Alto tradimento del governo italiano

Pubblicato il 6 Febbraio 2022 da Veronica Baker

La bugia e l’inganno hanno sempre una data di scadenza.
Tutto alla fine è sempre scoperto.

Ma nel frattempo la fiducia muore.
Per sempre.

Veronica Baker


Alto tradimento del governo italiano

Alla luce del periodo “turbolento”che vivremo nelle prossime settimane/mesi sia negli USA che in Europa, credo sia utile fare un riepilogo di quanto visto fra Novembre 2020 e Gennaio 2021.
Nulla evidentemente succede mai per caso.


Gennaio 8, 2021


Un video (il secondo) che su YouTube e sui principali social network non vedrete mai.
L’ex bel paese è diventato ormai identico al Venezuela.

Qualcuno ha ancora dei dubbi ?

Fino a questo momento era l’unico paese estero “incastrato” nella frode elettorale che ha investito pesantemente gli USA e che avrà pesantissime ripercussioni nel futuro di tutto il mondo Occidentale.

Ma prima o poi sia il contenuto di questo video diventerà di dominio pubblico.
Ed allora se ne vedranno (purtroppo) davvero delle belle.

Perchè i reati che potranno essere contestati sono passibili di processo effettuato da un tribunale militare.
La prossima interessante (e per certi versi clamorosa) versione dei fatti è fornita da un personaggio che ha un passato da agente della CIA.

E che soprattutto è stato a capo di una delle principali stazioni dell’agenzia di intelligence americana.





Novembre 9, 2019


Pillole di stupidità
Pillole di stupidità
Trump osservato a vista da Jarod Kushner…

C’è chi spergiura che Donald Trump sia un uomo al di fuori di ogni controllo politico/massonico.

Buonanotte ai suonatori…
Adesso siamo arrivati a negare l’evidenza.

Se mai fa parte di una corrente diversa e per certi versi opposta a quella che oggi vorrebbe comandare il mondo.

Ma è sempre la solita storia dei falsi opposti.

Per altro, Trump non è certo colui che detiene il vero potere negli USA.

Il vero presidente “ombra” è il genero Jarod Kushner, che infatti lo tiene d’occhio in ogni momento.

Chissà come mai…


Ottobre 2, 2020


Occultum fiat manifestum (et viceversa)

Breaking news !
Trump e la first lady Melania sono risultati positivi al “virus truffa”.

Molti pensano che sia una notizia “allarmante”.
Invece nessuna sorpresa per chi scrive su queste righe.
Ma proprio per nulla.

Ho già spiegato in tempi non sospetti come anche Trump (come da manuale dei Falsi Opposti) sia in tutto e per tutto parte del sistema.

Molti – soprattutto i lettori di questo blog che stanno seguendo gli episodi del documentario “La caduta della Cabala” – mi hanno scritto chiedendomi una opinione su Donald Trump.
Se lo ritenessi un acerrimo nemico del cosiddetto Deep State.

La risposta è semplice : no.

Anche lui fa parte del sistema.
Colluso in tutto e per tutto con i poteri forti.

Una semplice marionetta.
Infatti è improprio parlare di Trump come il Presidente degli USA.
Le chiavi del potere sono completamente in mano al genero Jared Kushner, ufficialmente solo “advisor”.

Non è altro che la solita strategia dei Falsi Opposti.
Versione moderna del Divide et Impera di romana memoria.

Tutto sta seguendo un copione sicuramente già preparato in precedenza.
Chi ancora crede che fra i politici attuali ce ne sia ancora qualcuno davvero non schiarato con il Deep State è semplicemente un ingenuo.
Tutti tranne rarissime eccezioni hanno venduto la loro carriera e la loro anima al denaro ed al potere.

Ovviamente c’è la volontà di creare un caos istituzionale nei giorni precedenti alle elezioni USA.

E’ in corso una violenta lotta – senza alcuna esclusione di colpi – fra le diverse fazioni che intendono spartirsi il mondo nel nuovo equilibrio che verrà.

