Amicizia

Pubblicato il 17 Giugno 2021 da Veronica Baker

I don’t remember being young
Was it so much fun
I don’t remember feeling this free
It was not for me

I paid a price
A sacrifice
It was worth it then

My time has come
I now feel young
Begin again
Happy birthday

The Cranberries – Every Morning”


Secondo la definizione che ne danno i dizionari l’amicizia è un reciproco affetto tra due o più persone, generato da affinità spirituali e da stima.

Quindi l’amicizia esclude l’ipocrisia.
E se tale sentimento è provato da una sola delle persone, non si può più definire amicizia in quanto non ha le basi proprie per fiorire.

Occorre perseveranza affinché un’amicizia appena nata possa crescere.
E’ come un fiore che necessita una cura amorevole.
Con dedizione, senza secondi fini.

Amicizia

Chi non crede nell’amicizia o chi parla male alle spalle degli altri (amici o conoscenti) è una persona arida, che potrà esprimere solo sentimenti d’odio, di rancore, di esaltazione personale, di egocentrismo, di amore solo per se stessa, nella indifferenza, più o meno marcata, degli altri.

Amicizia
L’amicizia è il sole della vita…

L’amicizia è il sole della vita e, come non si può vivere senza sole, così non si può vivere senza amici.

Può capitare a volte che il sole sia oscurato da qualche nube ; ma si sa che prima o poi il sole tornerà a splendere, con nuovi amici veri.

Nel cementare un’amicizia, molto importanti sono le parole.
Quelle parole che sanno penetrare nell’altro e rimanerci perchè sincere e pure, e che nascono nell’intimità del nostro cuore, della nostra mente, dei nostri sentimenti.

Le parole sanno dare conforto, sanno penetrare nel profondo dell’anima, avvolgono come un velo protettivo, ed arrivano nel contempo al cuore, liberandosi poi nelle pieghe più intime del proprio io fino a commuovere.

Ma le parole possono anche essere traditrici, colpire alle spalle, ferire nel peggiore dei modi, deludere profondamente più di ogni altra cosa, e la coscienza ne viene modificata, fino a ritrarsi, a volte, come in un guscio, fino a chiudersi come un riccio, i cui aculei servono da protezione contro le ferite e i tradimenti.

Quante belle parole a volte si pronunciano o si sentono dire in giro.
Ma non così profondamente da non consentire di pugnalare alle spalle alla prima occasione, vuoi per invidia, vuoi per gelosia, vuoi per le cattive voci e le malignità (calunnie) che più o meno consapevolmente, ma spesso con cattiveria, vengono messe in giro.

Dove finiscono la fiducia, l’onestà, la comprensione, il rispetto per gli altri, il confronto e la partecipazione affettiva ?

E’ proprio questo che fa la differenza tra l’amicizia e la conoscenza, tra l’amicizia e l’indifferenza, tra chi concepisce l’amicizia come un sentimento puro e chi invece la usa, la maltratta, la tradisce o ne fa uno strumento per i propri scopi personali.

Tutto quanto detto vale ovviamente anche nel campo delle conoscenze, perchè la dignità personale non distingue tra amici e conoscenti.



Amicizia


You cannot copy content of this page