Bambini pandemici

Pubblicato il 25 Settembre 2021 da Veronica Baker

Esistono tre stadi di evoluzione.
Il primo è quello in cui affermiamo : noi siamo candidi ed innocenti, ed abbiamo fiducia che il mondo sia buono, in linea di principio.

Poi viene il secondo stadio, nel quale vediamo la corruzione ed il male nel mondo e rispondiamo assumendo lo stesso grado (od ampiezza) di cattiveria, oppure diventiamo furiosi, oppure ci sentiamo impotenti, oppure semplicemente ci rifiutiamo di guardare.

E questa è la reazione più frequente.

E poi arriva lo stadio successivo, quello nel quale guardiamo negli occhi ciò che va male, ciò che c’è da cambiare, senza coinvolgimento emozionale.
Ed è questa la fase in cui possiamo agire.

Dietrich Klinghardt – If you put in knee humanity…”


Bambini pandemici

Bambini pandemici
Guardiamo negli occhi ciò che va male, ciò che c’è da cambiare, senza coinvolgimento emozionale : ed è questa la fase in cui possiamo agire…(Thx to A. per la foto !)

Il tema di questo articolo tratta un argomento fra i più delicati che possano esistere.
Il cui solo parlarne mi fa letteralmente rabbrividire.

Mi sono pure chiesta se fosse eticamente lecito mostrare video del genere, sia per un diritto alla privacy che ogni giorno che passa sembra sempre di più scomparire, sia perchè il tema è talmente delicato che solo il pensare di trattarlo e di parlarne pone molti quesiti anche a chi cerca di fare una informazione il più possibile veritiera ed aderente alla realtà.

Ma dopo essermi posta molte domande, ho deciso di iniziare ad affrontare lo stesso quest’argomento, perchè forse – in tutta la sua crudezza e drammaticità – può destare le coscienze delle tante persone che ancora credono incautamente sia nelle parole del mainstream, sia nei consigli di medici canaglia.

E chissà che non sia questa la molla che tocchi le corde più profonde dell’anima e che aiuti molta gente a comprendere la realtà del mondo distopico che ogni giorno che passa ci sta soffocando.

Il tema – molto probabilmente definito in modo assai improprio – è quello dei cosiddetti “bambini pandemici”.

Cioè i bambini che sono stati concepiti nell’anno 2021 ed i cui entrambi i genitori sono stati inoculati con il cosiddetto “vaccino” (la mia posizione è ben nota, sapete benissimo che dal mio punto di vista non si dovrebbe nemmeno usare questa parola, ma se mai “avvelenati” oppure “grafenati”).

Ormai sono passati nove mesi dall’inizio della cosiddetta “campagna”.

Ed in paesi come il Regno Unito e gli Stati Uniti sono iniziati a circolare alcuni video che mostrerebbero (il condizionale è in questo caso davvero d’obbligo, essendo ancora troppo pochi in numero non è nemmeno possibile provare a fare alcuna casistica) bambini con un aspetto che appare “diverso” e che sembrerebbero avere uno spettro cognitivo inferiore alla media.

Certo, siamo ancora ad uno stato assolutamente embrionale di questo tipo di ricerca, però occorre tenere presente almeno cinque fatti fondamentali già noti :

1.Il grandissimo numero di aborti spontanei subiti dalle mamme che sono state incautamente “inoculate”, alcuni esempi possono essere visti in questa mia pagina, ma ne sono stati ormai verificati decine di migliaia in tutto il mondo.

2.La differenza che esiste fra il latte materno di una mamma “non inoculata” e di una invece “inoculata”.



3. Gli effetti ben noti che determinate sostanze tossiche contenute nel latte materno di una mamma possono avere nei loro bambini allattati, che possono arrivare a cancro, tumori al cervello nell’infanzia, tumori collegati agli ormoni nell’età adulta, gravi disturbi del comportamento nei bambini, iperattività, aggressività, e persino modificare l’orientamento sessuale nel neonato.

4.I numerosi effetti collaterali (dovuti ai “veleni” inoculati poco dopo la loro nascita) che stanno iniziando a martoriare piccole creature inermi che non hanno alcuna colpa, se non quella di essere venuti al mondo nel momento sbagliato.

Anche in questo caso di esempi nel mio sito web ce ne sono tanti, uno per tutti è il seguente, davvero toccante :



5.L’avvelenamento del feto nel corpo della mamma. Quando si trova nel grembo il bambino riceve i due terzi dell’intero quantitativo di veleni della mamma.

Certo, finchè il fenomeno non sarà così evidente e diffuso come quello delle braccia magnetiche, e soprattutto non saranno in mano alla comunità scientifica prove dettagliate non è possibile dire con certezza che questi bambini sono stati avvelenati dal grafene e dagli altri componenti presenti nei “veleni” che possono influenzare le funzioni riproduttive.