Alto tradimento del governo italiano
Molti pensano che sia una notizia “allarmante”…

Come ho già spiegato in precedenza, a mio avviso le ipotesi secondo cui Trump sia davvero in pericolo sono abbastanza irreali in questo momento.
Anche se nulla è da escludere, visto lo spartito suonato.

Ma una eventuale “eliminazione fisica” – presunta o reale, poco importa – di Trump molto probabilmente causerebbe l’evento opposto : una valanga di voti “popolari” si sposterebbero immediatamente ai Repubblicani, che vincerebbero a mani basse le elezioni.

La storia ci ha mostrato molti esempi del genere.
Compreso il celebre (ed unico nella storia italiana) sorpasso del PCI nei confronti della DC alle elezioni europee del 1984, che si svolsero pochissime settimane dopo il decesso per infarto del loro leader carismatico Enrico Berlinguer.

Per altro, un vero politico d’altri tempi, che tuttora rispetto profondamente nonostante le sue idee politiche non coincidessero con le mie.

Monitorare attentamente i movimenti di denaro nei mercati finanziari invece è un compito fondamentale.
Sempre necessario per capire l’equilibrio (economico-politico) che verrà nei prossimi due cruciali anni.

Pare l’inizio di un vero e proprio regolamento di conti in stile far-west fra bande rivali.
Di sicuro non si scambieranno fra loro complimenti.
Piuttosto colpi di revolver…

Coerente con la profonda spaccatura – che porterà a violenti disordini civili prima e rivioluzioni violente dopo – attualmente presente in quasi tutto il nostro martoriato globo terrestre.



Gennaio 8, 2021


Idi di Marzo in arrivo ?
Idi di Marzo il prossimo anno ?
“Tu quoque, Brute, fili me.”

Le Idi di Marzo (o Cesaricidio) – 15 Marzo del 44 a.C. – sono note per essere la data dell’assassinio di Giulio Cesare (ed anche data di abdicazione dello Zar Nicola di Russia nel 1917, 15.3.1917, ma forse è un’altra storia, o forse no, basta guardare i soliti numerini magici…) durante la riunione del Senato nella Curia di Pompeo.

La congiura nei confronti di Giulio Cesare era capeggiata da un piccolo gruppo composto da tre personaggi famosi dell’epoca : Gaio Cassio, Marco e Decimo Bruto.

Sì, proprio lui, quello – l’unico – che di solito si studia a scuola e di cui si ricorda la frase del padre adottivo Giulio Cesare : “Tu quoque, Brute, fili me.”

Ricordo inoltre che coloro che assassinarono il “tiranno” Giulio Cesare si consideravano custodi e difensori della tradizione e dell’ordinamento repubblicano.

I congiurati allora temevano il pieno potere nelle mani di un solo uomo.
Perchè lo Stato avrebbe perso il controllo.

Ma l’uccisione di Cesare non mise fine alla Repubblica.

Piuttosto innescò tutta una serie di eventi che alla fine videro emergere Augusto Ottaviano, figlio adottivo proprio di Giulio Cesare, Principe Imperatore di Roma.

Con lui fini il regime oligarchico repubblicano.
Ed iniziò l’epoca del Principato.

Delle nuove Idi di Marzo in arrivo il prossimo anno ?

Purtroppo in entrambi i casi non seguì certo un periodo felice.
Anzi.
Guerre civili piuttosto lunghe.

Al tempo dell’antica Roma, dal 44 a.C al 30 a.C.
Mentre al tempo della cosiddetta rivoluzione russa, dal 6 Novembre 1917 al 25 Ottobre 1922.

Notare anche che nell’anno 2011 George Clooney (toh, chi si rivede…) ha prodotto un film dallo stesso titolo, ambientato però negli USA in una fantasiosa (ma non troppo) corsa alla Casa Bianca.

Film, canzoni, videogiochi…sempre interessante conoscerli.
Danno sempre informazioni particolarmente “predittive”.

Quindi sapendo che la storia è ciclica e quindi si ripete sempre, una domanda viene spontanea.

Chi sarà questa volta il tiranno assassinato (o deposto) ?
Il Giulio Cesare (oppure lo Zar Nicola II) della situazione ?
Forse Joe “Sleepy”, pardon “Dementia” Biden ?
Oppure Mario “The Dictator” Grisù Draghi ?



