Armi invisibili

Pubblicato il 17 Aprile 2019 da Veronica Baker

Le armi sono come i soldi ; nessuno ne ha mai abbastanza.

Martin Amis


Aprile 17, 2019


Concordo perfettamente con tutto quello che dici.
Quello che non è più possibile sostenere è proprio il fatto che esista un dispositivo, una modalità, che al di là di ogni controllo e senza neppure lasciare tracce di cosa discuta possa avere anche solo una minima influenza sulla vita di tutti.

Non è uno scherzo viziare, pilotare qualcosa che dovrebbe, stando alle teorie, andare da sè.
Questo catechismo democratico e liberista a cui tutti abbiamo dovuto istruirci, non ha mai potuto dimostrare pienamente le sue capacità e le sue lacune così manipolato, privando della possibilità di intervenire incrementalmente con efficacia puntuale per correggerlo dove non avesse funzionato.

Comprendo bene che siamo indubbiamente in un passaggio storico che determinerà gli assetti decisionali dei prossimi anni e che quindi, meglio muoversi così, che non far esplodere immediatamente la terza guerra mondiale.

Ma anche su questo fronte non è che l’uso di sistemi finanziari abbia evitato guerre, anzi.
Ed è proprio per questo, mi chiedo a cosa servano effettivamente queste “cupole” d’influenza.

Se io non ho mai una situazione pura per verificare se PxQ=MxV cosa l’ho studiata a fare ?
Quali passi reali si possono fare avanti se non si può verificare la solidità dei teoremi su amplissima scala e risolvere effettivamente problemi umani ?

FM


Armi invisibili
Non deve rimanere altro che povertà e distruzione…

Per capire il controllo dei meccanismi sociali basta guardare solamente per pochi minuti qualsiasi mass-media per comprendere dove vogliono piano piano arrivare.
Tutto come da copione.

Nella loro visione non deve rimanere altro che povertà e distruzione.

Un popolo di schiavi indebitati.
La restaurazione dell’Ancien Régime.

Il controllo dei diversi stati nazionali non passa – ahimè – ormai più dai vari parlamenti.
Ma dalle banche centrali e dalle sempre più grandi banche d’affari.

E si combattono guerre finanziarie con armi di distruzione di massa molto sofisticate.

Al posto dei missili radiocomandati si utilizzano altri siluri – telecomandati direttamente dalle black box.

Scatole nere al cui interno sono programmate istruzioni in grado di distruggere in pochi attimi le ricchezze di stati e di intere popolazioni.
Armi invisibili.

Ma la cui pericolosità è uguale a quelle “convenzionali”.

Veronica



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page