è stato un altro misterioso blackout alla Casa Bianca, di cui il mainstream si è affrettato a smentire qualsiasi esistenza.
Ma non dovrebbero avere come minimo generatori di emergenza ?

Forse un evento senza precedenti – di origine militare ? – potrebbe essere accaduto.
Qua si possono fare solo delle ipotesi al momento.

E’ noto ad esempio che fra le armi a disposizione dei russi c’è il cosiddetto EMP (ElectroMagnetic Pulse cannon).

“[…]The trials of EMP weapons have been under way since 2015.
The latest firing of EMP cannons took place this spring.
At present, the average range of EMP cannons against aerial targets is 7-8 km, with the maximum of 10 km,” one of the sources said, adding that the range of such weapons was previously estimated at 1-2 km.[…]

[…]Airborne targets can be destroyed at the distance of 10 km, because their on-board equipment burns down.[…]”

Un’arma veramente molto potente che in breve tempo è in grado di bloccare completamente tutte le comunicazioni internet (ed in generale tutte quelle digitali).
Di conseguenza paralizzando una qualsiasi capacità di risposta ad un attacco.
Ed anche di una possibile qualsiasi difesa, compreso l’utilizzo di un qualsiasi tipo di drone.

Le fonti “ufficiali” affermano che al momento il range di blocco sia tuttora limitato (circa 10 km).
E se non fosse proprio così ?

D’altra parte, la storia ci insegna che la Russia à sempre stata la tomba di tutti coloro che volevano conquistare il mondo intero.
Per ultimi i nazional-socialisti.
E lo sarà anche per i “globalisti”.



44


You cannot copy content of this page