Novembre 4, 2020


Furto con scasso
Furto con scasso
Professione iconoclasta…

Formula della distribuzione di Poisson (teoria del calcolo delle probabilità) o legge degli eventi RARI :

P= Exp(-L)*L Exp (k/k!)
P = probabilità
k = numero di volte che un evento occorre
L = Lambda*t
Lambda= accadimento per unità di tempo
t= intervallo di tempo in cui l’evento K avviene

E’ assolutamente impossibile che DUE EVENTI altamente IMPROBABILI (di quelli che capitano tre volte nella vita intera) accadano nello stesso giorno (anzi nella stessa ora !) uno dopo l’altro.

Nel Wisconsin e nel Michigan sono comparsi magicamente voti per corrispondenza a favore di Biden prima 100k e poi 138k.
Contro gli zero per Trump.

Se non fosse vero, sarebbe da barzelletta.

La probabilità che simultaneamente accadano due eventi del genere è una su alcuni milioni.
Inferiore a quella per fare 6 al Superenalotto con una schedina da due combinazioni, tanto per dare una valutazione empirica.

Preferisco fermarmi qua.
Ma per me è tutto davvero troppo chiaro.

Anche perchè era un evento altamente atteso.
Ed ovviamente non credo al “caso”.

Soprattutto quando è supportato da dati concreti.
Professione iconoclasta.
Trascurando poi tutte le altre segnalazioni di frodi varie qua e là.

Come ad esempio in Arizona.
Un furto con scasso.



La psy-op mondiale (o meglio il regolamento di conto fra bande rivali appartenenti alla stessa malavita, pardon cabala) deve continuare.

Furto con scasso
Comunisti erano e comunisti rimarranno per sempre…

Ovviamente, la voci in Europa sono tutte a favore di Biden.
La stampa dappertutto è totalmente imbavagliata.
Questa è una politica strategica di oppressione del libero pensiero.

Ma non ci si deve stupire.
E’ esattamente la stessa modalità utilizzata dalla stampa nel 1917 per promuovere la rivoluzione russa.
Comunisti erano e comunisti rimarranno per sempre.

Molti giornalisti ovviamente sono consapevoli di ciò che sta succedendo nel mondo.
Ma non possono scriverlo, pena il licenziamento.

Recentemente hanno iniziato a svilupparsi reti segrete di giornalisti indipendenti che si oppongono a questa deliberato sistema di censura.
Ormai non sono più giornalisti.

Ma esclusivamente strumenti di propaganda.



Novembre 8, 2021


Una evidente follia
Una evidente follia
La frode utilizzata per alterare i risultati elettorali…

Fuga di notizie da parte di giornalisti delle principali testate internazionali, istruiti a non pubblicare assolutamente nessuna storia che possa evidenziare una qualsiasi frode elettorale nelle presidenziali USA.

Una palese conferma della irregolarità.

La frode utilizzata per alterare i risultati davvero fuori discussione.

Principalmente basata sul voto per corrispondenza.
Naturalmente agevolato dai lockdown in diversi stati chiave.

Ad esempio, è stato beccato un tizio in Florida che stava cercando di attribuire 400 voti per Biden da parte di persone decedute da tempo.

Nella Carolina del Sud invece sono state restituite al mittente tutte le schede elettorali non consegnate a destinatari che erano già morti da anni ed anni.

Evidentemente non potevano nè riceverle nè restituirle.
Stesso schema anche nel Michigan e nel Wisconsin, così come nella città di New York.



Questa pazzia in un modo o nell’altro deve essere fermata.
Non è certo una questione politica.
Ma di libertà personale.

Qualcuno ha ancora dei dubbi che sia una “complottista” ?






Il video seguente – girato in Inghilterra – rasenta la follia pura.
Arrestata una runner che ha compiuto il terribile reato di “correre” e “fare ginnastica”.
Notare il dispiegamento di forze (dai 10 ai 15 poliziotti) per arrestare questa terribile e pericolossisima delinquente.



Purtroppo nel mondo molti poliziotti sono davvero troppo stupidi per capire che stanno distruggendo in primis il loro futuro e quello delle loro famiglie.
Otterranno solo miseria, desolazione e guerre civili dappertutto.


