Appunti di inizio seduta

Pubblicato il 18 Maggio 2010 da Veronica Baker

Come già detto nella serata di ieri, durante il corso dell’ultima seduta a Wall Street ci sono stati importanti interventi a sostegno dell’€  da parte delle banche centrali ; basti pensare che verso metà seduta gli indici USA perdevano mediamente l’1.5% , mentre hanno chiuso poi in parità, trascinando in verde questa notte tutti i principali indici asiatici e – naturalmente – quelli europei .

Questa infatti era la situazione intorno alle 18.30 ore italiane, notare l’algoritmo dell’HFT sempre in funzione :

Come infatti abbiamo avuto modo di notare più volte, a volumi alti corrispondono violenti movimenti al ribasso, mentre a bassi volumi una lenta ma inesorabile ascesa .

Dal fronte di vista macro, ieri si segnala un debolissimo Empire State Manifacturing , che crolla del 40% dal mese di Aprile, segno che la situazione non è così buona come viene dipinta .

Interessante il commento di ZeroHedge :

The May Empire Manufacturing Survey came in at 19.1, a huge miss to expectations of a 30 read, and a 40% from the April read of 31.9. Virtually all components of the index posted a deterioration, including Shipments, Unfilled Orders, Delivery Time, with notable declines in Inventories (restocking is over) and the Average Employee Workweek. The one subcomponent which did increase was Price Paid, even as Prices Received contracted once again. Manufacturing margins are now openly getting squeezed

Nei fatti, tutti i componenti dell’indice sono in declino, ed infatti, continuando nella lettura dell’articolo :

The general business conditions index fell 13 points, to 19.1.Similarly, the new orders and shipments indexes also moved lower but remained at positive levels. The inventories index dropped back to a level near zero after rising into positive territory in March and April.

The prices paid index continued to climb, reaching its highest level of the year, while the prices received index was little changed and positive. The index for number of employees rose for a fifth consecutive month, reaching its highest level since 2004.

Direi che c’è poco da aggiungere.

You cannot copy content of this page