Analisi fiale anti-influenzale 2019 : ossido di grafene (ed altri elementi “mobili” tuttora sconosciuti)

Pubblicato il 30 Agosto 2021 da Veronica Baker

La crescita intellettuale deve cominciare alla nascita e cessare solo alla morte.

Albert Einstein


Analisi fiale anti-influenzale 2019 : ossido di grafene (ed altri elementi “mobili” tuttora sconosciuti)

Come già annunciato ieri, sono arrivati i risultati delle analisi preliminari riguardanti una fiala Chiromas, il cosiddetto “vaccino” utilizzato in Spagna per inoculare gli anziani nelle case di riposo.

La nuova analisi conferma ancora una volta – ammesso che ce ne fosse ancora bisogno – che l’ossido di grafene insieme ad altri componenti elettronici ancora sconosciuti ed elementi mobili causa insieme alla radiazione emessa dalle antenne 5G sindromi da radiazione acuta, cioè COVID.

La bufala della SARS-CoV-2 ormai è stata completamente sgretolata.
Ed ora l’attenzione deve essere posta non più solo sulle fiale del “vaccino”, ma sulla condizione del sangue delle persone inoculate.

Analisi fiale anti-influenzale 2019
Sono ancora una volta costretta a ripetere ancora una volta le medesime parole…

C’è però tuttora da chiedersi quando anche in Italia inizieranno a voler davvero far luce su quello che senza ombra di dubbio è ormai un vero e proprio genocidio contro la intera umanità.

Per questo motivo, sono ancora una volta costretta a ripetere ancora una volta le medesime parole :

Tutto ciò che stiamo analizzando non solo spiega il perchè anche in Italia – come già scrissi a metà di marzo 2020 – nelle zone dove sono state fatte campagne a tappeto del vaccino influenzale 2019 ci siano stati un numero insolitamente alto di decessi – soprattutto fra gli anziani –  nella popolazione, come ad esempio nella Bergamasca).

Ovviamente, oltre ad avere preventivamente “grafenato” la popolazione, allora hanno completato l’opera tramite irrorazioni di chemtrails effettuate da aerei che volavano con misteriose rotte di velivoli sopra la Pianura Padana durante il periodo del cosiddetto blocco della intera circolazione sopra i cieli dell’intero paese fregandosene bellamente del cosiddetto “coprifuoco aereo”, ed addirittura spegnendo l’ADM in modo tale da non essere più visibili nemmeno su Flightradar24 ?

Ah, ovviamente nel medesimo periodo non si sono mai fermate le installazione delle antenne 5G, ed anzi le hanno pure accese per “prove tecniche di trasmissione” (sì, di radiazioni ionizzanti)…

Ed ancora :

Qualcuno dei cosiddetti “medici” che seguono la cosiddetta medicina “ufficiale” mi sa spiegare il perchè in Italia ci sono persone (di cui volutamente NESSUNO vuole parlare) che senza avere fatto alcun tampone, nè avere avuta alcuna inalazione del VELENO (cioè il “vaccino”) soffrono di EVIDENTI sintomi di braccia (ed altre parti del corpo magnetico), solo per avere inoculato (in buona fede, su vostro consiglio) l’anti-influenzale 2019 che presumibilmente (anzi SICURAMENTE) conteneva grafene esattamente come l’omologo Chiromas spagnolo (e presumo in tutto il lager UE nelle diverse “versioni”) ?

Ovviamente, le risposte sono troppo facili per chi ha compreso lo svolgimento di questa danza macabra.

Sono io la morte e porto corona,
io son di tutti voi signora e padrona
e così sono crudele, così forte sono e dura
che non mi fermeranno le tue mura.

Sono io la morte e porto corona,
io son di tutti voi signora e padrona
e davanti alla mia falce il capo tu dovrai chinare
e dell‘oscura morte al passo andare.



Ricardo Delgado : Ora vedremo l’analisi del “vaccino”.

Questa è la prima approssimazione ottica – e ne verranno fatte altre – del vaccino antinfluenzale (nel 2019 e nel 2020) Chiromas.
Che, come promemoria, è quello che è specialmente raccomandato per le persone oltre i 65 anni di età nelle case di cura.