Novembre 13, 2020


Brogli elettorali da Banana Republic

Project Veritas offre una ricompensa di 25.000 dollari a chi sarà in grado di fornire notizie sui brogli elettorali in Pennsylvania.



L’informatore dell’USPS Richard Hopkins in una nuova intervista spiega come “agiscono” gli agenti federali nei confronti di tutti i whistleblower :



Udienza di interrogazione di Richard Hopkins da parte degli agenti federali :



Il 10 febbraio 2020, in vista delle imminenti elezioni, il Dipartimento di Giustizia USA ha accusato hackers cinesi di aver sottratto illegalmente identità digitali di 145 milioni di americani.
Inoltre un ufficiale dell’intelligence della Romania afferma di avere tuttora pienamente accesso a circa 50 milioni.



Le accuse dei servizi segreti romeni non solo sono circostanziate.
Ma pare abbiano pienamente riscontro in USA.

Ci sono testimonianze di persone che si sono recate personalmente alle urne a votare.
Ma – una volta giunti – hanno scoperto che qualcuno aveva votato già al posto loro.



Tre informatori della società di software Dominion Voting Systems (ricondubicile al Partito Democratico) hanno affermato che il software della società ha sottratto illegalmente dal computo finale 38 milioni di voti a Trump.



Come già mostrato all’inizio, ci sono impiegati postali dell’USPS che hanno testimoniato di brogli elettorali.

Altre agghiaccianti accuse di gravi brogli elettorali arrivano da una contea del Michigan.
Crimini federali oltraggiosi che violano i diritti civili.

Sono stati ad esempio conteggiati lotti di schede elettorali dove il 60% aveva la stessa medesima firma.
Alte volte sono state scansionate per ben 5 volte le medesime schede.
Poi hanno visto contare 35 schede che non erano state registrate in precedenza.

Poi persone decedute registrate (e fatte votare) per due volte.



Ormai gli USA sono una nazione completamente divisa.
Destinata ad una cruenta guerra civile.



Le vendite di armi sono andate alle stelle.
Trovare delle munizioni praticamente impossibile.
Iniziano anche a scarseggiare in certe zone rurali derrate alimentari.

I politici di sinistra purtroppo sono sempre accecati dall’odio nei confronti di chiunque non la pensi come loro.
Anche scatenare il razzismo solo per vincere le elezioni è stato un errore enorme.
Le lotte di classe basate sul colore della pelle si ritorceranno ben presto proprio conto i colored.



Novembre 16, 2020


Un cul de sac

Un cul de sac
Ormai l’odio ribolle fra le due parti.
E naturalmente finirà molto male.

Stiamo vivendo un tentativo di distruzione globale delle piccole imprese in tutto il mondo.
Quelle da sempre odiate dalla filosofia marxista.

La piccola e la media impresa – cioè la borghesia – è semplicemente la classe sociale che è arrivata a possedere i mezzi di produzione durante la moderna industrializzazione.
La sua preoccupazione principale è mantenere il valore della proprietà privata e la conservazione del proprio capitale finanziario.

Ma secondo i marxisti – il cui pensiero malsano ha già causato decine di milioni di morti nella storia – non fornisce alcun tipo di lavoro.
Ma semplicemente trae profitto dai dipendenti.

Secondo loro, infatti, occorre sostituire la classe media “borghese” con burocrati governativi.

Ma purtroppo qualsiasi burocrate è assolutamente incapace di gestire qualsiasi azienda, dal settore agricolo a quello industriale.

Si limitano solo ad “eseguire le leggi”.

La loro nemmeno malcelata volontà è creare una depressione economica mondiale nel 2022.
Naturalmente annessa ad una carenza di cibo dovuta alla deliberata distruzione delle filiere alimentari.

Purtroppo – anche se alla fine saranno sconfitti in quello che da sempre chiamo “regolamento di conti fra bande (della Cabala) rivali”- riusciranno nel loro intento.



Gennaio 12, 2021


Marxist Airlines
Marxist Airlines
Signori e signore, ecco il vero volto dei comunisti…

Signori e signore, ecco il vero volto dei comunisti.

