Amate i vostri nemici

Pubblicato il 11 Dicembre 2021 da Veronica Baker

La parola chiave è :
“Amate i vostri nemici”.

Veronica Baker


Amate i vostri nemici

Un messaggio per gli amici/amiche che finalmente stanno iniziando ad opporsi ai diktat del cosiddetto “sistema” e che quindi stanno cominciando ad informarsi sulla ormai ben nota “vicenda”.


Caro amico/a,

sto notando che hai cominciato ad informarti seriamente e vorrei enfatizzare un aspetto fondamentale riguardo questo punto davvero molto importante.

Ricorda che l’attacco che stiamo subendo – non da due anni e neanche da decenni, ma proprio da secoli – è talmente massiccio che chi arriva al punto di comprendere l’intero quadro inevitabilmente finisce in uno stato di rassegnazione e di disperazione.

E’ cruciale superare questo momento.
La domanda corretta da porsi non è :

“Che cosa posso fare ?”

Ma :

“Come mi devo comportare ?”.

C’è solo una cosa che possiamo fare.
Occorre rifiutare qualsiasi collaborazione con il cosiddetto “stato” e prepararci a rinunciare alla Vita piuttosto che cedere.

Ci stanno mettendo davanti alla decisione :

“O il cosiddetto ‘vaccino’ o la morte”.

E l’unica risposta legittima è, allora, la morte.
Saremo in tanti a perdere la Vita nei prossimi mesi ed anni.

Ma non sarà un sacrificio inutile.
Ed in effetti non sarà neanche un sacrificio perché il nostro fisico materiale è facilmente sostituibile.

La fase in cui ci troviamo è quella del risveglio.
Ed è per questo che è ancora presto per combattere.

Prima di tutto l’umano deve capire chi è e da dove viene.
Questo è necessario per ristabilirsi.

Infatti noi siamo notevolmente più potenti di chi ci sta opprimendo e questa è la ragione perché ci stanno avvelenando, indottrinando e condizionando da secoli.
Perché ci temono.

Sono riusciti a tirarci giù fino al loro livello profano e volgare ed a farci credere che li dovremmo combattere con i loro mezzi.
Ci hanno ridotti ad un tale punto che siamo disposti a farci uccidere per poter andare al bar ed in spiaggia per qualche mese in più – perché non siamo in grado di riconoscere in quella sostanza che chiamiamo “vaccino” ciò che è.

Un semplicissimo veleno per massacrarci velocemente nel più breve tempo possibile.



La questione sostanziale invece ce la presentano senza camuffarla : se non ci facciamo “vaccinare”, ci uccideranno.
Ovvero : ci uccideranno comunque, caso mai dopo che abbiamo frequentato il bar per altri quattro mesi o che siamo andati in spiaggia (con il loro “permesso”) per un’altra estate.

Infatti l’Italia è il secondo paese che è stato fondato e da sempre governato dalla massoneria, dopo gli USA e prima di Israele.



Questa è la ragione dell’atrocità particolare che sta subendo il popolo italiano.
Non che in Francia sia particolarmente migliore la situazione, od in Australia, negli USA od in Israele.

Ma è comunque notevole il fatto che sono sempre gli stessi paesi i protagonisti di quest’agenda dove l’oppressione ed il reazionarismo socialista sono sempre stati particolarmente presenti.



Dunque, una delle fonti alla quale mi piace attingere è decisamente “massonica” : “The Occult Anatomy Of Man” di Manley P. Hall.
Un testo scritto nei lontani anni ’20, ma non per questo datato.

E la quintessenza di questo libro è : il fisico umano è una macchina elettromagnetica con un potenziale energetico immenso.

“Loro” si sono messi secoli fa a renderla disfunzionale.
Altrimenti non sarebbero mai arrivati al punto al quale ci troviamo oggi.

“Risvegliarsi” invece, per noi umani, non è un processo “spirituale”, ma piuttosto biofisico.
Bisogna disintossicarci dalle sostanze a noi indotte appositamente per rendere nuovamente funzionante quella “macchina”.