Ma ci sono dei grandi sospetti da parte di quella parte della comunità scientifica che non è marcia.
Dal mio punto di vista certezze (parere personale di cui mi prendo completamente le responsabilità), vista la deriva totalitaria della stragrande maggioranza dei governi mondiali che stanno letteralmente facendo esperimenti sull’intero genere umano secondo i dettami di quel pazzo nazista di Mengele.

Josef Mengele, il “medico” per eccellenza ai tempi di Hitler, colui che era responsabile dei campi di concentramento nazisti.
Colui che all’interno delle SS “selezionava” i prigionieri in arrivo, determinando chi doveva essere ucciso o chi sarebbe sopravvissuto diventando un operaio per lavori forzati.

Ma Mengele era noto soprattutto sia per aver condotto esperimenti macabri su esseri umani all’interno degli stessi campi di concentramento, sia per gli esperimenti pure sui bambini, motivo per il quale venne chiamato “l’angelo della Morte”.

Adesso procedo nel mostrare il seguente video, pubblicato recentemente su TikTok.

Il video di una piccola creatura venuta alla luce da genitori entrambi “vaccinati”.
Immagini choccanti, considerando che stiamo vedendo un bambino di pochi giorni.


@larasaadeddine1

“Let me tell something to you.
If you don’t have a pandemic baby, then you cannot sit with me.

Do you understand what I mean ?
These new pandemic babies are built different.
Completely different.

If I have had my last baby that I had during a pandemic, first, I’d be the child of one mother.
I mean, I’d be the mother of one child.

I wouldn’t have three because they’re built different.
I’m trying to tell you they’re built different.
They’re not like these other kids. They come out with an attitude.

If I have had her first, I would only have one child, I’m telling you.
So if you don’t have a 2020 baby or 2021 baby, you can’t sit with me.

Don’t talk to me. leave me the fuck alone.
Get out of my face.
Because you don’t know the struggle of having a pandemic baby.
Like I said…”

Traduzione in italiano delle parole della ostetrica : “Lasciate che vi dica una cosa.
Se non hai avuto un bambino figlio della “pandemia”, allora non puoi sederti vicino a me.

Capisci cosa voglio dirti ?
Questi “nuovi” bambini figli della “pandemia” sono concepiti diversamente.
Sono completamente diversi.

Se avessi dato alla luce la mia ultima bambina che ho avuto durante una pandemia, in primo luogo, sarei il figlio di una madre.
Cioè, sarei la madre di un solo bambino.

Non ne avrei avuti tre perché vengono alla luce diversamente.

Sto cercando di dirvi che nascono diversi.
Non sono come gli altri bambini.
Nascono con un comportamento diverso.

Se l’avessi avuta per prima, avrei avuto un solo figlio, ve lo dico io.
Quindi, se non hai un bambino del 2020 o del 2021, non puoi sederti con me.

Non parlarmi, lasciami in pace, cazzo !
Sparisci dalla mia vista.
Perché non conosci la fatica di avere un bambino “pandemico”.

Come ho detto…”

Questo è ciò che le ostetriche – almeno negli USA – stanno iniziando a notare quando entrambi i genitori sono stati “grafenati”.

E’ già noto da alcuni mesi come il grafene influisca sia sulla regolazione ormonale nelle donne a livello dell’ipotalamo, ed anche nella spermatogenesi negli uomini.

Quindi anche nel caso di una possibile gravidanza – già di per sè improbabile come appena detto sopra a causa della infertilità indotta dal grafene – si sta iniziando a riscontrare, al momento solo empiricamente, che i bambini che vengono alla luce in questo momento sembrano avere un aspetto “diverso”.

Qualcosa che appare simile ad una riduzione del QI, oppure simile alla trisomia del cromosoma 21, o sindrome di Down.

Ricordo che la sindrome di Down è causata da una copia in eccesso del cromosoma 21.
I bambini che ne sono affetti presentano un ritardo dello sviluppo fisico e mentale, caratteristiche specifiche del cranio e del volto e spesso bassa statura.

Dopo la nascita, la diagnosi è suggerita dall’aspetto fisico del bambino ed è confermata dall’individuazione di una terza copia del cromosoma 21 in un campione ematico.

La maggior parte dei bambini affetti da sindrome di Down sopravvive sino all’età adulta.
Non esistono cure, tuttavia alcuni sintomi e problemi specifici causati dalla stessa possono essere trattati.

Queste piccole creature – sono stati già riscontrati almeno una dozzina di casi – presentano sin dalla nascita caratteristiche mai viste fino ad ora in nessun essere umano venuto alla luce, un qualcosa che appare tra la sindrome di Down ed una persona con Quoziente Intellettivo medio/basso.

In poche parole con caratteristiche simili alla sindrome di Down, ma che non è la sindrome di Down.