Delta Airlines ha messo come requisito per viaggiare con la loro compagnia quello di non avere votato Donald Trump.
Un’ottima pubblicità per una compagnia aerea in passato strafallita diverse volte.

Poi che Delta sia una compagnia particolarmente rognosa non è certo una novità, almeno per me.
Anni fa ho preso un loro volo, se non ricordo male da Milano Malpensa ad Atlanta.

Al check-in mi sottoposero ad un interrogatorio degno del KGB : dove andavo, cosa facevo, quando ritornavo, il perchè del mio viaggio, in che albergo soggiornavo, quale era la mia professione e molte altre domande.

Ma non contenti di questo al momento dell’imbarco prima di salire nell’aereo mi sottoposero non ad uno, ma ben a due controlli antidroga !
Forse avevano nel frattempo cercato informazioni su di me su internet in qualche social network, che però già allora non frequentavo più da diversi anni.
Oppure boh, la mia faccia non era a loro gradita e mi avevano presa per una narcotrafficante latino-americana, chi lo sa ?

Ad ogni buon conto quella fu la prima – ed unica volta, vista la esperienza – che presi un volo della Delta Airlines.

Ovviamente inibire il volo agli oppositori politici non è degno di alcun paese civile, nè tantomeno di qualsiasi azienda od istituzione finanziaria.



Gennaio 12, 2021


Nuova False Flag in arrivo ?

L’assedio del Campidoglio non è stato affatto un’insurrezione violenta.
Ma piuttosto una vera e propria False Flag.

La locuzione “falsa bandiera” è un termine che risale al secolo XVI, e si riferisce all’uso comune che ne facevano allora Pirati e Corsari.
Quando navigavano per gli Oceani di mezzo mondo, prima di avvicinarsi ad una nave issavano sul pennone la bandiera di un paese amico.
E quando erano vicini, alzavano la loro bandiera con le tibie ed il teschio.

Una tattica che – visto il grande successo – divenne poi in seguito standard in tempo di guerra.



In seguito si è definita False Flag (falsa bandiera) una azione causata dallo stesso governo in carica per “incolpare” l’avversario dell’accaduto.

Lo scopo è ottenere maggiore potere.
Od avere il pretesto per una qualche azione non gradita dalla maggioranza del popolo (come iniziare una guerra).

L’attacco al Capitol non è altro che una copia in carta carbone del celeberrimo (e triste) incendio al Reichstag di Berlino.
Un episodio che permise ad Hitler di rafforzare il suo potere.

Il video che presenterò dimostra in modo inequivocabile il fatto che si è trattato di una False Flag.



Gennaio 22, 2021


Qualcosa continua a non quadrare

Dunque Joe “Dementia” Biden è ufficialmente presidente degli USA.
Vediamo in breve i suoi primi due giorni in carica.

Prima di tutto, le forze armate USA sono di fatto divise.
Ecco cosa è successo quando il giorno 20 Gennaio è passato il corteo presidenziale di Biden.
Molti militari della Guardia Nazionale gli danno letteralmente le spalle.

Un chiaro atto di fedeltà al nuovo Presidente, pare (!).
Ovviamente la gran parte delle forze armate USA (così come la maggioranza degli americani) non riconoscerà mai Biden come Presidente.

Qualcosa – anzi molto – non quadra.
Ma proprio per nulla.



Primo giorno di Presidenza Biden, i primi 17 ordini esecutivi.
Ma osservate bene il seguente video.



La sagoma di un personaggio assai “misterioso” cammina dietro le finestre dell’ufficio mentre Biden sta parlando.
Sembrerebbe Trump.
Se fosse realmente lui – e davvero pare così – perchè è lì in quel preciso momento, come se stesse “osservando” Biden ?

Qualcosa continua a non quadrare
Con la mano appoggiata alla Bibbia massonica con la croce rovesciata…

Inoltre, Biden è il primo Presidente degli USA neoeletto che firma da solo – proprio senza nessuno nel suo ufficio – il suo primo ordine esecutivo.
Perchè ?