È il vaccino che viene somministrato più frequentemente nelle case di riposo.

Per chi ha più di 70 anni, di solito viene somministrato il Fluzone.
Il Fluzone contiene, al posto del polisorbato 80 – che era l’adiuvante che serviva come vettore dell’ossido di grafene – il Triton X-100.
È l’altro coadiuvante che porta il Fluzone, e che, probabilmente, scopriremo col tempo che anche l’ossido di grafene si combina con quel coadiuvante.

Bene, diamo un’occhiata al video.
Questo è un video con una serie di fotografie.

Testo :
Analisi al microscopio ottico sul vaccino Chiromas.
Rilevamento del grafene.

Ricardo Delgado : Questa è la fiala sigillata del “vaccino”.

Vaccino : Chiromas
Tipo : vaccino antinfluenzale
Lotto : 5417B1A
Data di scadenza : 06/2021


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Diamo anche il codice QR.
Lo mostreremo in modo che voi possiate accedervi, attraverso qualche app. su smartphone, e possiate vedere a quale lotto appartiene e tutto il resto, ok ?
Ecco il codice.


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Ricardo Delgado : Infatti, se ingrandite quel codice – scusate l’interruzione -… Se ingrandisci mentre stai usando il tuo cellulare, probabilmente, tutte le informazioni sui vaccini si vedranno.

Visto che alcune persone parlano tanto di tracciabilità, beh, eccola qui.

→ Codice scansionato: 3073402 (potete verificarlo con il vostro cellulare o su questo sito).

Ecco, questo simbolo ha attirato la mia attenzione.
Lo vedi ? (❄ → ⬡, priming negativo).


 

Analisi fiale anti-influenzale 2019

 


L’esagono (N.d.T. : simbolo del grafene e del cosiddetto numero 6) “doveva” apparire.

Sembra il simbolo del ghiaccio, ma ricordiamoci che questi “vaccini” influenzali non dovevano essere mantenuti tramite catena del freddo come gli altri (quelli contro il “terribile virus”).

(N.d.T. : Una catena del freddo o cold chain è una catena di approvvigionamento a temperatura controllata.
Viene utilizzata per conservare e per estendere e garantire la durata di conservazione dei prodotti, come i prodotti agricoli freschi, i frutti di mare, i cibi congelati, le pellicole fotografiche, i prodotti chimici e quelli farmaceutici.)

Bene, queste sono le prime pieghe che appaiono.
Ricordate che il grafene ha la caratteristica di apparire come se fosse sul fondo di una piscina.

Come se fosse un kleenex con delle pieghe sul fondo di una piscina.
E ha anche un’altra caratteristica, e cioè che i bordi si ripiegano su se stessi.
Ok ?


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Questa è la stessa immagine, ma vista modificando un po’ il condensatore del microscopio.


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Bene, a questo punto dobbiamo segnalare anche che c’è una cosa molto importante da chiarire : nessuno di questi materiali dovrebbe essere presente in alcun “vaccino”.
Dovrebbe essere pulito.

Non ci dovrebbero essere quelle pieghe o quei tessuti nel mezzo, indipendentemente dal fatto che si pensi che sia grafene o meno.

Abbiamo grafene molto ben caratterizzato dal punto di vista ottico.
Infatti, se volete è pure possibile cercare immagini del grafene su Google.

Poi vi mostreremo un campione al microscopio ottico e vedrete che è proprio così.
Inoltre, quando abbiamo chiesto agli esperti che lavorano con questo nanomateriale, anche loro ci hanno confermato che, senza dubbio, è grafene.

E’ possibile inoltre – come ha analizzato il dottor Campra – usare una spettroscopia ultravioletta, oppure tutte le analisi che vuoi.
Si può usare una microscopia elettronica a scansione od a trasmissione.

Quello che vuoi, ma quello è grafene, ok ?
E comunque, che lo fosse o meno, non dovrebbe esserci nulla.

Ora guardiamo un video animato di ciò che si vede direttamente nel vaccino.
Vedrete anche una serie di movimenti nella zona esterna, e lo commenteremo in seguito.


Analisi fiale anti-influenzale 2019


Testo : Sei stato intossicato.

Ricardo Delgado : Bene, faremo molte altre foto di questo vaccino.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page