Naturalmente, come ripeto, non abbiamo ancora prove definitive per dimostrare questa terribile correlazione.
Ma come ho già detto prima, degli enormi sospetti ci sono, viste le prove accumulate nel corso degli anni passati (una trattazione abbastanza esauriente su questo tema è possibile leggerla in questo link) :

Già da molti anni sappiamo che nel corpo umano sono presenti più di 82.000 sostanze tossiche.
Ma l’80 per cento della tossicità complessiva, della capacità di far ammalare, è data solo da due sostanze.

Una è l’alluminio, l’altra è il glifosato.

Il glifosato è un erbicida.
Che viene prodotto principalmente negli USA e da 50 anni è commercializzato in quasi tutti i Paesi occidentali.

È il veleno principale che viene spruzzato sui terreni.
E c’è un altro veleno, che è l’alluminio, dal quale non possiamo più difenderci.

Esiste una correlazione – dimostrata dal punto di vista medico – che l’autismo nei bambini oggi è causato principalmente dall’alluminio che prima dal corpo della madre viene trasferito nel corpo del figlio, e poi dall’alluminio che viene somministrato in aggiunta con i “vaccini”.

L’alluminio gioca un ruolo particolare nell’aumento di queste malattie neurologiche.
Soprattutto vista la sua presenza nei cosiddetti “vaccini”.

In poche parole, una volta che è nota la direzione che ha preso la scienza “marcia” e soprattutto le intenzioni di tutti questi personaggi “oscuri” che in questo momento stanno dominando il mondo, non è certo difficile immaginare la loro linea di pensiero e soprattutto le loro macabre intenzioni che già da più di venti anni stanno palesando.



A questo punto non credo sia necessario aggiungere molto altro.
Tranne che una domanda fondamentale che andrebbe posta al personale medico di ogni ordine e grado.

Per quanto riguarda le gravidanze, vorrei sapere su quali basi tutti loro affermano con certezza che i cosiddetti “vaccini” sono sicuri.

Detto in altre parole :

Su quale base hanno potuto affermare per 9 mesi che i “vaccini” sono sicuri da poter essere iniettati alle donne incinte ?

Dove sono gli studi che dimostrano la sicurezza dei cosiddetti “vaccini” per essere applicato su larga scala alle popolazioni mondiali ?
Su quali donne incinte hanno verificato questi “vaccini” prima di poterlo autorizzare nel 2021 ?

Su chi hanno effettuato i test ?
Su quali e quante donne hanno testato per poter affermare che non ci sono effetti collaterali significativi ?

No, non hanno fatto nulla di tutto questo, anzi, conoscevano benissimo la esistenza di decine di effetti collaterali.
Come ad esempio la stessa Pfizer ha ammesso sin dall’inizio in questo studio :

A Phase 1/2/3, placebo-controlled, randomized, observer-blind, dose-finding study to evaluate the safety, tolerability, immunogenicity, and efficacy of SARS-COV-2 RNA Vaccine candidates against COVID-19 in healthy individuals (2020), Pfizer BioNTech, Usd IND number 19736, Protocol Number C4591001

Su cui ho scritto le mie considerazioni in questo lungo post.

Screenshot 2021 09 25 at 12 04 03 Reve was 2 days old in the NICU less than 2 lb and can hold here up straight to look at ...
Burioni e Pregliasco (due fra i tanti) pagherete anche per tutto questo…

Qua però il problema serio è che la gente vede tutto questo.
Ma è come se non rendesse conto della gravità del fenomeno.

Tutti sanno che non si può somministrare alcuna medicina ad una donna in stato interessante.
Nemmeno il paracetamolo.

Ed in ogni caso, nel caso di necessità di un qualsiasi trattamento medico, occorre sempre guardare tutto con una lente d’ingrandimento e fare molta attenzione prima di prescrivere qualsiasi medicina.

I massmedia ufficiali – che mi leggono giornalmente, lo so – non fanno altro che raccontare bugie.
Affermano di affidarsi all’autorità del cosiddetto pensiero scientifico.

Ma sanno benissimo che gli oscuri hanno comprato la scienza pagando i cosiddetti professionisti della salute.
Quelli che alla fine diranno :

“Stavo solo eseguendo ordini !”

Fra tutti gli infami che stanno partecipando a questo genocidio, in Italia un posto d’onore va al falso virologo Pregliasco che consiglia di avvelenare (pardon “vaccinare”) i neonati sin dalla nascita.

Un altro novello Joseph Mengele da incarcerare a vita per genocidio contro la umanità, ammesso che tra qualche tempo riesca a scampare alla furia dei cittadini inferociti quando finalmente capiranno la verità.

Ed allora sarà felice – insieme al suo compagno di merende Burioni – di fare un abbonamento a vita a Netflix da un bel carcere di massima sicurezza.

Visto che in questo caso avranno salvato almeno la pelle.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page