Acque perigliose

Pubblicato il 4 Gennaio 2020 da Veronica Baker

E come quei che con lena affannata,
uscito fuor del pelago a la riva,
si volge a l’acqua perigliosa e guata,

così l’animo mio, ch’ancor fuggiva,
si volse a retro a rimirar lo passo
che non lasciò già mai persona viva.

Dante AlighieriLa Divina Commedia, Inferno, Canto I


Acque perigliose

Molti – soprattutto i lettori di questo blog che nei mesi scorsi hanno seguito gli episodi del documentario “La caduta della Cabala” – mi hanno scritto chiedendomi una opinione su Donald Trump.
Se lo ritenessi un acerrimo nemico del cosiddetto Deep State.
La risposta è semplice : no.

Anche lui fa parte del sistema.
Colluso in tutto e per tutto con i poteri forti.

Una semplice marionetta.
Infatti è improprio parlare di Trump come il Presidente degli USA.
Le chiavi del potere sono completamente in mano al genero Jared Kushner, ufficialmente solo “advisor”.

Non è altro che la solita strategia dei Falsi Opposti.
Versione moderna del Divide et Impera di romana memoria.

La Cabala tiene saldamente le fila di entrambi gli schieramenti.
Ed è più viva che mai.

Molti pensano ancora che ben presto una “rivoluzione” arriverà.
Altri invece tuttora si fidano delle menzognere istituzioni, tutte vendute al Dio denaro.

Ignorano in effetti che la storia da sempre è ciclica.
E noi – inteso come civiltà occidentale – siamo arrivati alla fine.

Abbiamo deciso di suicidarci da un punto di vista economico, sociale, alimentare e religioso.
Un processo di autodistruzione che ogni giorno prende sempre più forza e che ben presto porterà a fame, rivolte, morte e guerre.

Acque perigliose
Basta solo fermarsi un attimo a riflettere…

Basta solo fermarsi un attimo a riflettere.
Intuire la verità, al di là delle apparenze dei fatti.

Osservare il cielo.
Dove l’evidenza è inconfutabile.

Invece tutti guardano verso il basso.
Incapaci di distinguere la verità dalla menzogna.

Anche qua in effetti nulla di nuovo.
L’eterna lotta fra il Bene ed il Male.
Ed in questo momento il Male ha decisamente preso il sopravvento.

Ma il genere umano in realtà ha già combattuto questa battaglia.
Un giorno vincerà il Bene.
E sopravviverà.

Quando il caos sarà terminato, la gente tornerà ad unirsi ed a lavorare insieme.
Ma occorrerà parecchio tempo prima di questo.

Nel frattempo, consiglio – per chi può – di assicurarsi una scorta di cibo in scatola ed alimenti a lunga conservazione minimo per sei mesi, meglio un anno.
Vivremo tempi molto difficili.

Siamo infatti navigando in acque perigliose.
Rotte che nella storia non sono mai state battute.



StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page