Inoltre di questo decreto dopo ben due giorni non vi è ancora traccia nel sito ufficiale del Registro Federale governativo.
Dove stanno i 17 ordini esecutivi che “Dementia” avrebbe mostrato al mondo intero ?

Ed inoltre, i fogli che il neo-presidente ha davanti a lui sono fogli bianchi e non intestati.
Di solito il logo del governo USA si nota immediatamente.

Biden inoltre firma con inchiostro simpatico.
Non si vede alcuna traccia nei fogli che tiene in mano.

Perchè questa sceneggiata ?

Biden ha giurato alle ore 11.48, con la mano appoggiata alla Bibbia massonica con la croce rovesciata (un dettaglio ovviamente non indifferente).
Ma Trump era ancora in carica fino alle ore 12.

Inoltre il Pentagono non “collabora” con Joe Biden e si rifiuta di fornirgli informazioni riservate sulle operazioni militari in questo momento in corso.
Forse armate USA veramente fedeli al Presidente, lo ripeto ancora (!).
Quanto può “durare” un presidente che non ha la fiducia dei militari ?

Ed inoltre, altri 25.000 soldati sono sbarcati a Washington DC nel corso degli ultimi due giorni.
Perchè ?



Adesso occorre essere fluenti in lingua inglese per capire la dichiarazione.
Ecco le parole del maggiore generale William Walker :

“Quasi 25mila uomini della Guardia Nazionale sono giunti da tutti e cinquanta gli stati per aiutare il servizio segreto e la polizia con una pacifica transizione del potere militare.”

Quindi Biden NON è il presidente degli USA.
Ma attualmente esiste un governo militare.
Ma chi è al comando ?



“Dementia” proprio non può stare senza il suo fidato auricolare.
Un suggeritore occulto gli dice di salutare i marines, e lui fedelmente ripete la frase fra sè e sè.

Ed i marines nemmeno lo guardano.
Altro che saluto militare.
Un presidente veramente amato, senza dubbio.



D’altra parte, il povero Joe senza auricolare è proprio perso.
Esattamente come un anziano di 78 anni affetto da dementia senile.

Appare proprio perso nel vuoto, senza sapere cosa stia facendo lì.
Ed in effetti non ci dovrebbe proprio stare…



Ovviamente adesso l’OMS – riottenuta la “fiducia” da parte della Presidenza USA (ma per quanto tempo ?) afferma che nel mondo i numeri del “virus killer” sono “esagerati”.
Ma va…

Il vero obiettivo è forzare il “Great Reset” per una questione di “Climate Change”, come appunto ci ricorda il WHO.
Da una bufala all’altra.



Purtroppo la stragrande maggioranza delle persone non sono in grado di comprendere il perchè del “virus truffa” e la verità che sta dietro questo complotto mondiale.

Il motivo è nella sua drammaticità semplice.
Sono ormai prive di valori etici e morali.

Proprio ieri scrivevo queste parole :

Tutti vogliono sempre apparire immacolati, casti e puri, senza macchia alcuna, pieni del loro candore e della loro innocenza.

Ma solo chi è davvero nobile ed arboreo, chi vive e lascia vivere sempre, e soprattutto non ha davvero nulla da nascondere può esserlo.

Per quanto mi riguarda, non mento mai a me stessa.
Di conseguenza non mento mai nemmeno agli altri.
Qualunque cosa abbia fatto nella mia vita mi sono sempre presa completamente la responsabilità delle mie azioni.

Invece solitamente tutti mentono in primis a loro stessi.
Illudendosi di essere ciò che non sono.

Quando una popolazione è senza moralità, e vive esclusivamente quindi in funzione del materialismo più sfrenato e del dio denaro sopra ogni altra cosa, non è più letteralmente in grado di riconoscere la verità.

E’ quindi inutile mostrare tutte le prove possibili.
I tuoi saranno sempre deliri di una paranoica complottista.

Questo è il motivo essenziale per cui la maggioranza della popolazione di fatto ha accettato di vivere come delle bestie.
Non possiedono ormai più alcun valore morale.

Ovviamente un ruolo decisivo lo hanno avuto nel corso degli anni i social network.
Dove il pensiero collettivo deve coincidere con quello della “maggioranza”.
Altrimenti sei un “hater”.