“Spiritualmente”, se vogliamo, basta sbarazzarci dai dogmi a noi indotti e sostituirli con i veri assiomi irrevocabili.

E questi sono :

Questa Terra è la nostra Madre e noi abbiamo bisogno di lei come lei ha bisogno di noi, perché anche lei è sotto attacco.

Vogliono eliminare la produzione di CO2 per interrompere il circuito biologico tra gli organismi viventi e così tra questi organismi e la terra.



Questo viene fatto perché, semmai una sola di quelle “macchine umane” dovesse incominciare a “funzionare”, avrebbe sempre bisogno del campo elettromagnetico e della ionosfera del pianeta per tornare efficaci.
Quindi non stanno distruggendo solo noi, ma anche nostra Madre Terra.

E quindi capire ed analizzare l’attacco che stiamo subendo è utile e – purtroppo – pure necessario.
Ma il nostro vero obiettivo è quello di tornare ad essere degli umani, integrarci nel nostro contesto nativo che è Madre Terra e, infine, di sbarazzarci di quegli “intrusi” che ci stanno rompendo le scatole.

Questo però dovrà avvenire tramite i nostri mezzi e non tramite i “loro”.
Ovvero : tramite il nostro fisico ed il campo elettromagnetico della Terra.

Mi rendo conto che queste parole, al momento, saranno un po’ criptiche.
In sostanza mi sto solo ripetendo, per l’ennesima volta : disintossicatevi.



Amate i vostri nemici
In sostanza mi sto solo ripetendo, per l’ennesima volta : disintossicatevi…

E fatelo rapidamente.

Riempitevi di tutte le sostanze naturali che trovate per sbarazzarvi dai metalli pesanti, l’alluminio, il cloro, il fluoro, gli antibiotici e tutto il resto che ci danno da mangiare e ci fanno piovere addosso.

Evitate tutti i prodotti “elaborati” – soprattutto quelli basati sul grano e le patate.
Procuratevi un piccolo pezzo di terra per piantare ciò che mangerete e continuate a rifiutare qualsiasi collaborazione con il cosiddetto “stato”.

E, per chiudere, il seguente : le onde elettromagnetiche si espandono nell’etere alla velocità della luce.

Ciò che chiamiamo “luce”, in effetti, non è altro che un’onda elettromagnetica.

In altre parole: una volta che quella macchina umana avrà ripreso il suo funzionamento, le distanze tra le singole “macchine” saranno irrilevanti, sia per la comunicazione tra loro, sia per il trasferimento energetico.



Per metterlo su un piano più emotivo che razionale : ciò che chiamiamo “amore” è trasferibile immediatamente tra gli umani.

Ed è questo che “loro” temono.
Perché i nostri “déi” ci hanno sempre chiesto di “amarli”.
Mentre loro non sono neanche in grado di amare.

E gli umani non hanno mai fatto altro che temerli perché è impossibile amare chi è atroce.
Non sono in grado di capirlo e in fondo stanno distruggendo sé stessi.

In questo nostro periodo si sta svolgendo una guerra tra la ratio e l’amore, tra l’intelletto e l’emozione.
Le sostanze che ci stanno inoculando da secoli servono esclusivamente a renderci incapaci di amarci a vicenda.

Tutto qui.
In fondo questo attacco che sembra tanto massiccio, fa ridere.

Basta dire “no” ed essere disposti a sacrificare la nostra vita individuale perché sopravviva la specie.
L’essere umano è stato costruito per combattere coloro che ci stanno attaccando.

La parola chiave è :

Amate i vostri nemici”.

Il fatto che noi non ne saremmo in grado (per loro), allo stesso tempo è la nostra debolezza.
Basterà però non perdere di vista l’obiettivo, che sarebbe quello di riconoscere la vita materiale per ciò che è.

Un aspetto transitorio.
Altro, infatti, non c’è da far notare o da capire.



You cannot copy content of this page