Atto storico di democrazia diretta

Pubblicato il 11 Settembre 2020 da Veronica Baker

La Democrazia esiste dove non c’è nessuno così ricco da comprare un altro e nessuno così povero da vendersi.

Jean-Jacques Rousseau


Atto storico di democrazia diretta
L’Oceanside Common Law Assembly (OCLA) ha approvato un decreto legge sulla sicurezza pubblica…

NOTICE OF PUBLIC SAFETY BYLAW

Abolishing and Outlawing COVID Restrictions, Mandatory Vaccinations and other Unlawful, Unhealthy and Unwarranted Measures in our Community

Issued by The Oceanside Common Law Assembly (OCLA) on Monday, August 24, 2020

LET IT BE KNOWN that the regulations in Canada that restrict free movement and association, impose mandatory quarantines, distancing, medical testing and vaccinations, and require the wearing of masks are unlawful, unwarranted and medically unsound measures that threaten and assault the fundamental liberties, health and security of the people of our community and violate the internationally recognized legal right of free and informed consent that governs all medical procedures. (Nuremberg Code, 1947)

THEREFORE IT IS ORDERED by the Oceanside Common Law Assembly as a voice and defender of the people of our community that a) no-one is obligated to consent to or comply with any of these regulations, regardless of what authority, person or individual is ordering or compelling them, and b) anyone is free to actively resist and disobey such regulations and measures by any means necessary without fear of legal consequence.

IT IS FURTHER ORDERED by the Assembly that any individual, official, body corporate or their agent that requires or imposes any of these regulations on anyone in our community is taking part in a criminal conspiracy against their life, wellbeing and liberty, and stands in violation of this Order. As one engaged in a crime, the offender is subject to penalties and imprisonment upon conviction by the Common Law Court of Parksville, British Columbia.

This Order is issued on August 24, 2020 as a legal Bylaw by the Oceanside Common Law Assembly and has the full effect and force of the Law.

All police authorities are expected and compelled by law to enforce this Bylaw or be charged with obstructing justice and democratic process.

OCLA Bylaw No. A-09242020-101A


In un atto storico di democrazia diretta, l’Oceanside Common Law Assembly (OCLA) ha approvato un decreto legge sulla sicurezza pubblica che vieta qualsiasi tipo di restrizione dovuta al cosiddetto “virus killer”.
Social distancing, uso obbligatorio di mascherine, lockdown ed (eventuali) vaccinazioni obbligatorie nelle comunità di Parksville e Qualicum Beach (costa occidentale del Canada) saranno da ieri considerate pratiche illegali.

Chiunque cercherà di imporre tali norme con la forza potrà essere multato od imprigionato dall’ OCLA o dalla sua Common Law Court.
Citando il diritto internazionale, l’Assemblea Legislativa ha stabilito che tutte queste restrizioni  “sono misure illegali, ingiustificate e non corrette dal punto di vista medico, minacciando ed aggredendo le libertà fondamentali, la salute e la sicurezza della gente appartenente alla nostra comunità…”

Pertanto ordina che “nessuno è obbligato ad acconsentire od a rispettare uno qualsiasi di questi regolamenti”.
E “chiunque è libero di resistere attivamente e di disobbedire a tali regolamenti e misure con qualsiasi mezzo necessario senza timore di conseguenze legali”.

Il decreto legislativo inoltre specifica che “chiunque cerchi di imporre le restrizioni considerate lesive della libertà individuale alla comunità prende parte ad una cospirazione criminale” e lo minaccia di “pene e reclusione comminate in base alle condanne previste da parte della Corte di Diritto Comune di Parksville”.
“Tutte le autorità di Polizia sono tenute e obbligate dalla legge a far rispettare questo decreto o saranno accusate di ostacolare la giustizia e il processo democratico”.

MELBOURNE AUSTRALIA
Melbourne, un tempo deliziosa città…

Davvero una buona notizia.

Il nostro compito è di resistere ad ogni costo a questa tirannia da parte dei governi.
Opponendoci in tutte le maniere in modo pacifico e soprattutto legale.

Altrimenti il nostro destino rischia di diventare in breve tempo esattamente uguale a quello di Melbourne.
Un tempo deliziosa città.
Oggi invece tristemente simile a quell’inferno che era la Germania Est.

Sistematicamente vengono violati i più elementari diritti umani.
Ma nessuno ovviamente muove un dito per ripristinare la legalità.

La polizia ormai minaccia la gente senza alcun motivo, arrivando ad arrestare cittadini inermi che stanno semplicemente facendo una passeggiata.

In modo tale da poter spruzzare sul loro volto un’intera bomboletta di spray al peperoncino (rischiando in questo modo di arrecare danni permanenti alla vista).
Hanno anche rinchiuso in cella cittadini che stavano salutando con un abbraccio i loro congiunti.

Il governo locale (che appoggia senza porre alcuna condizione la Polizia) ha inoltre dichiarato che indossare le mascherine può essere un cambiamento definitivo nella vita quotidiana della città.
Ben presto questi politici sospenderanno anche libere elezioni.

L’ovvia reazione della gente comune è stata la creazione di vere e proprie gang, che camminano in grandi gruppi per le strade dei quartieri periferici.
Indossando la maschera di Guy Fawkes, resa celebre dal film V per Vendetta.



Il 5 Settembre è prevista una manifestazione pacifica, definita dai cittadini di Melbourne Freedom Day.
La polizia ha naturalmente minacciato arresti di massa e condanne “esemplari”.

Il finale è purtroppo scontato.
Una guerra civile.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page