10 post per conoscere la Quinta Onda o variabile Delta

Pubblicato il 15 Agosto 2021 da Veronica Baker

La preoccupazione dell’uomo e del suo destino devono sempre costituire l’interesse principale di tutte le iniziative tecniche.
Non dimenticatelo mai in mezzo a tutti i vostri diagrammi ed alle vostre equazioni.

Albert Einstein


10 post per conoscere la Quinta Onda o variabile Delta (radiazioni ionizzanti !)

10 post per conoscere la Quinta Onda o variabile Delta
La Quinta Onda o variabile Delta (radiazioni ionizzanti !)

Tutto quello che stiamo vivendo non è altro che un’invenzione globalista.

Tutta la cosiddetta “pandemia” non è altro che un attacco alla popolazione mondiale tramite tecnologie militari : onde elettromagnetiche, grafene ed RNA sintetico per “brevettare” il genoma umano.

L’obiettivo della tecnologia 5G – che non ha mai smesso di essere implementata nemmeno per un giorno durante i cosiddetti “lockdown” – non è altro che far ammalare ed uccidere la gente con la scusa di un agente virale la cui esistenza non è stata mai provata (e non lo sarà mai) da nessun paese al mondo.

E continuate a tenere presente sempre questo.
I contatori Geiger rivelano che siamo giornalmente irradiati da impulsi elettromagnetici ionizzanti.

Per comprendere l’intera questione, consiglio di leggere in sequenza questi 10 post che (purtroppo) spiegano esattamente il mondo (distopico) intorno a noi :

1.Sindrome da radiazione acuta
2.Radiazioni ionizzanti emesse dalle antenne 5G
3.Radiazioni ionizzanti nell’ambiente intorno a noi
4.Mappa antenne 5G e COVID sovrapposte (provare per credere !)
5.Uno tsunami cerebrale in arrivo
6.Grafene in acqua piovana : accertata la presenza
7.Grafene ed onde elettromagnetiche
8.Grafene e legame con i campi elettromagnetici
9.Grafene e frequenze nascoste dello spettro elettromagnetico
10.5G versione moderna dei forni crematori di Auschwitz


Dr. Sevillano : Prendi un contatore Geiger ed inizia a misurare.
E scoprirai cosa sta succedendo intorno a noi.

Ricardo Delgado : E leggi anche l’articolo sull’effetto moltiplicatore delle frequenze (N.d.T. : da parte del grafene).

Perché con quello, lo capisci già.
La normale tecnologia a microonde, l’effetto moltiplicatore, e il fatto di far moltiplicare le nanoparticelle di ossido di grafene.
Moltiplicano la frequenza fino ad una  gamma di ionizzazione.

Dr. Sevillano : L’intera serie di articoli più i video dei contatori Geiger.

Quello di ieri e quello di oggi.
Quei due video più questi tre articoli : quello che dimostra cos’è realmente COVID ; l‘articolo sulle frequenze assorbite ed emesse dal grafene ; e quello sull’amplificazione delle onde (N.d.T. : elettromagnetiche)

Quando conosci tutto questo, diventi “esperto” sul funzionamento della quinta onda.

E potrai spiegare a tutti :

“Ecco la quinta onda.
O variante delta.
Eccola qui”.

Ci sono persone che misurano e guardano l’ago oscillare.
Lì c’è una radiazione ionizzante.

10 post per conoscere la Quinta Onda o variabile Delta
Diarrea, moccio, febbre, dolori muscolari, affaticamento…Questa è irradiazione !

E questo corrisponde ai mal di testa che stiamo avendo.
Alla diarrea che stiamo vedendo nei pazienti.
I problemi che stiamo osservando giornalmente.

Perché hanno già iniziato.
Ci stanno irradiando, amici miei.

E quando vedi un segno distintivo di una radiazione acuta, dici :

“Che cos’è questo ?”

Diarrea, moccio, febbre, dolori muscolari, affaticamento…Questa è irradiazione.

Siamo stati irradiati, amici miei.

Se quest’uomo, a distanza, riceve quel segnale, immaginate chi abita vicino alla fonte che li sta emettendo.

Questo se non è un semplice segnale localizzato.
Che però si moltiplica a seconda della densità del grafene nell’atmosfera.
Anche questo è possibile.

Le città, ovviamente, verranno bruciate fino a ridurle letteralmente in cenere.
Gli aerei semplicemente ci volano sopra.
Generando questo effetto in modo che la carica su di esse sia maggiore.

E, sicuramente, per rendere la moltiplicazione ancora maggiore.
Si noti che gli impulsi raggiungono il limite.

Ma, se continuano, romperanno l’ago, sapete ?
Questo visto la potenza degli impulsi registrati.

Devono essere tutti molto potenti per arrivare fino a questo punto.
Arrivano addirittura alla fine della scala (N.d.T. : del contatore Geiger !).
Ve lo dico io.

Ecco la quinta onda.
Eccola qui.

Impulsi elettromagnetici ionizzanti tramite, sicuramente, il potenziamento creato dal grafene sospeso nei nostri cieli.
Ecco perché gli aerei non hanno mai smesso di volare.

Allora, lo volete capire o no ?

Traduzione in italiano a cura di Veronica Baker



44


You cannot copy content of this page