Gennaio 26, 2021


Pronto Joe ?

Ieri mattina qualcuno (sarà stato mica Donald ?) ha provato a chiamare la Casa Bianca.



Ha risposto la segreteria telefonica, ed il messaggio è stato inequivocabile :

“Gli uffici della White House in Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500 sono in questo momento chiusi.
Per contattarci, potete usare il nostro sito internet, all’indirizzo whitehouse.gov/contact.”

Erano circa le 9, orario di apertura degli uffici.

Ma Joe non c’era.
Forse si è già dimenticato di essere il Presidente degli USA ?

Nel frattempo lo stesso Donald continua a piazzare i suoi “fidati” nell’esercito.
Fuochi di artificio in arrivo ?



Gennaio 27, 2021


Joe non c’è. E la cremeria ?

La stessa persona di ieri ha provato a chiamare ancora la Casa Bianca.
Questa volta ha risposto una donna.

Probabilmente era la badante di Joe.

La signora ha pure aggiunto che gli uffici della Casa Bianca sono chiusi per “mancanza di personale” e non ha idea di quando riapriranno.

In effetti pare proprio che la Casa Bianca sia perennemente al buio.



Forse Trump non ha pagato l’ultima bolletta della elettricità e la azienda locale di distribuzione della corrente elettrica ha tagliato i fili della luce.
Oppure ha dato semplicemente disdetta ed il nuovo inquilino non è ancora entrato alla Casa Bianca.



Febbraio 3, 2021


Giochi molto pericolosi

Giochi molto pericolosi
I Democratici stanno letteralmente giocando con il fuoco…

Schumer ha appena fissato la data del secondo impeachment nei confronti di Donald Trump : l’8 febbraio (08.2.2021, sempre molto sistematici – 9, 22 – nella loro numerologia gli “amici” della Cabala).

Naturalmente i Democratici stanno deliberatamente cercando di dividere in due gli Stati Uniti e nel contempo distruggere completamente il Presidente “uscente” in primis ed il Partito Repubblicano in seconda battuta.

Sostanzialmente l’intero processo di impeachment è completamente anticostituzionale.
Essendo limitato alla rimozione di un Presidente dalla sua carica.

Ma Trump non lo è più dal 20 Gennaio.

I Democratici stanno letteralmente giocando con il fuoco.
Trump ha il sostegno di oltre il 70% dei militari.

Come già visto ieri, la maggior parte dei soldati della Guardia Nazionale ha voltato le spalle a Biden.

He’s not my President !

E quando si sono sono resi conto di questo, hanno ordinato loro di dormire in un parcheggio.



In realtà – in modo pienamente coerente con i regimi totalitaristi di stampo marxista – i Democratici in realtà sperano che mettere sotto processo Trump possa portare a nuovi disordini civili.

Questa volta però su larga scala.
E di conseguenza – in nome dell’ordine pubblico – possano ordinare di sparare per uccidere inermi manifestanti.

Non si smentiscono proprio mai.

Forse è questo il motivo per cui settemila militari della Guardia Nazionale “potrebbero restare a Washington fino a Marzo”.
Una militarizzazione che non aveva alcun senso per una inaugurazione totalmente virtuale.
E non ha alcun senso nemmeno ora.

Tranne che in un caso specifico.
Forse Trump al momento di dimettersi ha consegnato il potere ai militari e non a Joe “Dementia” Biden ?



Febbraio 26, 2021


Un presidente non affidabile

Una quarantina di politici USA appartenenti ai democratici hanno appena firmato una lettera che chiede al “presidente” Joe Biden di “rinunciare” alla sua unica autorità di poter lanciare armi nucleari.

Una richiesta probabilmente anti-costituzionale, perchè in questo modo di fatto il presidente USA non sarebbe più a capo delle forze armate.

Anche questo è un segnale che Joe “Dementia” non è considerato “affidabile”.

Nel frattempo ieri le forze armate USA hanno ripreso operazioni belliche in Siria, con la scusa che erano “di proprietà di milizie dell’Iran”.
Nessuna sorpresa nemmeno a questo proposito.




You cannot copy content of this page